L’arte di trovare parcheggio

Condividi su:

Ogni giorno si perdono fino a venti minuti per trovare un posto in cui lasciare la macchina (per non parlare di quanto si spende). Abbonamenti, app e pagine web per automobilisti che non s’arrendono...

Parcheggi liberi, un vantaggio per chi trascorre l’estate in città. Città più vuote del solito, decine di posti auto disponibili. Se c’è  un vantaggio per chi non parte per le ferie è proprio la possibilità di non faticare per trovare parcheggio. Perché, tra spazi sempre pieni, zone a traffico limitato accessibili soltanto in alcune fasce orarie e costi non indifferenti, lasciare l’auto, spesso, è un’impresa. E il tempo, intanto, passa. Dice uno studio inglese che ogni giorno s’impiegano dai sei ai venti minuti per trovare un posto libero. Non solo il traffico, quindi: contro gli automobilisti anche l’angoscia del parcheggio.

Carissimo parcheggio. Da un rapido calcolo risulta che un parcheggio all’aperto, in media, nelle vie centrali delle maggiori città italiane costa 1.50 euro l’ora. Nelle zone a traffico limitato si possono raggiungere i 2.50. Per i parcheggi coperti, poi, la tariffa sale e si arrivano a sborsare fino a cinque euro l’ora per le prime tre ore (nelle successive si paga meno). Nelle città più piccole poco cambia: si viaggia su una media di un euro l’ora. Calcola il sito myparking.it che la città più cara in fatto di parcheggi – con un costo medio di 18,65 euro al giorno – è Torino. Seguono a stretto giro Milano (18,40) e Firenze (16,90). Nelle altre città i prezzi scendono, ma di poco: le tariffe più convenienti – circa 12,50 euro – si trovano a Bologna, Palermo e Savona.

Abbonarsi conviene. Per non spendere una fortuna tocca organizzarsi. Alcune amministrazioni propongono abbonamenti mensili, semestrali o annuali a chi, per esempio, ha l’esigenza di parcheggiare sempre sulle strisce blu: purtroppo su questo fronte i dati sono molto eterogenei, e l’unica soluzione per sapere se la propria città offre un simile servizio è visitarne il sito internet. Grosso modo, però, si può dire che l’acquisto di un abbonamento permette sempre di limitare la spesa: il comune di Firenze, per esempio, propone diverse tipologie di abbonamento, a seconda della durata della sosta e della zona in cui si intende parcheggiare, con prezzi compresi tra i 50 euro mensili e i 500 annuali.

Parcheggiare in una città che non si conosce. Per chi decide di trascorrere qualche giorno di vacanza in un posto che non conosce il problema del parcheggio può diventare un fastidio. Per non perdere la pazienza, per prima cosa bisogna dare un’occhiata alla pagina web della città che s’intende visitare. Oltre a scoprire dove si trovano i parcheggi, si possono consultare le tariffe aggiornate di quelli all’aperto, di quelli coperti e di quelli a gestione privata. Dargli uno sguardo prima di partire può far risparmiare tempo e denaro.

Tripadvisor.it e MyParking.it, una miniera di informazioni. Una fonte di preziosissime informazioni è tripadvisor.it: cercando tra le recensioni del luogo dove si sta andando è facile trovare qualcuno che ha segnalato presenza e costi dei parcheggi (in alternativa si può chiedere al Forum, qualcuno risponderà). Altro aiuto arriva da myparking.it, prima piattaforma italiana di prenotazione e pagamento online della sosta. Oltre a raggruppare un insieme di rimesse che assicurano prezzi competitivi, myparking.it segnala parcheggi nei pressi di aeroporti, porti e stazioni, ma anche alle porte delle principali città italiane, per poter lasciare l’auto e spostarsi poi con i mezzi pubblici.

Le app per non impazzire. Infine, se si è su strada e si rischia l’esaurimento nervoso, ci si può affidare alle app. Parkopedia Parcheggi (su AppStore, Google Play Store, Windows Phone Market) copre oltre 18 milioni di posti auto in 25 paesi: permette di trovare posto usando sia la localizzazione sia cercando un indirizzo preciso. Social Parking (solo su Apple AppStore) consente di rendere social il parcheggio, segnalando agli iscritti al sito che si sta lasciando libero un posto. Infine Parcheggi.it (su Apple AppStoreGoogle Play Store, Windows Phone Market) permette di trovare parcheggio in base alla posizione e al prezzo.