Più spazio, meno disordine: la casa si allarga

Condividi su:

Il tappeto che diventa un pouf, il tavolo che si trasforma in libreria, la parete che gira: dritte e strategie per ottimizzare i metri quadrati...

La regola aurea della casa. «La regola aurea, valida per tutti: non avere nella tua casa nulla che tu non sappia utile, o che non creda bello» (William Morris).

Ordine e spazio. Una casa ordinata e spaziosa è il sogno di tutti. Ma come fare se si vive in un piccolo appartamento o in un monolocale? Basta aguzzare un po’ l’ingegno, seguire le nuove tendenze in fatto di arredamento e il problema è risolto.

Colore e creatività. Oggi sono a disposizione mobili e complementi d’arredo, multiuso e pratici, che si trasformano, permettono di risparmiare spazio e portano anche un tocco di colore e di creatività.
Alcuni esempi da ideare-casa.com:

–                il tappeto che si trasforma in pouf, tirando semplicemente verso l’alto il bottone centrale;

–                la testiera del letto, che si può aprire ribaltandola, ideale per contenere i cuscini e la biancheria;

–                il tavolino che si allunga. Una volta aperto, all’interno possono essere riposti riviste, libri, cd ecc.;

–                il divano che sotto la seduta nasconde un capiente elemento contenitore. Inoltre, la profondità del retro della struttura può racchiudere una libreria;

–                il tavolo che si trasforma in libreria;

–                il divano che diventa un letto tirando una leva;

–                il doppio letto per bambini con la scrivania estraibile nascosta nella struttura;

–                la colonna a quattro ante che ruotando rivela uno specchio;

–                il pouf che diventa un letto grazie a una prolunga interna, da estrarre e tirare con una maniglia.

Da letto a tavolo. Un’idea originale e innovativa è quella del letto che si trasforma in tavolo. Durante il giorno, lo spazio è occupato da un tavolo; di sera, questo scompare nel mobile e al suo posto appare un letto, singolo o matrimoniale. In entrambi i casi, sono compresi anche degli scaffali da utilizzare come meglio si crede.

Librerie versatili. Un elemento d’arredo versatile e multifunzionale è la libreria. Spesso, in una casa piccola o in un monolocale, manca uno spazio intimo in cui riposarsi o leggere in tranquillità un libro. La soluzione è data da una struttura speciale che funge sia da libreria che da seduta rilassante, da collocare nella zona giorno o in camera da letto. Inoltre, piccole scarpiere e librerie possono essere poste dietro la porta, luoghi che altrimenti rimarrebbero inutilizzati.

Ottimizzare lo spazio. Qualunque sia il pezzo d’arredamento che si decide di acquistare, il segreto è ottimizzare lo spazio a disposizione, cercando di tenere il più possibile in ordine la roba. Per esempio, i vestiti alla rinfusa dentro l’armadio creano solo confusione. La soluzione è suddividere il tutto in apposite scatole, che fanno guadagnare spazio e rendono più semplice il cambio stagione. Inoltre, coperte, piumini e cappotti, nel periodo dell’anno in cui non vengono utilizzati, possono essere imbustati nei sacchetti adatti al sottovuoto. Basta aspirare l’aria con l’aspirapolvere e le dimensioni si dimezzano.

Per chi vive in centro. Alcuni consigli da donne.it per arredare in maniera saggia e funzionale appartamenti poco spaziosi, problema soprattutto di chi decide di vivere in centro città:

–       il soggiorno può essere vissuto sia come zona giorno che come zona notte: basta avere un letto a scomparsa che una volta chiuso diventa una libreria;

–       in cucina il televisore può essere collocato in una nicchia scavata nella parete, in modo da eliminare eventuali altri mobili su cui poggiarlo. Inoltre, esistono in commercio delle sedie decorate nella base interna che, una volta chiuse, possono essere attaccate al muro dando un tocco di colore e di originalità alla stanza.

Porte, mensole e nicchie. Un’altra idea per risparmiare spazio è quella di collocare delle mensole in alto sotto il soffitto. Quella è una parte della casa non utilizzata, quindi è ottima per riporvi tutte le cose che non si usano spesso ma che non si vuole buttare. Le porte a soffietto o scorrevoli, invece, che scompaiono nel muro una volta aperte o scivolano lungo la parete, consentono di risparmiare tantissimo spazio, che altrimenti rimarrebbe inutilizzato. Anche le nicchie sono molto funzionali, da installare sul muro o scavate dentro. Chi non bada a spese può costruirle in muratura, mentre chi preferisce risparmiare può affidarsi a quelle in cartongesso, meno costose e realizzabili anche con il fai-da-te. Consigli da kasaok.it su come utilizzarle:

–       in bagno per  contenere spugne, saponi o creme per il corpo;

–       nel ripostiglio per riporvi scatole, conserve o prodotti per la pulizia della casa;

–       nel salone per ospitare il televisore, le piantine o i soprammobili.

Più spazio con i soppalchi. Anche i soppalchi sono un’ottima idea per recuperare spazio in casa. Basta creare un controsoffitto in legno con le ante che funge da contenitore di accessori.

La lavastoviglie nascosta nel lavandino. Altri elementi d’arredo originali e multiuso sono il tavolino da caffè in grado di contenere i libri o la lavastoviglie nascosta sotto il lavandino. Basta sollevare il piano d’appoggio affiancato alla vasca ed ecco apparire l’elettrodomestico.

Trucchi da monolocale. Cinque trucchi dal Sole 24 Ore per giocare con gli spazi in un monolocale:

–       sfruttare la luminosità per far sembrare il locale più ampio, puntando su pavimenti riflettenti e su luci chiare;

–       creare microambienti separati, inserendo per esempio una libreria tra il letto e il tavolo da pranzo o un mobile che da un lato ospiti la tv e dall’altro funga da testiera per il futon;

–       fare attenzione ai volumi, preferendo strutture in legno naturale e metalli leggeri che non appesantiscono l’ambiente;

–       scegliere colori chiari per le pareti e per i pavimenti. Per i mobili, invece, si può propendere anche verso le tinte vivaci, ma con moderazione;

–       evitare l’eccesso, affidandosi ai pezzi d’arredo multifunzionali.