Passaporto: come richiederlo e quanto costa

Tempo di iniziare a programmare le ferie estive: se stai pensando a una meta extra europea e non hai un passaporto valido, meglio iniziare a muoversi per tempo. Ecco come richiederlo

Mare o montagna, New York o Tokyo: è già arrivato il momento per pensare alle prossime ferie. Oltre alla ricerca della meta e del volo più conveniente, è importante iniziare a fare ordine anche sugli aspetti più pratici. Per chi ha in mente una vacanza extra Europa, infatti, è meglio iniziare a pianificare e organizzarsi con il passaporto. Teniamo ben presenti le tempistiche che dipendono spesso dall’ufficio a cui ci rivolgiamo e dal suo carico di lavoro: mettete in conto che possono essere necessari da qualche giorno a diverse settimane per averlo. Anche se avete già un passaporto, fate caso alla data di scadenza: ricordate che non è più possibile rinnovarlo e che, se non fosse più valido, dovrete richiedere l’emissione di uno nuovo. E, non meno importante, ricordate che se il documento scade prima dei successivi sei mesi, può essere ritenuto un documento scaduto a tutti gli effetti: potrà attestare l’identità ma non potrà garantire l’espatrio.

Come farne richiesta. È possibile inoltrare la richiesta direttamente online, sul fissare un appuntamento per un giorno e un orario prestabilito e presentare la domanda, evitando così lunghe attese negli uffici. Nel caso in cui non ci fossero disponibilità, è sempre possibile rivolgersi alla Questura o al commissariato di zona, tenendo presente che – quasi sicuramente – i tempi si allungheranno.

Quali documenti sono necessari. Prima di recarsi negli uffici, è opportuno organizzarsi con la documentazione da presentare ai funzionari. In particolare sono richiesti:

  • Il modulo della richiesta di passaporto stampato e compilato;
  • Una fotocopia del documento di riconoscimento (unitamente al documento originale);
  • Due fototessere identiche e recenti, ricordando che è richiesto che il soggetto venga fotografato in primo piano, su sfondo bianco e senza indossare accessori che alterino la fisionomia del viso. Sul sito della Polizia di Stato sono riportate le linee guida per immagini corrette;
  • La ricevuta di pagamento di 42,50 euro per il passaporto ordinario. Il versamento va effettuato esclusivamente mediante bollettino di conto corrente n. 67422808 intestato a: Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del tesoro. La causale è: “importo per il rilascio del passaporto elettronico”. È possibile utilizzare i bollettini pre-compilati distribuiti dagli uffici postali;
  • Un contrassegno amministrativo da 73,50 euro che può essere acquistato presso le rivendite di valori bollati o i tabaccai.

Consegna e tempistiche. Una volta terminata la procedura di inserimento della domanda, aver apposto le firme e preso le impronte digitali, il funzionario comunica i tempi tecnici necessari per l’elaborazione e la consegna del documento. Ricordate che questi sono piuttosto variabili a seconda dell’ufficio di riferimento e vanno da qualche giorno e possono arrivare anche a 3-4 settimane. Se avete bisogno del documento in tempi più rapidi, è possibile avviare una procedura d’urgenza con un documento che attesti la partenza imminente (per esempio un biglietto aereo). È inoltre disponibile un servizio chiamato “Passaporto a domicilio”, con cui il documento viene recapitato direttamente a un indirizzo indicato da chi ne fa richiesta. Il servizio ha un costo di 8,20 euro che possono essere pagati direttamente in contrassegno.

Quali sono le vostre prossime mete? Raccontateci tra i commenti quali i prossimi viaggi che vorreste fare.