Quando una lista ti fa risparmiare

Condividi su:

Semplificarsi la vita avendo tutto sotto controllo. E, grazie alle app fare un elenco è ancora più facile...

Noi, un insieme di elenchi. «Che ne siamo consapevoli o meno, il nostro stesso essere, a causa della sua inevitabile appartenenza al passato, al presente e al futuro, è un insieme di elenchi. Le liste fanno parte della nostra quotidianità, così come dei nostri stati d’animo di cui sono un sostegno indispensabile» (Dominique Loreau, L’arte delle liste, AVallardi 2012).

La lista perfetta. Le liste ci semplificano la vita. Sommersi dai ritmi frenetici, un po’ di organizzazione non guasta e permette di fare economia, principalmente di tempo. Secondo lo psicologo Roy Baumeister, le liste delle cose da fare rispondono «a un evidente bisogno umano: cercare di mettere un po’ d’ordine nel caos della vita, diventata più rapida, frenetica, stressante». Dello stesso parere è anche David Allen, autore del libro Getting things done (Portare a compimento le cose), che fornisce le istruzioni da seguire per compilare la lista perfetta:

–      Lunghezza: cinque-sei punti

–      Metodo: carta e penna, su un diario, un’agenda, un post-it o lo smartphone

–      Elenco: fare una lista di tutte le cose che vi riguardano, di qualunque genere, professionali o personali

–      Realismo: distribuire nell’arco di più giorni le cose da fare, senza ingolfare il lunedì con una quantità di roba che non si riuscirebbe a fare nemmeno in una settimana

–      Due minuti: se bisogna fare qualcosa che si può fare in due minuti, farla subito; se ci vuole di più, aggiungerla alla lista delle cose da fare

–      Ricompensa: una volta fatta una cosa cancellarla dalla lista. Nei giorni in cui tutte sono state cancellate, godersi il momento.

[Fonte: Enrico Franceschini, la Repubblica]

Liste per risparmiare. È possibile fare liste per qualunque genere di cose. Dominique Loreau, nel suo libro L’arte delle liste, ci indica alcune regole per farle. Per spendere meno e meglio, per esempio, ecco i suggerimenti su cosa elencare:

–      cose che si acquistano e di cui si sa di non avere bisogno;

–      spese da fare nei prossimi mesi;

–      acquisti stravaganti e memorabili;

–      entrate e uscite (comprese le somme da mettere da parte);

–      ciò che si ha voglia di acquistare;

–      ciò di cui si ha bisogno;

–      voglie momentanee.

In questo modo sarà possibile tenere sotto controllo tutte le spese e risparmiare.

La lista della salute. Annotare tutte le informazioni che riguardano il proprio benessere è utile e permette di avere tutto sott’occhio in caso di necessità. Ecco cosa il libro consiglia di appuntare:

–      malattie di cui si è sofferto;

–      operazioni subite;

–      farmaci assunti in passato;

–      farmaci assunti attualmente;

–      le cause dei problemi di salute;

–      ciò che si potrebbe fare per migliorare la salute e cosa  non si fa;

–      le virtù degli alimenti;

–      i propri bioritmi (a che ora si mangia, si dorme ecc.);

–      gli sforzi fatti;

–      pasti da fare;

–      orari da rispettare;

–      trattamenti e terapie a cui ci si è sottoposti;

–      nomi, indirizzi e numeri dei medici;

–      alimenti che bisognerebbe mangiare o evitare ecc.

La lista per le faccende domestiche. Con una lista anche fare le pulizie di casa sarà più semplice. Per esempio si possono annotare tutte le faccende da fare in quindici minuti ogni giorno:

–      riordinare gli ambienti;

–      aprire le finestre;

–      mettere il cordless sotto carica;

–      mettere la roba sporca nella cesta;

–      fare la lavatrice;

–      svuotare la pattumiera;

–      lavare i piatti;

–      spolverare;

–      pulire il bagno;

–      fare i letti;

–      riassettare il divano;

–      spazzare o passare l’aspirapolvere;

–      innaffiare le piante e cambiare l’acqua ai fiori;

–      riordinare il frigo;

–      scrivere la lista della spesa.

Su cosa scrivo? Per fare la lista va bene qualsiasi supporto, dal taccuino all’agenda, dai post-it colorati ai quaderni ad anelli, senza dimenticarsi della tecnologia. Grazie alle app per smartphone e tablet fare gli elenchi delle cose da fare è ancora più semplice. Eccone alcune:

–      Remember The Milk. Si connette con l’omonimo servizio online, permette di organizzare priorità, scadenze, tempistica, periodicità, liste, tag e altro, di visualizzare i prossimi impegni e pianificare nel modo migliore per portare tutto a termine, di ricevere promemoria via e-mail, sms e messaggi istantanei. Disponibile per iOs e Android. Costo: gratis;

–      NeatList. Permette di tenere sotto controllo, nella maniera più efficace, le proprie attività; si possono creare tutte le liste che si vogliono e inserire tutte le attività necessarie. Disponibile per iOs. Costo: gratuito;

–      Any.DO. Rende la gestione degli impegni veloce trascinando e rilasciando gli impegni per creare la propria agenda. Scorrendo il dito su un’attività la si segnala come completata e scuotendo il dispositivo si eliminano quelle completate. Si possono anche aggiungere widget alla schermata principale. Disponibile per Android e iOs. Costo: gratuito;

–      La spesa semplice. Permette di creare liste della spesa con i propri prodotti preferiti e sincronizzarle con i dispositivi della famiglia, così mentre si sta andando al supermercato qualcuno in famiglia può aggiungere prodotti e inviarli allo smartphone del diretto interessato. Disponibile per iOs e Android. Costo: gratuito.