Viaggiare smart

Cartine addio: oggi la strada si trova in un’app! Ecco le migliori per non perdersi mai….

Mappe, mappe e ancora mappe. Sembra essere questo il motivo conduttore che nell’ultimo anno ha dominato in lungo e in largo l’eterogeneo mercato delle applicazioni per smartphone, sia su piattaforma iOS sia su Android. E la recente indagine di mercato condotta da Oxera per conto di Google lo conferma. Dalla ricerca risulta che i servizi geografici digitali su Internet sono in grado di generare un fatturato che raggiungerebbe i 270 miliardi di dollari nel mondo. Un dato che non deve stupire, se si considera che il 50 per cento delle persone che accedono al web utilizzano le mappe digitali.

Telefoni tuttofare. Ma dallo studio emergono altri dati interessanti. Per esempio che l’abitudine a ricorrere ad applicazioni dedicate alla mobilità ha comportato anche consistenti vantaggi per chi le utilizza. In particolare: un miliardo di ore di viaggio e 3,5 miliardi di litri di carburante risparmiati ogni anno evitando giri inutili, servizi di emergenza più tempestivi, maggiore conoscenza di topografia e viabilità. Insomma, l’avvento dei navigatori satellitari Gps prima e l’invasione degli smartphone tuttofare poi ha letteralmente stravolto il nostro modo di muoverci.

Cartine sì, ma digitali. Senza alcun dubbio l’applicazione più gettonata per i possessori di un telefono di nuova generazione, dotato quindi di Gps, è la navigazione satellitare. Tra quelle a pagamento, la più conosciuta è certamente TomTom Italia, disponibile per iPhone a 49,99 euro e, nel momento in cui scriviamo, in promozione per Android a 34,99 euro. Ma non è la sola. Su piattaforma iOS sono da segnalare Navigon (69,99 euro), un buon programma con alle spalle tutta l’esperienza Garmin, e CoPilot Live Italia (disponibile anche per Android), un’applicazione senza troppi fronzoli ma molto chiara, pratica e con tutto ciò che serve. L’aggancio del satellite è abbastanza veloce e le mappe sono aggiornate con frequenza sufficiente. Insomma, un buon acquisto, soprattutto in considerazione del prezzo di 24,99 euro.

Dalla parte di Android. Il fronte Android sembra essere più aperto alle soluzioni gratuite. Una di queste è GPS Navigation, un’applicazione con mappe 3D molto precise e che si possono scaricare sul telefonino per navigare offline. La licenza di 14 giorni può essere estesa a un periodo illimitato registrandosi sul sito del produttore. Lievemente inferiori MapFactor Navigator, con mappe aggiornate ma che potrebbero essere più dettagliate, e NavFree GPS, tra i più scaricati nell’universo Android ma soggetto a “errori di percorso”.

Cartine digitali. Per completare la rassegna, sono da citare anche ForeverMap e MapsWithMe Pro (mappe consultabili offline per quasi tutti i paesi europei), entrambi disponibili per iOS e Android (a 1,79 e 0,70 euro il primo e a 4,99 e 3,78 euro il secondo). Ma tra le applicazioni più utilizzate per orientarsi non si può dimenticare Google Maps, disponibile sullo schermo del telefonino come su quello del pc. Alcuni produttori di terminali, però, stanno iniziando a pensare a soluzioni proprie.

Outsider. Uno di questi è Apple, che nonostante qualche intoppo iniziale sta spingendo la sua versione di Maps, e nel frattempo si attrezza per acquisire tecnologie che potrebbero potenziarne la piattaforma. Nella sfida si è inserita anche Nokia con Here, ennesima app di geolocalizzazione e navigazione: disponibile gratuitamente per iOS e Windows Phone, lo sarà presto anche per Android. Tra i vantaggi, la possibilità di memorizzare le mappe (prodotte da Navteq) e di consultarle anche quando non c’è il collegamento a Internet.

Guidare in comunità. Waze, invece, è il primo navigatore social multipiattaforma (iOS e Android) totalmente gratuito, dedicato a chi viaggia in auto. Utilizzato da una community di 30 milioni di utenti, permette d’interagire con gli altri automobilisti che l’hanno installato per segnalare in tempo reale la situazione del traffico, la presenza di autovelox, posti di blocco o di lavori, ottenere il miglior itinerario per arrivare a destinazione e trovare il distributore più economico. L’itinerario viene ricalcolato automaticamente al variare delle condizioni stradali. Basta guidare con Waze acceso per contribuire a inviare alla community tutte le informazioni su cosa sta succedendo. L’app attribuisce punti agli utenti più attivi e, accumulandoli, si sbloccano nuove funzionalità.

Itinerari turistici perfetti. Tra le app gratuite multipiattaforma merita un posto di rilievo anche quella realizzata da Michelin, ricca di spunti e consigli sui luoghi da visitare. A differenza dei semplici navigatori Gps, Via Michelin Mobile disponibile per iOS e Android, fornisce una cartina che disegna itinerari completi, segnalando anche luoghi speciali nei dintorni, come hotel, ristoranti e luoghi turistici. Cartina che non necessariamente deve essere utilizzata solo quando si è in macchina, ma che ci può accompagnare negli spostamenti a piedi.

Prima del decollo. Dedicato a chi viaggia in aereo, Skyscanner è un vero e proprio “cerca voli”. L’applicazione scova le tariffe più convenienti disponibili per i voli aerei su tutte le destinazioni, incluse le compagnie low cost e quelle di linea. L’app è gratis e multipiattaforma e può comparare le tariffe di oltre 1.000 compagnie internazionali, trovando quelle più economiche e le date in cui è più conveniente viaggiare. Inoltre, per chi si muove in compagnia c’è la possibilità di condividere i dettagli del volo con gli amici.

Radar tascabile. Chi si sposta tra un aeroporto e l’altro, invece, può scaricare anche iFly – Airport Guide, una vera e propria guida che copre 700 tra i principali aeroporti del mondo e che consente di muoversi con disinvoltura all’interno del terminal con informazioni su gate, piste, arrivi, partenze, orari. Se invece non dovete andare da nessuna parte ma vi incuriosisce sapere dove vanno gli altri c’è Plane Finder: basta puntare la fotocamera del telefonino verso un aereo in volo per sapere quali aerei stanno volando in quel momento in quella zona, il numero del volo, dove sono diretti e quanto sono distanti da noi! Entrambe le applicazioni sono disponibili in versione gratuita per iOS e Android.

In carrozza. Con oltre150 mila download, Info Treni (per iOS) è una delle applicazioni gratuite più apprezzate per conoscere lo stato della circolazione ferroviaria italiana. Oltre all’orario dei treni e a informazioni su ritardi, fermate, binari d’arrivo e partenza, scioperi, fornisce le indicazioni stradali per raggiungere la stazione e i servizi presenti, come biglietteria, erogatori automatici, parcheggi e molto altro ancora.

Terzo occhio. Riconosciuto per tre anni di seguito come il miglior browser di realtà aumentata, Wikitude è a tutti gli effetti il “terzo occhio” digitale che consente di guardare il mondo da una prospettiva unica. Utilizzando la fotocamera, basta sollevare lo smartphone per scoprire informazioni altrimenti invisibili nel luogo che ci circonda. Con un database contenente oltre 100 milioni di posti e contenuti interattivi, è di grande aiuto nella visita di città e luoghi di vacanza. Disponibile gratuitamente per iOS e Android.

Tutto per tutti. Per non perdersi proprio mai, infine, c’è AroundMe: che vi troviate a Milano, New York o Londra, vi localizzerà e, a seconda dei vostri bisogni, vi indicherà i bar, cinema, farmacie, ospedali, supermercati, banche e parcheggi più vicini a voi. Insomma un’app tuttofare (e gratuita) che può tornare utile nelle situazioni d’emergenza. È disponibile sia per la piattaforma iOS sia per l’ambiente operativo Android.

redazione


0
0
0
0
 
0

0