Come trasformare il televisore in Smart TV

Condividi su:

Bastano gli accessori giusti e il televisore diventa un device in grado di collegarsi alla rete. Che cosa comprare e quanto spendere.

Si chiamano TV Box, hanno la forma di chiavette usb o di scatolette e il loro compito è trasformare il televisore in un apparecchio smart, in grado di navigare in rete, vedere filmati in streaming e, più in generale, accedere ad applicazioni che ne ampliano le potenzialità.  Vediamo nel dettaglio alcune offerte già presenti sul mercato.

Chromecast e Chromecast Audio. Arrivata sul mercato italiano poco più di un anno fa, Chromecast è una chiavetta HDMI (acronimo di “High Definition Multimedia Interface”, cioè “interfaccia multimediale ad alta definizione”) da inserire direttamente nel televisore, che, attraverso la rete Wi-Fi domestica, trasforma il vecchio apparecchio in smart TV. Il tutto, a 39 euro. Con Chromecast si può trasmettere sullo schermo del televisore quello che si vede sullo smartphone, compresi giochi e applicazioni, usando il cellulare o il tablet come telecomando. Utilizzare Chromecast è molto semplice: dopo aver collegato il dispositivo al televisore bisogna visitare la pagina di configurazione da cellulare o tablet, scaricare l’applicazione (Chromecast per Android o Chromecast per iPhone e iPad) e seguire la procedura guidata. Dopo aver collegato Chromecast al televisore e dopo averlo configurato con l’applicazione, conviene installare sul dispositivo utilizzato anche Google Cast, estensione con cui è possibile proiettare in tv qualsiasi scheda del browser (e quindi anche vedere filmati di YouTube o di Netflix). Sul sito ufficiale si può acquistare anche Chromecast Audio (39 euro), dispositivo che trasforma casse, stereo o impianti Hi-Fi in device smart, in grado quindi di ricevere musica dalla propria libreria digitale.

Apple Tv. Giunta alla quarta generazione, Apple Tv è un set-top box: a differenza di Chromecast, questa scatoletta, una volta attaccata al televisore, permette al proprio apparecchio non solo di guardare contenuti in streaming, ma anche di navigare in rete e di accedere a molte applicazioni che ne ampliano le potenzialità. L’ultima versione del dispositivo di casa Apple è apparentemente molto simile alle precedenti ma presenta alcune novità, a livello hardware e software. Non solo un nuovo sistema operativo, tvOS (che non funziona sulle Apple Tv precedenti), ma anche la possibilità di scaricare app e giochi direttamente dalla Apple Tv e un telecomando touch (come sull’iPhone, il menu si scorre, se si muove il pollice sul telecomando, l’azione viene replicata sullo schermo del televisore). In totale, oggi Apple tv offre non solo la possibilità di ascoltare podcast, visualizzare in streaming i film disponibili sullo store iTunes e guardare i video presenti nei propri dispositivi Apple, ma permette di accedere anche canali tematici, a videogiochi e – per adesso solo in Usa – di dialogare con Siri e interagire con la domotica di casa. La quarta generazione di Apple Tv è disponibile sul sito ufficiale a partire da 179 euro per il modello da 32GB e di 229 euro per il modello da 64GB. Sullo store online resta comunque disponibile la Apple Tv di terza generazione, che costa 79 euro.

Nilox Mini TV Box. Media Player molto evoluto, Nilox Mini Tv Box è in grado di collegarsi a internet attraverso reti cablate o wireless e di dare a tv e monitor le funzionalità presenti nelle nuove Smart TV. Nilox Mini Tv Box è allo stesso tempo un player per i filmati, una piattaforma di gioco e un vero e proprio computer con il quale scrivere documenti o email. Nella confezione è presente il telecomando. Sul sito ufficiale si acquista a 89,90  euro.

Fire TV. L’ultima arrivata è Amazon Fire Tv. Disponibile al momento solo in Usa, Germania e Gran Bretagna a un prezzo di circa 90 euro, Fire Tv ha anche un telecomando Bluetooth con microfono incorporato. Una volta collegato al televisore, questo set-top box permette di accedere a diversi contenuti audio e video (Amazon video, Disney, YouTube, Netflix, Vevo, Vimeo ecc.), navigabili anche attraverso ricerca vocale. Disponibile inoltre un controller da gioco venduto separatamente (35 euro circa) per trasformare Fire Tv in una piccola console per videogiochi.