Viaggi e bimbi: le app che alleggeriscono il bagaglio

Condividi su:

Chi ha dei figli piccoli sa che andare in vacanza corrisponde a un mezzo trasloco. Oggi però ci sono diversi siti che permettono di noleggiare la culla, il passeggino e tutto ciò che serve per la cura del bebè.

Gli spostamenti mettono sempre a dura prova i nervi di mamma e papà. Me ne sono accorta la prima volta che siamo andati al mare con la bambina: dopo bagagli, seggiolino auto, passeggino, lettino da viaggio, pannolini, paletta e secchiello e ombrellone a malapena c’era rimasto dello spazio per noi!

La difficoltà di movimento, soprattutto quando si è alle prese con un neonato, non vanno sottovalutate poiché spingono molte coppie a disertare piccoli e grandi viaggi. E ciò, è sicuramente un peccato.

BabyGuest, per trovare passeggini e culle a destinazione. Prova a semplificare le cose BabyGuest, servizio da poco arrivato anche in Italia. Si tratta di una piattaforma online dove è possibile noleggiare ogni tipo di attrezzatura dedicata alla prima infanzia. L’idea è frutto dell’esperienza diretta di Serena Errico, una mamma amante dei viaggi che, stanca di “portarsi dietro il mondo” ha pensato a quanto sarebbe stato bello trovare già a destinazione tutto il necessario. Detto e fatto!  Sul sito, ipotizzando una settimana di mare in Toscana, un passeggino e una sponda per il letto vengono a costare 72 euro. Una spesa che si può prendere in considerazione, soprattutto quando lo spazio in auto è limitato. In un momento in cui si fa un gran parlare di località family friendly, il noleggio sembra piacere anche agli albergatori che magari ne hanno bisogno solo per un determinato periodo di tempo.  BabyGuest si occupa poi della manutenzione e igienizzazione delle attrezzature, fornendole praticamente nuove (generalmente non hanno più di sei mesi di vita). Dopo questo periodo, quelle “usate” vengono poi donate a chi ne ha bisogno, come le famiglie dell’associazione Casa Amica Onlus, un’organizzazione milanese che si occupa di realtà difficili. Su BabyGuest, oltre a noleggiare, è anche possibile comperare prodotti nuovi come lenzuolini, cuscini e giocattoli. Ogni mese, poi, il ricavato di un gioco viene destinato alla Casa dei Bambini, un’altra associazione che si dedica ai più piccoli.

Come funziona Babyguest. Il meccanismo è molto semplice. Si entra nel sito, si definisce la località, il nome della struttura, la data e l’ora di arrivo; dopo di che si passa alla selezione degli articoli che serviranno in vacanza come lo scaldabiberon, il lettino da viaggio, la carrozzina ecc. Insomma tutto il necessario, viene inserito nella BabyBag ovvero il carrello. Il pagamento si effettua con carta di credito o Paypal. L’aspetto interessante è che si può prenotare il proprio invio in qualunque parte del mondo.

Mammamobile, le mamme si aiutano tra loro. Alternativa a Babyguest è MammaMobile e la sua forza è quella di essere costituito da una rete di madri. Questo significa che tutte posso partecipare e noleggiare le proprie attrezzature. Dunque, un modo per dare una mano ad altre mamme ma anche per mettere via qualche soldino. Il meccanismo è semplicissimo: iscrivendosi al network una mamma diventa una mamma-mobile, geolocalizzata sulla mappa. Nella propria scheda descrive nel dettaglio il prodotto che intende mettere a disposizione alle altre mamme e il prezzo. Le mamme interessate possono contattarla e mettersi d’accordo per la consegna.

Per viaggiare anche all’estero. Se i confini dei vostri viaggi con figli superano quelli nazionali, esistono siti di riferimento anche per l’estero. Se doveste avere bisogno di un passeggino a Barcellona potete rivolgervi a Backpackbaby (c’è addirittura un programma fedeltà): una settimana di noleggio vi costerà solo 49 euro. Se la vostra meta è invece New York nella Grande Mela avete solo l’imbarazzo della scelta, ma vi segnalo BabyChicny. Potete per esempio affittare un vasino da bagno a partire da 3 dollari al giorno oppure una sdraietta da 6 dollari al giorno. Prima di andare a Londra potete visitare il sito Baby Equipment Hire London. Nella carissima capitale inglese i passeggini sono davvero a buon mercato: con 14 sterline a settimana potete noleggiarne uno! Se per caso vi trovaste in città nei mesi più freddi e aveste dimenticato il coprigambe o il paravento, non acquistatene un altro, ma ricordatevi di questa alternativa.

Con questi accorgimenti sarà più facile viaggiare da neogenitori, rendendo più rilassante e piacevole esperienze come giri in città o nei musei anche per i bambini.