Risparmiare sulla spesa grazie alle app

Condividi su:

Spendere meno negli acquisti di ogni giorno, nella grande distribuzione e nel negozio sotto casa, sfruttando le applicazioni: da T-frutta, che riaccredita parte delle somme spese, a Happy List, che organizza la shopping list, le trovate tecnologiche che tagliano i costi.

Come risparmiare al supermercato? Scaricando apposite app sul proprio smartphone. Apple store e Google Play, infatti, mettono a disposizione degli utenti molte applicazioni che permettono di spendere meno, organizzando, e quindi ottimizzando, le spese. Ecco le più nuove.

1. T-frutta.it, l’app che –facendo spesa – fa guadagnare. Gratis, T-Frutta è la prima app italiana ad aver introdotto il concetto del “cashback”  (letteralmente “soldi indietro”) nel largo consumo: quest’applicazione, in pratica, offre al consumatore registrato proposte ad hoc create appositamente dalle aziende coinvolte nel progetto e, dopo l’acquisto, gli accredita una determinata somma. L’app, disponibile su Apple Store e su Google Play, ogni giorno indica quanto si può guadagnare (da 30 centesimi a 2 euro) con l’acquisto dei vari prodotti, divisi per categorie. Per vedersi accreditare la somma basterà comprare i prodotti, fotografare lo scontrino e inviarlo all’app, che riconoscerà l’acquisto e accrediterà la quota sul proprio conto. In ogni momento sarà possibile incassare il ricavato tramite un account PayPal, un bonifico bancario o un assegno circolare. T-Frutta per adesso è disponibile soltanto nella province di Milano e Modena, ma presto arriverà in tutta Italia. L’app è stata creata da Ubiq, spinoff dell’Università di Parma: sulla base delle prime sperimentazioni si calcola un risparmio di almeno 200 euro l’anno, cui si possono aggiungere eventuali promozioni in corso nei singoli punti vendita.

2. La spesa intelligente, un assistente virtuale sempre a disposizione.  Compatibile con tutti i dispositivi, a costo zero, La spesa intelligente è l’app in grado di confrontare i prezzi e di segnalare all’utente dove trovare un determinato prodotto al prezzo più conveniente. Il funzionamento è molto semplice: un comparatore di prezzi in grado di memorizzare la data e il luogo in cui il prodotto è stato rilevato permette all’utente di conoscere tutte le variazioni di prezzo. In più, Thirdeye Shopping Assistant permette di consultare le opinioni di chi ha precedentemente acquistato il prodotto per capire se si tratta effettivamente di un acquisto di qualità. Per farlo, basterà inquadrare il codice a barre e accedere alle recensioni disponibili sul sito.

3. Doveconviene.it, l’app che localizza le offerte. Gratuita e disponibile per utenti Apple, Android e Windows, DoveConviene è l’app più adatta a chi vuole risparmiare a prescindere dalla lista della spesa. L’applicazione, infatti, mette a disposizione dei consumatori raccolte di volantini e offerte di numerosissimi punti vendita, dai supermercati ai negozi di elettronica, specificandone il periodo di validità. In più, DoveConviene permette di cercare sulla mappa i punti vendita di qualsiasi catena con indirizzo, orari e telefono e invia notifiche sulle nuove uscite di offerte e sottocosto geolocalizzandole nella propria zona.

4. Faccio la spesa, l’applicazione che calcola i prezzi in anticipo. Gratis, disponibile su Google Play, Faccio la spesa è un supermercato virtuale con un catalogo di prodotti (più di 1600 e in continuo aggiornamento) organizzabili a partire dal loro codice a barre. Dopo il download e la registrazione, attraverso la voce “Io faccio la spesa” si possono avere informazioni molto dettagliate su ogni prodotto. A disposizione degli utenti c’è anche un rapporto specifico su tutti i prezzi più convenienti suddivisi per negozio. Con quest’app, infine, si può stilare la shopping list con la possibilità di inserire la quantità da acquistare di un determinato prodotto, con il calcolo automatico dell’importo totale.

5. Happy List, l’app che fa la lista del risparmio. Disponibile su App Store, gratis, HappyList permette di memorizzare tutti i prezzi dei prodotti che si è soliti acquistare e di verificare dove più conviene farlo. L’app permette di abbinare a ogni prodotto il codice a barre scansionandolo automaticamente: in questo modo si possono controllare le variazioni di prezzo e anche se l’articolo in un altro supermercato viene venduto a un costo inferiore. In relazione ai prezzi inseriti si può calcolare in anticipo quanto si spenderà per la spesa quotidiana. Le liste, infine, possono essere sincronizzate su tutti i propri dispositivi abilitando la sincronizzazione Dropbox. In alternativa, si possono condividere via mail, WhatsApp, SMS o iMessage.