6 modi per velocizzare uno smartphone lento

Condividi su:

Lo smartphone è diventato troppo lento nelle operazioni? Ecco qualche consiglio per velocizzarlo e renderlo performante, come ai vecchi tempi

Gli smartphone sono dispositivi complessi, dotati di sistema operativo come i PC. Uno dei problemi più diffusi tra gli utenti è quello del rallentamento delle prestazioni del telefono. Abbiamo già discusso i metodi per velocizzare il computer e oggi sveliamo i suggerimenti per velocizzare lo smartphone lento, con soluzioni e qualche consiglio.

  • Disinstallare le app inutilizzate

    Le applicazioni per smartphone sono veri e propri programmi che incrementano le funzionalità del dispositivo, ma contribuiscono anche a rallentarne le prestazioni. Oltre ad occupare spazio di archiviazione, le app assorbono memoria e concorrono al consumo della batteria del dispositivo. La maggior parte delle applicazioni si attivano in background all’avvio del telefono, assorbendo RAM e risorse, anche se non vengono aperte e utilizzate. Il primo metodo per velocizzare le prestazioni dello smartphone è proprio quello di disinstallare le app inutilizzate, limitando l’installazione di altre nuove. Nelle impostazioni degli smartphone Android, iPhone e Windows è possibile verificare il consumo di batteria  per ciascuna app installata.

  • Liberare la memoria da file inutili

    Gli smartphone sono come i computer e, quando lo spazio di archiviazione è troppo saturo, funzionano male. I dispositivi più recenti forniscono un alert all’utente quando la memoria è troppo piena, mentre quelli più vecchi si limitano a bloccarsi. È possibile liberare spazio di archiviazione sullo smartphone in svariati modi. Il metodo principale consiste nello spostare foto e video sul PC, eliminando anche i documenti scaricati da Internet o gli allegati di posta elettronica. Solitamente i documenti scaricati si trovano nella cartella download del dispositivo. L’alternativa, altrettanto valida è quella di aggiungere una scheda di memoria esterna (se lo smartphone lo prevede) e spostare al suo interno le app installate e i documenti multimediali del dispositivo. Una volta liberato spazio, lo smartphone tornerà a respirare, migliorando certamente le sue performance.

  • Controllare le app in background

    Sui dispositivi Android, nelle impostazioni relative alle applicazioni, è possibile visualizzare quelle in esecuzione. Molte app utilizzano uno o più processi automatici, che si avviano anche se l’applicazione è chiusa. Quando finiamo di utilizzare le applicazioni, spesso premiamo il tasto home (fisico o a sfioramento) e ci limitiamo a farla scomparire dallo schermo, mantenendola però attiva in memoria. La soluzione migliore, per velocizzare lo smartphone è quella di premere il tasto Back, o meglio ancora il pulsante del Multi-Tasking per visualizzare tutte le app aperte e chiuderle, trascinandole verso l’alto. Abituarsi a chiudere le app, piuttosto che minimizzarle è un metodo utile per velocizzare lo smartphone.

  • Installare un Launcher più leggero

    Sugli smartphone Android è possibile sostituire l’interfaccia principale del dispositivo, con dei Launcher alternativi di terze parti. Il Launcher è l’interfaccia finale tra sistema operativo, app e contenuti, che l’utente visualizza sullo schermo. Spesso i temi installati dal produttore possono risultare pesanti e rallentare le prestazioni dello smartphone. L’installazione di un Launcher alternativo, può essere fatta semplicemente scaricando e installando l’app relativa da Google Play. Il Launcher gratuito più diffuso tra gli utenti Android è Nova Launcher, che permette di personalizzare e velocizzare molte impostazioni grafiche del proprio dispositivo.

  • Utilizzare le app di ottimizzazione

    Tra le app presenti negli Store ve ne sono alcune dedicate alla pulizia dello smartphone. Si tratta di strumenti automatici, più o meno efficaci, che scansionano il telefono alla ricerca di elementi inutili da rimuovere. Questi programmi sono molto semplici da utilizzare e promettono di aggiustare le cose con dei semplici click. Purtroppo, alcune di queste app risultano stracolme di banner pubblicitari e spesso, forniscono falsi positivi, suggerendo l’installazione di altre app sul dispositivo. In gergo informatico, si tratta di veri e propri scareware che spingono l’utente ad installare software inutili e spesso dannosi, al solo fine commerciale. L’applicazione per ottimizzare lo smartphone Android più efficace e sicura è certamente CCleaner.

  • Installare una custom ROM

    Abbiamo lasciato per ultimo questo metodo complicato e radicale, che promette però di ottimizzare lo smartphone lento, anche se molto datato. La Custom ROM è una versione ottimizzata e completa del sistema operativo, che sostituisce di fatto quella installata dal produttore. L’installazione di una Custom ROM invalida la garanzia dello smartphone e può essere effettuata seguendo una delle tante procedure presenti su internet, a seconda dello smartphone interessato. La ROM alternativa più diffusa è LineageOS, disponibile per svariati modelli di smartphone e scaricabile gratuitamente dal sito ufficiale.