6 consigli per scegliere un notebook economico

Un computer portatile economico ma funzionale e con le caratteristiche tecniche migliori: ecco la nostra selezione

Gli scaffali dei negozi di elettronica e i negozi online sono pieni di notebook economici, con offerte e prezzi molto allettanti. Se fino a qualche tempo fa il prezzo dei computer portatili richiedeva un budget minimo piuttosto elevato, oggi non è difficile trovare notebook economici a partire da 300€, o anche meno. Ma come facciamo a capire se un laptop è buono, anche se costa poco? Innanzitutto è bene sapere che un notebook di fascia medio bassa solitamente è indicato per chi usa il pc solo per navigare su internet, chattare e utilizzare programmi di videoscrittura. Eppure, con dei piccoli accorgimenti e qualche dritta è possibile acquistare notebook economici di qualità, che in prospettiva potranno essere potenziati e utilizzati anche per giocare o fare grafica. Vediamo le caratteristiche principali da considerare, prima di acquistare un PC portatile.

Massima attenzione per il processore. Il processore di un computer è l’elemento chiave, che ne condizionerà le prestazioni e l’esperienza di utilizzo. I notebook di fascia medio bassa sono solitamente dotati di processori scadenti, che prediligono i bassi consumi energetici alle prestazioni. Se siete alla ricerca di un nuovo laptop, non faticherete a scoprire che tutti i modelli di portatili di una determinata fascia di prezzo, a prescindere dalla marca, montano pressoché gli stessi modelli di processore, con poche variazioni gli uni dagli altri, come Intel Celeron, Intel Pentium, oppure AMD serie A o E. Il consiglio principale è quello di annotare la sigla del processore installato sul notebook che vi interessa e confrontarlo con altri modelli, avvalendovi dei siti di comparazione processore come UserBenchmark, CPUBoss o altri. Nella comparazione tra le due CPU, troverete tutte le indicazioni che vi serviranno per capire quale modello sarà più performante e veloce rispetto all’altro. Ricordate che la scelta del processore di un pc portatile è ancora più preziosa rispetto a quella dei computer da tavolo, poiché questo elemento non potrà essere sostituito e aggiornato in futuro.

Qualità dell’hard disk più della capacità. Spesso, quando si decide di acquistare un nuovo computer, la scelta ricade nel modello con maggior capacità di archiviazione. Facciamo un esempio: se ci troviamo all’interno di un negozio di elettronica e abbiamo davanti a noi due modelli di notebook economici con lo stesso prezzo di listino, nella maggior parte dei casi la scelta del prodotto da acquistare ricadrà sul portatile dotato di hard disk di maggior capacità. Non sempre però questa si rivela la scelta giusta. Gli hard disk non sono tutti uguali: nel segmento dei notebook economici, vengono solitamente installati hard disk meccanici tradizionali, che si differenziano gli uni dagli altri per velocità di rotazione dei piatti magnetici e marca del produttore. Per capire quale sia la velocità di rotazione dell’hard disk è sufficiente leggere le caratteristiche tecniche del portatile e intercettare il numero di RPM dello stesso. La velocità di rotazione dei piatti di 7200 RPM rappresenta una scelta ottimale per questo tipo di supporto. Se invece siete fortunati e riuscite a trovare modelli di notebook economici dotati di doppio hard disk, uno di tipo SSD di piccola dimensione e l’altro meccanico tradizionale, sappiate che il primo supporto è dedicato a contenere sistema operativo e programmi, garantendo il massimo delle performance, mentre il secondo è riservato all’archiviazione dei dati personali. Ricordate che sarà sempre possibile installarla hard disk SSD sul notebook per migliorare le prestazioni e renderlo più veloce in futuro.

La memoria non è sempre la stessa. Possiamo considerare la memoria RAM di un computer come un vero e proprio assistente personale del processore. In buona sostanza si tratta di una memoria volatile che si occupa di conservare informazioni, processi e istruzioni, in attesa che vengano elaborate. Solitamente, il concetto di RAM tra utenti e addetti ai lavori è la medesima: più RAM c’è e meglio è. Non è sbagliato pensarla così, ma è piuttosto riduttivo. Quando acquistiamo un notebook economico, ricordiamo di controllare la memoria RAM installata, ma anche quanta se ne può aggiungere in futuro e la frequenza di BUS, cioè la velocità di scambio dati tra la memoria, il processore e tutti i componenti della scheda madre.

Confrontare Display e scheda grafica. Se siete in procinto di acquistare un nuovo notebook al costo massimo di 300€, scordatevi di trovare modelli che vi consentano di far girare programmi di grafica oppure di editing video con prestazioni accettabili. In questo segmento di laptop troviamo difatti portatili dotati di scheda grafica con memoria condivisa, che utilizzerà parte della memoria RAM per lavorare. Tuttavia, potremo sempre confrontare la scheda grafica e scegliere quella più recente o performante, magari a discapito di un display più piccolo rispetto al canonico taglio da 15.6”, qualora le dimensioni non siano una prerogativa. Tutti i moderni display per laptop utilizzano la tecnologia LED che consente di risparmiare energia rispetto ai modelli di qualche anno fa. Prestate attenzione anche alle uscite video disponibili, in base alle reali necessità, per poter collegare un monitor esterno al vostro dispositivo portatile. Se disponente di un monitor con ingresso VGA, fate attenzione che il nuovo modello sia provvisto di questo connettore, altrimenti optate per laptop con uscita HDMI o Display Port, che potremo usare per connetterlo anche alla smart tv di casa.

Occhio al sistema operativo preinstallato. Quasi tutti i notebook in commercio sono venduti con il sistema operativo preinstallato, dotato di relativa licenza. Quando acquistate un notebook economico, state attenti che sia indicato tra le caratteristiche il tipo di sistema operativo preinstallato e scongiurate modelli con dicitura “FreeDos” o “Dos”, a meno che non disponiate di una licenza di Windows, oppure abbiate intenzione di installare il sistema operativo Linux open source. Le macchine attualmente in commercio montano per il 90% il sistema Windows 10, ottimizzato per tutti i computer, anche quelli meno prestazionali.

Non sottovalutare l’usato di qualità. Se desiderate risparmiare sull’acquisto di un notebook, ma volete puntare a computer con prestazioni superiori rispetto ai modelli nuovi economici, consigliamo di mettere in preventivo l’acquisto di un notebook usato. L’acquisto di un portatile usato potrebbe garantirci di scegliere un PC con caratteristiche tecniche superiori, spendendo la stessa cifra del nuovo. Il mercato dei computer usati è assolutamente popolare su portali come Amazon, eBay, Subito.it o siti specializzati come EXNovo Computer o EVOX TECHNOLOGY, che ci permetteranno di acquistare notebook con processori potenti, dotati di dischi SSD e memoria RAM superiore, allo stesso prezzo di un notebook economico nuovo, molto più limitato nelle caratteristiche.

Siete alla ricerca di un notebook economico? Ne avete mai comprati? Raccontateci le vostre esperienze nei commenti.