Treno, tutte le offerte dell’estate

Condividi su:

Convenzioni con spiagge e hotel, Interrail per famiglie, vagoni per la bici e scompartimenti a misura di mamme: ecco tutte le offerte per andare in vacanza in treno

Il treno conduce al cuore delle città, permette di aggirare il traffico delle giornate da bollino rosso, ed è comodo soprattutto se si viaggia con i bambini. Secondo l’Istat gli italiani che scelgono il treno per viaggiare sono sempre più numerosi anche perché, di solito, si spende meno rispetto all’aereo. Ma non è l’unico motivo: il treno consente itinerari flessibili, permette di trasportare gratis la bici (quasi sempre) e offre pacchetti per il mare che consentono di risparmiare su albergo, sdraio, ombrelloni, ecc. Ancora, l’Interrail è adesso a disposizione delle famiglie, con diverse tipologie di pass e offerte per chi viaggia con bambini. Ecco tutte le offerte per prenotare una vacanza in treno in Italia e in Europa.

Il treno lo paga l’albergatore. Grazie a tutta una serie di convenzioni, chi va al mare in treno può ottenere il rimborso (totale o parziale) del prezzo del biglietto. Con Al Mare in Treno 2016, progetto avviato da Trenitalia in collaborazione con i comuni di Rimini, Riccione e Cattolica e con le associazioni locali degli albergatori, raggiungendo queste località in treno e scegliendo un hotel tra quelli indicati su Al mare in treno si può ottenere il rimorso del prezzo del biglietto da parte dell’albergatore. L’offerta è valida fino al 31 dicembre 2016 e prevede un rimborso fino a 40 euro per chi si ferma una settimana. Lo stesso vale per 60 alberghi abruzzesi posizionati lungo la costiera dei Trabocchi, da Francavilla al Mare a Vasto (tutte le informazioni sono disponibili su Il treno dei trabocchi). Anche chi sceglie la riviera dei cedri, nel Cosentino, può risparmiare sul biglietto del treno. Basta cercare le strutture convenzionate su Riviera dei cedri: l’iniziativa consente ai clienti Trenitalia che soggiornano almeno una settimana negli alberghi convenzionati di ricevere direttamente dall’albergatore il rimborso del ticket ferroviario di andata. Se il soggiorno sale a due settimane, il rimborso verrà esteso anche al biglietto di ritorno.

A Pescara, ombrelloni scontati fino al 30 settembre. Grazie a un accordo tra il direttore regionale di Trenitalia e la Confcommercio di Pescara, per tutta l’estate chi andrà al mare in treno potrà approfittare di uno sconto sull’affitto degli ombrelloni sulle spiagge di Montesilvano e Pescara. Lo sconto potrà arrivare fino al 50% del prezzo di noleggio giornaliero compreso lettino e sdraio: la promozione durerà fino al 30 settembre ed è riservata a chi raggiungerà le spiagge e gli hotel convenzionati con i treni regionali e ai possessori di un abbonamento in corso di validità mensile o annuale con destinazione Pescara o Montesilvano.

Treno, bici e promozioni. Anche chi ha in mente una vacanza in bicicletta può approfittare del treno. Sui treni nazionali e regionali di Trenitalia la bici (smontata e contenuta in una sacca) si può trasportare gratis, sistemandola negli spazi riservati ai bagagli. Se non ci fosse abbastanza spazio (per esempio se si ha una bici pieghevole chiusa) la si può sistemare altrove, purché non sia d’intralcio a passeggeri e personale di bordo. Si possono trasportare le bici anche in alcuni treni internazionali (il biglietto costa 12 euro ma bisogna informarsi in biglietteria sulle tratte che supportano il servizio). Ai tesserati Fiab che viaggiano in gruppo sui treni regionali Trenitalia è riconosciuto uno sconto comitiva del 10% che sale al 15% se si è in possesso di “credenziale” rilasciata dalla Fiab e di una richiesta presentata almeno sette giorni prima della data di partenza alla Direzione Regionale/Provinciale di Trenitalia competente. Sui treni Italo è possibile trasportare gratis solo biciclette pieghevoli riposte in apposite sacche e ancorate negli alloggi per i bagagli. I treni Db-Obb Euro City che collegano Italia, Austria e Germania hanno vagoni attrezzati per le due ruote nelle tratte Verona – Bolzano – Innsbruck – München. Il biglietto per la bici costa 12 euro. In più, sulle carrozze dei DB-ÖBB EuroCity è presente uno scompartimento riservato alle mamme, che possono godere di tutta la privacy per poter allattare i propri bambini.

Interrail, per viaggiare con la famiglia e risparmiare. Nato nel 1972 per spostarsi in treno attraverso l’Europa, il biglietto Interrail sta vivendo una nuova giovinezza non solo tra i giovanissimi. Secondo Eurail, gruppo che gestisce le ferrovie europee, negli ultimi due anni gli utenti tra i 26 e i 59 anni che hanno scelto l’Interrail sono aumentati del 20%. Con gli Interrail Pass si possono facilmente raggiungere in treno i posti più belli d’Europa. I pass sono due: global pass , il più venduto, permette di visitare fino a 30 paesi europei, e one country pass, che permette di visitare un solo paese (diverso da quello di residenza). Il prezzo del biglietto cambia in base al tipo di pass, alla durata del viaggio e all’età dei passeggeri. Tuttavia, ci sono molti modi per risparmiare. Per prima cosa si possono sfruttare tutta una serie di sconti e promozioni a disposizione degli utenti e poi ci sono le offerte per le famiglie.  I bambini con meno di 4 anni al loro primo giorno di viaggio possono stare sul treno gratis senza pass (attenzione: sui treni affollati i genitori potrebbero dover tenere in braccio i bambini poiché non viene garantito loro un posto a sedere). I bambini fino a 11 viaggiano gratuitamente il primo giorno di viaggio: dopo, sarà necessario acquistare un pass Bambini. Con un adulto possono viaggiare gratis fino a due bambini. L’adulto che li accompagna non deve essere obbligatoriamente un membro della famiglia, ma deve avere più di 18 anni al momento del viaggio.