Megatrend, investire con uno sguardo al futuro

Condividi su:

Si dicono megatrend i grandi cambiamenti tecnologici, sociali, politici, naturali che durano per decenni. E sui quali è possibile anche investire. Scopriamoli insieme

I Megatrend sono dei cambiamenti di lunghissimo periodo che riguardano mutamenti strutturali nella nostra società: partendo dall’evoluzione della demografia e dal problema dello sfruttamento eccessivo delle risorse per arrivare agli effetti dell’invecchiamento della popolazione, al problema del riscaldamento globale e alla funzione che avranno un giorno le risorse naturali nella nostra economia. Un cambiamento capace di forgiare, prima o poi, una nuova società con nuove abitudini di vita.

Quante tipologie di Megatrend esistono? I Megatrend sono composti principalmente da investimenti in azioni appartenenti a vari comparti: si passa dall’acqua all’agribusiness, dal settore delle energie pulite a quello della tecnologia, senza dimenticare l’importanza dei beni di prima necessità o delle infrastrutture.

L’andamento nel tempo dei principali Megatrend. Il grafico ci dice come sono andati i vari indici finanziari nel tempo; avendo investito 100 euro nel 2005 nel settore della biotecnologia, ci saremo trovati oggi con 600 euro, una performance del 500% in soli 12 anni. Dopo il settore della biotecnologia, al secondo posto troviamo il comparto dell’agribusiness (+207% dal 2005), seguito da quello della tecnologia (+197%) che sta cercando di agguantare la seconda posizione. Nell’ultimo periodo per il settore tech si è parlato anche di ‘rischio bolla speculativa’ dovuto al timore che le valutazioni dei principali titoli, chiamati con l’acronimo FAAMG (Facebook, Amazon, Apple, Microsoft e Google), fossero troppo elevate. Non tutti i Megatrend, tuttavia, hanno performance positive. Se avessimo investito 100 euro nel settore dell’energia pulita, avremo oggi un capitale residuo di 46 euro, circa il 54% di perdita. In passato, il costo delle tecnologie rinnovabili non rendeva conveniente l’investimento in rapporto alla bassa performance che si raggiungeva, effetto che però sta pian piano diminuendo grazie al progresso; molti investitori dicono che si sta raggiungendo quello che viene chiamato “grid parity”, ovvero la soglia in cui l’energia elettrica prodotta a partire da fonti sostenibili (energie rinnovabili) ha lo stesso prezzo dell’energia tradizionale prodotta tramite fonti di energia tradizionali. Questo determina ampio spazio di risalita per il settore in questione. Vediamo nel dettaglio qualche Megatrend e le implicazioni che potrebbero avere sul comparto degli investimenti.

Demografia e ambiente: due esempi di Megatrend. Il continuo miglioramento delle condizioni della vita ci ha permesso non solo di passare da 1,5 miliardi (inizio 1900) a 7,5 miliardi di persone che oggi abitano il pianeta, bensì di allungare anche l’età media di tutti gli abitanti. Ci troviamo davanti ad una situazione mai affrontata prima: l’invecchiamento della popolazione. Come potrà impattare sui vari settori l’invecchiamento della popolazione? Si potrebbe pensare a un aumento della spesa per servizi legati alla salute o al benessere, e perché no, anche al tempo libero, anche perché la percentuale di popolazione in estrema povertà sta sempre più diminuendo. Investire in tali settori potrebbe definirsi come il Megatrend sulla demografia.

Per quanto riguarda il Megatrend sull’ambiente basta pensare ai problemi del riscaldamento globale e alle misure che stanno prendendo i vari stati per cercare di salvare il pianeta, dal G7 di Taormina di qualche settimana fa o alle nuove politiche dell’India (che andrà a vietare la circolazione dei veicoli a combustione dal 2030). Svizzera e Cina stanno cercando di coprire il loro fabbisogno di energia con metodi sostenibili: il Paese elvetico ha chiuso di fatto il capitolo delle centrali nucleari, mentre la Cina, per combattere il grande inquinamento, ha dichiarato di voler raggiungere il 30% del proprio fabbisogno solo con l’utilizzo del fotovoltaico. La spinta dei Governi verso il cambiamento di energia avrà un effetto che prima o poi arriverà nel comparto delle energie pulite; qualora non fosse, dovremo attenderci uno scenario complesso per le generazioni future.

Perché è importante? Non esiste un portafoglio di investimento unico che possa andare bene per tutti. Abbiamo diversi orizzonti temporali, obiettivi e avversione al rischio. Per gli investitori propensi ad assumersi il rischio di una componente azionaria e un orizzonte temporale sufficientemente lungo, l’investimento in Megatrend potrebbe essere la strada migliore: un’opportunità d’investimento che guarda ai cambi strutturali del futuro.