La musica è online

Condividi su:

Ascoltare gratis i propri brani preferiti, creare playlist e scoprire nuovi talenti: ecco i siti di streaming musicale che permettono d’avere il ritmo sempre a disposizione...

La musica in streaming, non solo YouTube. Ascoltare musica in streaming è un piacevole passatempo per seguire i propri artisti preferiti e per scoprirne di nuovi. YouTube ci ha abituati ad avere il ritmo sempre a disposizione. Tuttavia, esistono molte alternative per lo streaming musicale: ecco una rassegna dei siti migliori.

Spotify, per ascoltare musica anche da offline. Arrivato in Italia a febbraio 2012 (ve ne avevamo parlato in questo articolo), è Spotify un servizio di ascolto di musica in streaming  che permette di ascoltare brani anche quando si è offline. Su Spotify si possono ricercare cantanti e canzoni o ci si può affidare alla riproduzione casuale delle stazioni radio, divise per genere. Com’è possibile? Spotify Radio permette di ascoltare brani sulla base di un singolo, una playlist, un album o un artista. Oltre alla radio, ci sono altre possibilità per ascoltare la musica: “Spotify free” che – spiega il sito ufficiale – permette di ascoltare milioni di brani su cellulare, tablet e computer. Il tutto gratis, grazie alla pubblicità. L’alternativa – a pagamento, 9,99 euro al mese – si chiama “Premium” e permette di  ascoltare la propria musica preferita su tutti i dispositivi anche in modalità offline, senza interruzioni pubblicitarie e in audio ad alta qualità . Spotify si può installare su tutti i dispositivi: basta accedere, creare un account e scaricare il programma.

TuneCrawl, l’aggregatore di siti. Più che un sito, TuneCrawl si può a ragione definire come un motore di ricerca musicale, un vero aggregatore di siti. Con una grafica semplice ed essenziale questa pagina web mette a disposizione contemporaneamente la musica di Youtube, di Spotify e di SoundClound, tutta nello stesso momento. L’uso è molto semplice, è gratis e non richiede registrazione. Accedendo all’homepage, basta digitare il titolo del brano che si vuole ascoltare o il nome dell’artista e cliccare su “Search”. Immediatamente compariranno in tre colonne i link che rimandano a Spotify, Youtube e a SoundClound per l’ascolto della musica online. I risultati sono fruibili da desktop e da mobile e si possono condividere su Twitter e su Facebook.

Deezer, trenta milioni di brani. Deezer è tra i siti più utilizzati per l’ascolto di musica in streaming per la raccolta di brani,per il funzionamento semplice e intuitivo e perché permette di ascoltare la propria musica preferita anche in modalità offline. Previa registrazione attraverso l’account Fb o tramite indirizzo mail, si digita il nome dell’artista o della canzone e si ascolta. I primi 15 giorni di utilizzo sono gratis, poi occorre sottoscrivere un abbonamento. Le alternative sono tre: “Discovery”, gratuito, che offre ascolto illimitato per i primi sei mesi quindi due ore al mese e comunque con interruzioni pubblicitarie; “Premium”, a 4,99 euro al mese, che  offre ascolto illimitato, senza pubblicità e in alta qualità; ”Premium+”, a 9,99 euro al mese, che aggiunge la possibilità di ascolto quando si è offline.. Deezer permette di ascoltare musica in streaming su più dispositivi: pc, tablet, iPhone e smartphone Android. Le app si possono scaricare, gratis, dal sito.

Stereomood, l’ascolto in base all’umore. Stereomood permette di ascoltare musica online, gratis e senza registrazione sulla base del proprio stato d’animo. Che cosa vuol dire? Selezionato il proprio umore (appena sveglio, felice, triste, arrabbiato ecc.), Stereomood mette a disposizione un’apposita playlist di brani pensati proprio per assecondare il mood del momento. La fruizione di questo sito è completamente gratuita e non richiede registrazione obbligatoria. Iscrivendosi (sempre gratis) gli utenti possono però interagire col sito caricando i propri mp3, intervenendo attivamente sulle selezioni musicali, creando playlist personalizzate ed esplorando il profilo degli altri membri.

SoundCloud, il social network musicale. SoundCloud è un vero e proprio social network musicale che permette anche di scoprire artisti emergenti. Navigando al suo interno si trovano i brani più graditi dagli utenti, spesso sconosciuti ai più. Registrandosi è possibile creare la propria playlist, caricare e condividere brani. Perfetto per chi è sempre alla ricerca di nuove sonorità. Per utilizzare SoundCloud bisogna registrarsi e si può scegliere tra un abbonamento gratuito e quelli a pagamento. Con un account gratuito si possono caricare massimo 120 minuti di registrazioni audio e si possono vedere alcune statistiche. Pagando un upgrade è possibile avere più statistiche, nascondere i commenti e caricare tutto l’audio che si vuole. Di SoundCloud ci sono anche le app per smartphone e tablet.