Le 5 app per fare live streaming

Permettono di condividere filmati in tempo reale e sono perfettamente integrate con i social network: quali sono e come funzionano le applicazioni per girare e inviare video in diretta.

  • 1. Meerkat si collega a Twitter e consente la riproduzione live in streaming. I video possono anche essere salvati.

    1. Meerkat si collega a Twitter e consente la riproduzione live in streaming. I video possono anche essere salvati.

  • 2. Periscope, è l'app del momento. Fortemente connessa a Twitter, permette l'interazione live con altri utenti.

    2. Periscope, è l'app del momento. Fortemente connessa a Twitter, permette l'interazione live con altri utenti.

  • 3. YouNow, a differenza delle altre, permette anche la trasmissione in streaming da desktop.

    3. YouNow, a differenza delle altre, permette anche la trasmissione in streaming da desktop.

  • 4. Streamago Social è l’app iOS tutta italiana che permette di trasmettere video e audio in diretta sulla propria pagina Facebook.

    4. Streamago Social è l’app iOS tutta italiana che permette di trasmettere video e audio in diretta sulla propria pagina Facebook.

  • 5. Live stream è un servizio gratuito che permette di effettuare dirette streaming con la possibilità di trasmettere filmati già registrati da smartphone iOS o Android.

    5. Live stream è un servizio gratuito che permette di effettuare dirette streaming con la possibilità di trasmettere filmati già registrati da smartphone iOS o Android.


In qualunque posto ci si trovi, applicazioni come Meerkat, Periscope e YouNow permettono di accendere la telecamera dello smartphone e mostrare in diretta a un numero imprecisato di utenti quello che si sta facendo o ciò che accade intorno a noi. Ecco come funzionano.

1. Meerkat. Meerkat si scarica gratuitamente dall’App Store: per utilizzarla basta avere un account Twitter, che serve come credenziale di accesso. Per iniziare una ripresa basta dare un titolo all’evento e avviare la trasmissione. Meerkat invia automaticamente un tweet dal proprio account con il titolo dell’evento in corso e un link per seguirlo: chi vuole assistere alla ripresa deve collegarsi attraverso il proprio account Twitter. Le immagini sono riprese tramite la fotocamera dello smartphone. La trasmissione può essere messa in pausa e terminata in qualsiasi momento. Un contatore indica il numero degli utenti collegati. Meerkat non salva lo streaming sui suoi server: per questo motivo non è possibile rivedere la registrazione tornando sul link pubblicato al momento dell’avvio della diretta. Quando finisce la diretta, però, Meerkat chiede se salvare il video, in modo da poterlo poi caricare e condividere.

2. Periscope. Per poter funzionare, anche Periscope deve essere associata al proprio account Twitter: in questo modo l’app riconosce la persona che la sta utilizzando e propone, nel passaggio successivo, di seguire le persone già iscritte al servizio e che si seguono su Twitter. Periscope invia notifiche quando inizia la diretta di una persone che si segue, ma l’opzione può essere disattivata. A ogni diretta si può decidere se comunicare o meno agli altri il posto in cui ci si trova. Per avviare una diretta basta toccare l’icona della fotocamera, inserire un titolo e avviare la trasmissione. Quando si vuole smettere, si interrompe la trasmissione: a questo punto il video può essere salvato sul proprio telefono per rivederlo in seguito o pubblicarlo sui social network. Chi assiste può mandare messaggi a chi sta facendo la ripresa, per chiedergli cose o dargli consigli.

3. YouNow. You Now è un servizio un po’ diverso da Periscope e da Meerkat. Lanciato a settembre del 2012, ha raggiunto un certo livello di popolarità da maggio scorso, quando è passato da 10 a 100 milioni di visitatori mensili. A differenza delle due app precedenti, con YouNow la trasmissione può partire da cellulare Android e iOS e anche da desktop. Dal sito è possibile assistere alle dirette di centinaia di broadcaster cliccando sulla loro foto o seguendo un hashtag tematico.

4. Streamago Social. Streamago Social è l’app iOS tutta italiana che permette di trasmettere video e audio in diretta sulla propria pagina Facebook. Nei video è possibile taggare amici e conoscenti: quest’ultima caratteristica rende possibile la visualizzazione di tutti i flussi di interazione come i like, i commenti e le condivisioni. Alla fine del live il contenuto rimane disponibile in modalità on demand.  Altra opzione, è quella di fare il live streaming dal proprio desktop attraverso l’utilizzo dell’apposita applicazione Facebook.

5. Livestream. Live stream è un servizio gratuito che permette di effettuare dirette streaming con la possibilità di trasmettere filmati già registrati da smartphone iOS o Android. Per prima cosa occorre avere un account Livestream. Se ci si iscrive tramite email, si riceve un messaggio di posta con un link con cui attivare l’account. Una volta effettutato il login, la schermata di Lvestream avrà un aspetto simile a quello di un social network. È possibile anche adottare un logo per l’evento. Tramite livestream è possibile postare testi, foto video preregistrati e andare in diretta streaming col pulsante “live video”.

redazione


165
4
0
2
 
0

171