Facebook: ecco la nuova sezione sulla Privacy

Condividi su:

Il social network ha rinnovato la sezione dedicata alla gestione degli account, alla protezione e sicurezza. Ora è più chiara e facile da usare, vi spieghiamo come funziona

«Sei tu a controllare chi può vedere i contenuti che condividi su Facebook»: con questo slogan, e in vista del Data Privacy Day del 28 gennaio, Facebook ha completamente rinnovato la sezione Informazioni di base sulla privacy del social network. La piattaforma, che si può trovare a questo indirizzo, permette di gestire il modo in cui vengono condivisi contatti, le informazioni, i post, le foto e i video, di avere in modo rapido le informazioni principali sulla sicurezza del nostro account e capire come viene gestita la pubblicità sulle nostre pagine. Nessuna impostazione di base è cambiata, ma con questa guida interattiva, facile da usare e disponibile in 44 lingue (italiano compreso), i comandi e le funzioni diventano molto più chiari. Vediamo insieme come proteggere la privacy su Facebook.

Condividi solo con chi vuoi. Lo scopo di Facebook, come si legge sul blog ufficiale, è «essere sicuri che tutti abbiano tutte le informazioni per condividere quello che vogliono con le persone che vogliono». Facebook ha organizzato la nuova sezione per domande e risposte. Per cominciare, andate su Argomenti principali, ne troverete di diverse che sicuramente vi saranno utili. Qualche esempio: «Chi può vedere i miei Mi piace e i commenti ad altre persone?» o «Come faccio a verificare come gli altri vedono il mio profilo?». Ogni risposta comprende gli strumenti facili per essere messa subito in pratica.

Dalla privacy alla sicurezza. La sezione è divisa in quattro capitoli. Il primo è Gestione della privacy: tutto quello che avete bisogno di sapere su chi vede i post e le foto, su come gestire ed eliminare i tag, su come organizzare le liste di amici. Il secondo capitolo è dedicato a Protezione e sicurezza, qui è spiegato in modo trasparente come cancellare il proprio account, come comportarci se scopriamo che qualcuno ha violato i nostri dati di accesso, oppure come impostare una lista di contatti fidati. Un’altra opzione molto utile è l’approvazione degli accessi: si tratta di un sistema di alert che ci avvisa ogni volta che facciamo accesso al nostro account Facebook da un dispositivo diverso da quelli abituali, computer, smartphone o tablet. L’alert arriva al vostro telefono con un codice da inserire per fare login, insieme al nome utente e alla password. Altrettanto utile è la terza sezione, Pubblicità, che risponde a domande su «Come controllare le inserzioni che vedo su Facebook» o «Come modificare le inserzioni». La quarta invece è Collaborazione e racconta le nuove sfide e i progressi di Facebook su questi temi.

3 consigli per gestire la privacy. Sul suo blog, Facebook, oltre a presentare la sua nuova sezione, dà anche tre «consigli ufficiali» su come gestire la privacy del proprio account. Si tratta di tre passaggi che si completano in breve tempo. Il primo consiglio è fare un check up della sicurezza: cliccando sull’icona a destra sulla barra blu in alto. Questo controllo sulle impostazioni è un modo efficiente per decidere chi vedrà i prossimi aggiornamenti, quali app hanno accesso al nostro account e chi può vedere informazioni private come data e luogo di nascita, numero di telefono o indirizzo email. Il secondo consiglio è controllare sempre chi può vedere ciò che pubblichiamo (è possibile farlo per ogni singolo post, video o foto) attraverso i menu a tendina. Il terzo è attivare l’approvazione degli accessi di cui abbiamo già parlato.