Pendolari: quando il carnet conviene…

Per lavoro o per piacere, in treno o in aereo, viaggiare spesso costa caro. Ecco le soluzioni pensate per chi fa avanti e indietro…

Abbonamenti ad alta velocità. Al termine delle vacanze, milioni di pendolari in tutta Italia sono pronti a tornare a lavoro. Per molti è tempo di decidere come spostarsi e cercare tariffe agevolate per gli spostamenti. Che il mezzo prescelto sia il treno o l’aereo, ecco alcune offerte vantaggiose da sfruttare tutto l’anno.

Trenitalia, carnet 10 Viaggi. Questa offerta di Trenitalia è riservata ai titolari di Cartafreccia (richiedibile gratuitamente online). È possibile acquistare 10 biglietti per i treni Frecciarossa, Frecciargento o Frecciabianca al prezzo di 8, risparmiando così il 20% (costo variabile in base alla tratta e al tipo di treno). Il carnet è nominativo e spendibile entro 90 giorni dalla data di emissione e per partenze fino a 4 mesi. Il rimborso dell’intero carnet è consentito con la trattenuta del 20% prima dell’inizio dell’utilizzazione dello stesso. Solo al primo utilizzo, si può effettuare un cambio del nominativo, pagando un sovrapprezzo di 8 euro (in questo caso si dovrà mostrare, anche sul treno successivo, il biglietto rilasciato per la regolarizzazione).

– Esempio: Per la tratta Roma-Milano (andata e ritorno per 5 volte) si spendono 860 euro contro i 688 del carnet da 10 viaggi. Un biglietto in SuperEconomy può costare anche solo 9 euro ma per essere certi di trovare quest’offerta bisogna prenotare mesi prima.

Italo, carnet 10 Viaggi. La battaglia delle tariffe influenza anche il mondo dei carnet. Italo propone un’offerta simile a quella di Trenitalia. In questo caso la percentuale di risparmio cambia in base alla classe di servizio. Acquistando il carnet da 10 viaggi in tariffa Prima il prezzo è quello equivalente a soli 7 viaggi. Con la tariffazione Smart e Club invece si paga l’equivalente di 8 viaggi. Il carnet, però, è valido per 180 giorni (sei mesi), nel caso di variazione di programma si può sempre gratuitamente cambiare ora o data di viaggio entro 3 minuti dalla data della prevista partenza del treno prenotato ed è anche possibile cambiare il nome del viaggiatore dei singoli viaggi con una integrazione di 20 euro per il viaggio in Smart, di 35 euro per il viaggio in Prima e di 40 euro per il viaggio in Club.

– Esempio: Per la tratta Roma-Milano (andata e ritorno per 5 volte) si spendono 880 euro contro i 704 del carnet da 10 viaggi. Il costo di un biglietto in offerta si aggira attorno ai 35 euro (per i mesi di settembre e ottobre).

Italo, abbonamento. La Ntv offre una sola tipologia di abbonamento, valida per le rotte Milano-Bologna e Roma-Napoli. L’offerta, in via ancora sperimentale, è valida per un mese e consente un viaggio giornaliero di andata e uno di ritorno. Trenta giorni di Bologna-Milano (o viceversa) in classe Smart costano 441 euro; Roma-Napoli 363 euro.

Trenitalia, abbonamento. L’offerta di abbonamento di Trenitalia è molto vasta e variegata. È possibile individuare quello più adatto alle proprie esigenze in base alla tipologia di treno, la classe di servizio, la durata e la fascia oraria.

Durata. Esistono abbonamenti settimanali, quindicinali e mensili.

Tipo di treno. È possibile acquistare abbonamenti per i treni ad Alta Velocità, Eurostar, Frecciabianca, Intercity e Regionali.

Alcuni esempi di abbonamento mensile:
–    Napoli-Roma, intercity, 1° classe: 281 euro-2° classe: 184 euro
–    Crotone-Reggio Calabria, Frecciabianca, 2° classe: 108,50 euro
–    Vicenza-Venezia, Regionale, 1° classe: 95,70 euro; 2° classe: 71,20 euro
–    Genova-Torino, intercity, 1° classe: 245 euro; 2° classe: 158 euro
(Leggi qui la guida all’abbonamento)

Ubriachi. «Quando facevo il pendolare con Milano per frequentare l’Accademia, il mio scompartimento era sempre affollato. Ci chiamavano il “Caravan dei ciuch”, la carovana degli ubriachi» (Dario Fo).

Nota ai pendolari. Arenaways, compagnia ferroviaria nota ai più per aver lanciato nel 2010 il primo treno privato tra Torino e Milano (attualmente non in funzione, ma con la volontà di ripristinarlo presto) da giugno scorso ha lanciato due offerte del tutto innovative per i “pendolari” torinesi a lungo raggio. L’offerta TrenHotel è pensata per collegare in modo efficiente Torino con Reggio Calabria e Bari, tratte spesso battute da coloro che un tempo dal sud si sono trasferiti al nord.

Il servizio. Il treno viaggia esclusivamente di notte e la tariffa include cena e colazione. I prezzi cambiano se si sceglie la poltrona (150 euro) o la cabina (200 euro). Lungo questi tratte inoltre è possibile caricare la propria auto (170 euro) o la moto (102 euro).

Volare con Alitalia. Chi ha bisogno di viaggiare in aereo può trovare una comoda soluzione tra i carnet offerti da Alitalia.

Romamilano. Questo carnet, di 10 o 20 biglietti di sola andata, è spendibile sulla rotta delle due più importanti città italiane. I biglietti sono aperti (senza data o orario) e non sono nominativi (l’intestatario del biglietto può essere cambiato in qualsiasi momento). Il possessore del carnet viene imbarcato sul primo volo disponibile, anche se non in possesso di prenotazione,  il cambio di volo è consentito senza penale. Prendere l’aereo come se fosse un bus ha però un costo elevato: 10 voli sono acquistabili a 2.690 euro (269 a biglietto) e 20 per 4.980 (249 a biglietto). La classe di viaggio è quella Comfort per cui si ha diritto a tutti i privilegi come varchi di sicurezza prioritari, banchi check-in dedicati, sale Club Freccia Alata, imbarco prioritario, assegnazione prime file, posto accanto libero, distribuzione quotidiani e servizio di catering esclusivo. Il carnet ha una validità di 12 mesi dall’acquisto.

Il biglietto singolo. Un biglietto per la tratta Roma-Milano costa in tariffa Easy 99 euro (da acquistare almeno 5 giorni prima della partenza), Easy Last 149 (almeno 3 giorni prima) e EasyFlex 199 (acquistabile sempre), in Comfort da 189 (con acquisto 5 giorni prima della partenza) o da 289 (acquistabile sempre) Queste tariffe offrono varchi di sicurezza prioritari, banchi check-in dedicati, distribuzione di quotidiani e un servizio catering dedicato, in più chi sceglie di viaggiare in Comfort avrà l’accesso alle sale Club Freccia Alata, l’imbarco prioritario, l’assegnazione prime file con posto libero accanto e servizio catering esclusivo (Vedi qui l’offerta).

Quando conviene. In conclusione, il carnet Roma-Milano conviene solo a chi viaggia in Comfort e non ha certezza degli orari di partenza, alle aziende che devono mandare in trasferta i propri dipendenti, a chi vuol avere la libertà di prendere il primo volo disponibile senza perdere tempo nell’acquisto del biglietto o ancora a chi teme che nel prossimo anno le tariffe aumentino.

Mezz’ora. Nella fascia oraria di alta pendolarità lungo la rotta Roma-Linate è praticamente disponibile un volo ogni mezz’ora.

Pesce. «Per la cena della Vigilia mando il maggiordomo in aereo a prendere il pesce da Ciro a Mergellina» (Pupi D’Angeri, ambasciatore del Belize).

Carnet Italia. Più accessibile è l’offerta dedicata alle altre rotte italiane (esclusa Roma-Linate). Il prezzo di 6 voli con il Carnet Italia è di 654 euro (109 euro a biglietto) per qualsiasi tratta a scelta; per quello da 12 voli è necessario sborsare 1.188 euro (99 a biglietto). Anche in questo caso i biglietti sono aperti e non nominativi.

Il biglietto. Un volo da Roma a Catania varia dai 57 euro della tariffa Promo (rimborso non consentito, cambio prenotazione eseguibile con una penale di 120 euro) ai 340 euro della tariffa Libera (rimborsabile e con cambio prenotazione gratuito).

Volare con Meridiana. Prezzi più contenuti per la compagnia sarda Meridiana. In questo caso si può scegliere se acquistare un carnet di voli lungo una tratta specifica o multitratta. 12 biglietti per volare lungo una rotta Meridiana a scelta (che si tratti di Roma-Milano o di Milano-Palermo) costano 840 euro (70 euro l’uno), a prescindere da quale tratta sia. Il carnet è valido 12 mesi e permette di indicare fino ad un massimo di tre nominativi. Se si sceglie l’offerta multitratta il carnet non è nominativo, ma il prezzo sale a 960 euro (80 euro per ciascun volo).

Aereo privato. «Mi sono organizzato con i tour, e riesco quasi sempre a dormire in una delle mie residenze, facendo il pendolare con l’aereo privato» (Sting).

redazione


7
0
0
0
0

7