I doodle più belli del 2015

Condividi su:

Il logo di Google si trasforma in animazioni interattive per celebrare festività, anniversari, eventi e personaggi. Sorprendenti e divertenti, ecco i doodle più significativi dell’anno che sta per finire.

Il concetto di doodle – letteralmente “disegnino”, ovvero il logo speciale che ogni tanto compare sull’homepage di Google in occasione di giorni, anniversari o eventi speciali – nasce nel 1998: prima ancora che la società assumesse una ragione sociale, i fondatori di Google Larry Page e Sergey Brin usarono il logo dell’azienda per annunciare la loro partecipazione al Burning Man Festival. Con il passare del tempo l’uso dei doodle si è impennato: oggi della loro creazione si occupa un gruppo di illustratori e di ingegneri che ne ha già realizzati oltre 2000 per le homepage di tutto il mondo. Obiettivo dei doodle è quello di celebrare eventi e ricorrenze, ma anche compleanni di personaggi importanti in vari campi del sapere umano. Il team di Google accoglie con entusiasmo le proposte degli utenti: chi volesse proporre il proprio può scrivere a proposals@google.com. Ecco, intanto, una selezione dei doodle più belli del 2015.

1. Il doodle per la festa della donna. L’8 marzo Google celebra la Giornata internazionale della donna. Al posto del tradizionale logo del motore di ricerca ci sono donne impegnate al lavoro: dalla chimica alla giudice, dall’astronoma alla rockstar, dalla pallavolista alla maestra, dall’astronauta alla chef. 

2. Il doodle per l’Earth Day. Il 22 aprile Google dedica un doodle alla giornata della Terra. Al centro della home page c’è un mappamondo che ruota, le lettere del logo sono riempite da un corallo, un polipo, un elefante, un rettile e un porcospino. Cliccando sul mappamondo si accede al quiz “che animale sei?”: il risultato “totalmente scientifico” – dice Google – la rivela personalità dell’utente “con 1.000% di precisione”.

3. Il doodle per la festa del Lavoro. Il 1° maggio Google celebra la festa del Lavoro. Per 24 ore le lettere che compongono il nome del motore di ricerca vengono sostituite da alcuni elementi che rimandano ai vari mestieri: una morsa a vite, guanti da operaio, nastri adesivi, una chiave inglese, un metro da lavoro. In Francia la chiave inglese è stata sostituita da un un mazzolino di fiori di mughetto, fiore che si usa regalare proprio in occasione del 1° maggio.

4. Il doodle per la festa della mamma. Il 10 maggio Google celebra la festa della mamma riproponendo, in versione femminile, il logo utilizzato il 19 marzo per la festa del papà. Sull’homepage del browser compare un doodle animato con un cigno che protegge sotto la sua ala il pulcino, un leopardo che piange e viene soccorso dalla mamma, una mamma coniglio che gioca con i tre coniglietti e, infine, una donna che abbraccia suo figlio che le ha portato in dono un fiore.

5. Il doodle per l’incontro con Plutone. Il 14 luglio Google lancia un doodle per festeggiare l’arrivo della navicella New Horizons su Plutone dopo un viaggio durato nove anni. Al posto del classico logo, nella pagina principale del motore di ricerca c’è un’animazione che mostra Plutone mentre viene raggiunto e poi superato da New Horizons, nel suo viaggio verso alcune delle aree più remote del sistema solare.

6. Il doodle per il nuovo logo di Google. Il 1° settembre 2015 Google presenta il suo nuovo logo. I colori rimangono gli stessi di sempre – blu, rosso, giallo e verde – ma il carattere cambia. Con un comunicato, Google fa sapere che il logo sarà leggermente diverso per ogni device in cui sarà usato (computer, cellulari, tablet, smartwatch, console ecc.).

7. Il doodle per la coppa del Mondo di Rugby. Il 18 settembre il motore di ricerca modifica il proprio logo in onore della coppa del Mondo di Rugby. Nel doodle, al posto della “G” di Google, appare un giocatore che corre con in mano la palla ovale. Al di sotto c’è una striscia d’erba verde, mentre il resto del logo è quello classico. Cliccandoci sopra appaiono i risultati della ricerca “Coppa del Mondo di Rugby 2015”.

8. Il doodle per il primo giorno d’autunno. Il 23 settembre, per celebrare l’inizio della nuova stagione, Google fa un doodle apposito. Al posto del classico logo, nella pagina principale del motore di ricerca c’è un disegno che ricorda l’equinozio d’autunno con alcune zucche, tra i frutti tipici del periodo autunnale. Il doodle è animato e mostra anche uno scoiattolo che gioca a nascondino tra le zucche. Il 23 settembre era anche la festa nazionale dell’Arabia Saudita: Google ha dedicato un doodle anche a questo evento.

9. Il doodle per i 17 anni di Google. Il 27 settembre Google celebra il suo 17esimo compleanno con un doodle. Al posto del consueto logo sull’homepage del motore di ricerca compare il monitor di un computer con la schermata del primo logo di Google, una tastiera, un mouse, palloncini colorati e un cappellino per la festa.

10. Il doodle per la festa dei nonni. Il 2 ottobre Google festeggia i nonni con due doodle: una nonna che insieme ai nipotini dà da mangiare alle anatre in un laghetto e un nonno col berretto rosso che pesca sul molo insieme a tre bambini. La festa dei nonni è nata negli Stati Uniti nel 1979, in Italia è stata istituita per legge nel luglio 2005.