Lo famo strano? Come personalizzare il matrimonio

Condividi su:

Ecco come rendere il giorno delle proprie nozze indimenticabile, con un po' di fantasia, un pizzico di buon senso e niente stress...

«Lo famo strano?». Per rendere unico il proprio matrimonio non servono cifre spropositate, basta avere un po’ di fantasia. In Michigan, a Mount Pleasent, Lisa Satayut e Drew Ellis si sono sposati al T.J. Maxx store, un negozio di scarpe; Aaron Russell e Pattiann McAdams, una coppia di New York, ha detto “sì” correndo la Boston Marathon. Lui indossava una t-shirt con stampa smoking e lei una tuta bianca. Kelvin Kwong e Ashley Tse si sono sposati al McDonald’s di Hong Kong il giorno di San Valentino. Vaclav Sura e Martina Kolouchova si sono sposati in un refrigeratore industriale, a Praga, a -22 gradi.

Il matrimonio tradizionale. Oggi sposarsi costa da circa 31.720 euro a 50.840 euro; raramente scende sotto i 30mila con una base di 70/100 invitati (Dati Federconsumatori 2009).

All’altare con un bue. Mirna e Roberto al matrimonio tradizionale ne hanno preferito uno esotico. Con quindici invitati, tra amici e genitori, sono volati alle Seychelles e si sono sposati a piedi nudi sulla splendida spiaggia di Anse Source D’Argent (la stessa di Cast Away con Tom Hanks e di molti calendari). Per il magnifico abito bianco, confezionato in loco, Mirna ha speso 200 euro: «40 euro di stoffa in un negozio di Cologno Monzese e 30 di infradito in pelle bianca, il resto alla sarta». All’altare è arrivata su di carretto tirato da un bue. Il bouquet fatto con i fiori dell’isola non è costato niente. Dopo la cerimonia? Una settimana di vacanza: il tutto è costato 16mila euro. E, aereo a parte, hanno prodotto pochissime emissioni di Co2 (viaggidinozze.net).

La registrazione. I matrimoni all’estero sono legali basta registrarli anche in Italia. Se ci si affida ad un’agenzia specializzata non bisogna fare nulla, si occupano di tutto loro. In più organizzano la cerimonia, il viaggio, la vacanza per gli sposini e i loro cari. Nessuno stress, gestiscono tutto. Anche agli imprevisti. A voi non resterà che dire “sì”.

Le agenzie. Tra le agenzie specializzate matrimoni alternativi all’estero segnaliamo viaggidinozze.net; weddinginparadise.it; per un matrimonio a tema o ecologico in Italia: insolitimatrimoni.com (organizzano anche matrimoni pet-friendly) o anche creative-wedding.it.

Altri matrimoni strani. Ad Atlanta, David e Cindy Pritchard, appassionati di hockey, hanno deciso di sposarsi durante l’interruzione di un match. Il 16 giugno 2010 Li Wenhua e Yan Hongxia si sono sposati in Cina, coperti da uno sciame di 10.000 api.

Il matrimonio in autobus. L’archivio storico del Corriere della Sera ci ricorda che nel 1994 il comune di Udine con la municipalizzata del trasporto aveva inaugurato un’iniziativa battezzata “Matribus”. Gli sposi pronunciavano il fatidico “sì” in autobus, davanti agli invitati seduti nelle poltrone, per proseguire la festa al ristorante. L’autista del mezzo pubblico provvedeva poi a riportare a casa gli invitati.

Las Vegas, un classico. Il matrimonio più economico al mondo sembra essere quello a Las Vegas. Con 99 dollari si hanno 2 anelli, una rosa per la sposa e il primo ufficiale disponibile.

Piccoli trucchi per risparmiare. Alcuni trucchi per risparmiare:

– Partecipazioni: Nell’era della tecnologia si possono inviare le partecipazioni via mail o sul social network.

– Bomboniere: Ci si può rivolgere ad enti benefici ed organizzazioni senza scopo di lucro per realizzarne bomboniere solidali, aiutando, allo stesso tempo, chi ne ha bisogno.

– Album e video: Chiedete ai vostri invitati di sbizzarirsi con le loro macchinette, bisognerà certo poi fare una selezione accurata ma vedrete che non rimarrete delusi.

– Abito: Potete comprare il vostro abito da sposa nuovo o usato e poi rivenderlo online (http://www.abitisposausati.com/)

– Fiori Se scegliete quelli di stagione potete risparmiare fino al 30% e se in più vi mettete d’accordo con le coppie che si sposano prima e dopo di voi il risparmio arriva fino al 50%.

Automobile Cercate tra i vostri amici se qualcuno possiede un auto elegante o buffa. Sposarsi in 500 o in Vespa ha sempre il suo fascino. Oppure se volete dare un’impronta ecologica al vostro Sì perché non arrivare all’altare in bicicletta o in tandem?

– Ricevimento: Per risparmiare il 20% basta sposarsi in un giorno infrasettimanale e se poi decidete di farlo di sera potrete aggiungere alle vostre economie un’ulteriore 5%. Se invece decidete di dire sì in estate o in primavera perché non organizzare un bel pic-nic di matrimonio in stile Dejeuner sur l’herbe di Claude Monet o un falò sulla spiaggia. Oltre a risparmiare denaro è anche ecologico.

Un sì senza gravità Con 30-40mila euro ci si può sposare nello spazio con una decina di invitati. Il giorno delle nozze l’aereo, il G-Force One (un boeing 727-200 modificato) decolla da una piccola base vicino Mosca. All’inizio l’aereo vola al livello dell’orizzonte ad un’altitudine di circa 8 km. In seguito i piloti raggiungono i 10 km per ottenere un segmento di parabola a gravità zero: per 20-30 secondi, sufficienti a pronunciare il fatidico “sì”, c’è la completa assenza di gravità (su viaggidinozze.net).

I records Luca Mantegazza, direttore dell’agenzia Viaggidinozze.net, noto nell’ambiente come Mr. Wedding, e sua moglie Barbara si sono sposati 7 volte, tutte all’estero. A Vocearancio.it: «L’intento è quello di battere il record di una coppia americana che si è sposata 57 volte». Infatti, dopo il primo matrimonio, durante il viaggio di nozze hanno fatto il giro del mondo in tre mesi sposandosi quasi ogni giorno.

Sette matrimoni in due anni. Ecco i sette matrimoni:

– Matrimonio n.1: in America nel 2009 («Qui resto vago perché è quello importante»)

– Matrimonio n.2: alle Isole Amirantes («Sulla spiaggia»)

– Matrimonio n.3: alle Maldive («Il matrimonio sub. Avevamo il terrore di perdere le fedi. Il “sì” lo abbiamo scritto su una lavagna con un gessetto»)

– Matrimonio n.4: oceano pacifico («Su uno yacht»)

– Matrimonio n.5: a Las Vegas («In una cappella dell’amore meravigliosa»)

– Matrimonio n.6: nello Sri Lanka («La sposa è arrivata all’altare sull’elefante»)

– Matrimonio n.7: alle Seychelles («sulla spiaggia di Cerf, nel 2011»)

Il “sì” subacqueo. In Thailandia con soli mille euro (da aggiungere al costo del viaggio e del soggiorno) si può optare per un matrimonio subacqueo. Seguendo le indicazioni dell’istruttore, la cerimonia avrà inizio una volta giunti sul fondale, in uno scenario mozzafiato caratterizzato dalla meravigliosa barriera corallina. La barca e l’area subacquea sono decorate a nozze. (Viaggidinozze.net).

Il Cristo del Circeo. Alessia Vani e Walter Grasselli, una coppia di appassionati subacquei di Velletri, si sono sposati il 14 luglio scorso a 18 metri di profondità, davanti alla statua sommersa del Cristo del Circeo, a circa due miglia di distanza dalla costa. Celebrante d’eccezione, l’assessore al turismo e alla cultura Stefano Capponi. Ad organizzare l’evento ci ha pensato il Gruppo Sub Lariano in collaborazione con Blooper Diving, Talassa Sport e col patrocinio del Comune. Gli sposi hanno indossato mute speciali realizzate per l’occasione dalla Dive System di Paolo Zazzeri. La sposa, ovviamente, era interamente vestita di bianco. Nel 2010, sempre l’assessore Capponi in una sola giornata celebrò ben tre matrimoni subacquei davanti alla statua del Cristo.

Nei cieli della Namibia. C’è anche chi agli abissi ha preferito il cielo. Luca Mantegazza: «Una coppia si è scambiata una promessa d’amore in mongolfiera, all’alba nei cieli della Namibia». Prezzo? Tra i 400 e i 500 euro.

In un coffee shop. In America Ethan e Bryer hanno invece deciso di sposarsi all’interno del parcheggio del Dutch Brothers Coffee shop, caffetteria in cui si erano incontrati e in cui era stata realizzata persino la proposta di matrimonio. Dopo il loro primo incontro, Ethan e Bryer erano ritornati spesso lì, per questo hanno anche pensato di acquistare tutto l’occorrente per il rinfresco all’interno della stessa caffetteria.

Le legge italiana. In Italia la legge non assiste futuri sposi stravaganti che hanno in mente un matrimonio alternativo: il sindaco non può portare fuori dalla casa comunale la fascia tricolore e il registro delle firme, per cui prima bisogna andare in comune a firmare con i testimoni e poi ci si può personalizzare la cerimonia come meglio si crede.

Quanto puoi risparmiare grazie ai consigli di VoceArancio. Seguendo i nostri consigli si possono risparmiare anche 5mila euro. Infatti, in media, la realizzazione delle partecipazioni di nozze per 100 invitati costa 300 euro a cui, se spedite, va aggiunto il prezzo dei francobolli (0,60×100=60 euro). Inviare le partecipazioni via mail costa zero euro. Per le bomboniere invece si spendono dai 1.500 ai 2.500 euro. Realizzandole da sé si può risparmiare anche il 20%, affidandosi ad un ente benefico invece si può dedurre dalle tasse il contributo (solo se versato attraverso il sistema bancario o postale e allegando il pagamento alla propria dichiarazione dei redditi). L’affitto di una limousine o di un’automobile per il matrimonio costa dagli 800 ai 1.500 euro, chiederla in prestito ad un amico non costa nulla. Dividere la spesa per gli addobbi in Chiesa con le coppie che si sposano prima e dopo di voi può farvi risparmiare anche 500 euro e altri 500 si possono risparmiare facendosi truccare e pettinare dalla damigella d’onore.