5 errori da non commettere al computer

Condividi su:

Alla scoperta degli errori più diffusi tra chi utilizza un pc; i consigli per evitare di infettare il PC con pericolosi Virus, perdere tutti i dati o mettere a rischio la propria privacy

Affrontiamo un argomento spinoso ma molto importante, che riguarda l’informatica e le cattive abitudini degli utenti con i computer. Parliamo di comportamenti da evitare per prevenire problemi con il computer, legati alla sicurezza o alle funzionalità. Abbiamo individuato cinque errori che non dovremmo mai commettere per essere tranquilli ed evitare di chiamare l’assistenza.

  • Aprire link o allegati sospetti

    L’errore più frequente riguarda la posta elettronica e la sicurezza informatica. Ogni giorno circolano migliaia di e-mail di tipo spam, che nascondo all’interno diverse insidie. Tra le minacce più ricorrenti troviamo le mail di phishing, stratagemmi ingannevoli per estorcere informazioni personali agli utenti come password e numeri di carta di credito. Come riconoscere le mail di phishing? Le mail di phishing sono messaggi molto curati, spesso provvisti di loghi di banche o società che chiedono all’utente di cliccare sul link integrato per fornire informazioni personali. È buona norma evitare di cadere in questi tranelli, poiché banche e aziende difficilmente richiedono questo tipo di azione. Altra minaccia pericolosa è rappresentata dalle mail di spam che contengono allegati o link di tipo virus e malware. Se viene aperto l’allegato o viene cliccato il link, il software potrebbe avviarsi e compromettere la sicurezza del computer e dei nostri dati. La presenza dell’antivirus sul pc non è sempre una garanzia di tutela da queste minacce, meglio stare attenti e non aprire elementi presenti su mail di dubbia provenienza.

  • Scaricare programmi non attendibili

    Spesso abbiamo frenesia e desiderio di installare programmi sul computer, per necessità o semplice curiosità. La prassi più comune è quella di digitare il nome del programma sul motore di ricerca e cliccare sui risultati che ci sembrano più corretti. Purtroppo la rete è piena di spazzatura, esistono molti siti che permettono il download di software che spesso si rivelano pericolosi e diversi da ciò che cerchiamo realmente. Il consiglio è evitare di cercare programmi commerciali su Google o Bing, nella speranza di trovare il software gratuitamente. Nella maggior parte dei casi incapperemo in qualche virus o potenziale pericolo. Se invece cerchiamo programmi gratuiti da installare sul PC, sarà meglio cliccare sul sito ufficiale del produttore del software.

  • Collegarsi a reti wireless sconosciute

    Le reti wireless pubbliche o aperte sono molto attraenti e ci invitano a collegarci. Che sia la rete wireless aperta del vicino di casa o quella del parco pubblico del proprio paese, ricordate che collegandosi a reti pubbliche senza le dovute precauzioni può essere molto pericoloso. Le informazioni che passano dal nostro PC possono difatti essere intercettate da chiunque all’interno della rete. Se ci colleghiamo a reti wi-fi condivise, meglio munirsi di una suite di sicurezza che comprenda anche il firewall, per evitare intrusioni nei nostri dati e nelle informazioni digitate e inviate dal PC.

  • Trascurare gli aggiornamenti di software e driver

    Il sistema operativo e i programmi installati sul PC prevedono l’installazione di alcuni aggiornamenti di sicurezza e funzionalità. Microsoft Windows ed Apple iOS offrono gli aggiornamenti tramite il modulo Windows Update e App Store. Anche i programmi di terze parti installati sulla macchina vengono aggiornati; in questo caso per procedere all’aggiornamento occorre utilizzare l’eventuale funzione di update presente nell’applicativo o scaricare una nuova versione, aggiornando quella attuale. Anche i driver di sistema, i software che permettono alle periferiche hardware di dialogare con il sistema operativo, devono essere regolarmene aggiornati, per migliorare le performance del PC ed evitare eventuali falle di sicurezza. Per aggiornare i driver di Windows è possibile utilizzare l’applicazione Snail Driver che con un solo click consente di scaricare e installare le nuove versioni.

  • Tralasciare il backup dei dati personali

    Uno degli errori più diffusi in ambito informatico è quello di ignorare completamente il backup regolare dei dati personali. L’abitudine di conservare documenti, foto e video solo sul PC è molto diffusa e pericolosa. I file presenti sul disco fisso, anche se SSD, sono vulnerabili e dipendono dalle condizioni del software e dell’hardware del computer. Se non viene effettuato un backup e il disco si rompe, oppure la macchina è infettata da pericolosi virus come i ransomware (cryptolocker), i dati possono essere perduti per sempre. È quindi fondamentale effettuare il backup del PC manualmente, oppure utilizzando software specifici, disponibili gratuitamente o a pagamento.