Modello 730, cosa fare in caso di errori

Condividi su:

I contribuenti possono correggere il proprio Modello 730 dopo l'invio. Ecco tutte le informazioni utili per sistemare la propria situazione fiscale.

Detrazioni, righi da decifrare e scelte da effettuare: per chi non è esperto il Modello 730 può presentare qualche insidia in fase di compilazione. Nel caso in cui il contribuente si accorga di eventuali errori commessi dal soggetto che ha prestato l’assistenza fiscale o si renda conto di non aver fornito tutte le informazioni utili, dovrà segnalare le imprecisioni il prima possibile in modo da elaborare il Modello 730 ‘rettificativo’. Vediamo quindi come procedere nelle diverse situazioni.

Modifica dei dati relativi al sostituto d’imposta. Partiamo dalla circostanza più semplice: il contribuente in sede di compilazione ha omesso o fornito in modo inesatto le informazioni relative al sostituto d’imposta che effettuerà il conguaglio. In questo caso il soggetto potrà presentare entro il 25 ottobre un nuovo Modello 730 indicando nella casella “730 integrativo” – presente nel frontespizio – il codice 2. Il dichiarativo sarà dunque identico a quello definito in sede di primo invio, ad eccezione del riquadro inerente ai dati del sostituto d’imposta.

Maggior credito o minor debito, come procedere. Qualora non siano stati comunicati tutti gli elementi necessari alla compilazione del Modello 730 e l’integrazione comporti un credito più alto, un debito inferiore o un’imposta pari a quella delineata in sede di primo invio (ad esempio non sono state inserite alcune detrazioni d’imposta), il contribuente potrà correggere la propria situazione e godere del beneficio conseguente nei seguenti modi:

– presentare sempre entro il 25 ottobre un nuovo Modello 730, inserendo le informazioni mancanti ma indicando, a differenza di quanto individuato in precedenza, il codice 1 nella casella “730 integrativo”. Il dichiarativo potrà essere inoltrato esclusivamente da un Caf o da un professionista abilitato;

– presentare un Modello UNICO Persone fisiche 2015 e chiedere il rimborso della differenza individuata. E’ possibile inoltrare questa tipologia di dichiarazione entro il 30 settembre dell’anno in corso (termine ordinario) o entro il termine previsto per la presentazione del Modello UNICO relativo al periodo d’imposta successivo.

Anche nell’eventualità in cui, oltre alle imprecisioni relative alle cifre, ci siano inesattezze anche relative ai dati del sostituto d’imposta, il contribuente potrà inoltrare entro il 25 ottobre il Modello 730 rettificativo, indicando stavolta nella casella “730 integrativo” il codice 3.

Maggior debito o minor credito, a disposizione solo il Modello UNICO. Esiste però anche la possibilità che il dichiarante abbia commesso errori che comportino un maggior versamento o un minor credito (ad esempio sono stati omessi alcuni redditi); in questo caso il contribuente dovrà necessariamente utilizzare il Modello UNICO Persone fisiche 2015.

Il soggetto potrà dunque regolarizzare la propria posizione fiscale entro le seguenti scadenze:

– entro il 30 settembre o il termine di presentazione del Modello UNICO relativo all’anno successivo: il contribuente sarà tenuto al pagamento del tributo, più gli interessi legali maturati dalla data di versamento originaria fino al giorno di presentazione del nuovo dichiarativo e le sanzioni previste in materia di ravvedimento operoso (istituto fiscale che consente di rimediare alle proprie dimenticanze versando i tributi dopo la loro scadenza originaria);

– entro il 31 dicembre del quarto anno successivo al 2015: sarà possibile optare per questa soluzione solo nel caso in cui l’Amministrazione Finanziaria non avrà già applicato delle sanzioni, come previsto dall’art. 2 comma 8 del D.P.R. n. 322, 1998. La normativa infatti prevede che il contribuente possa rettificare la propria dichiarazione dei redditi per correggere eventuali errori grazie ad un invio successivo, da finalizzare però prima che l’Erario abbia già emesso cartelle di pagamento o accertamenti nei confronti del soggetto.