5 consigli per far durare al massimo la batteria dello smartphone

Condividi su:

Bastano pochi semplici accorgimenti per allungare la vita del proprio smartphone ed essere sempre raggiungibili. Scopriamoli in questa gallery

Capita a tutti prima o poi di attendere una chiamata importante e trovarsi con l’1% di batteria residua sul telefono. Ecco alcuni accorgimenti per prolungare la durata della batteria dello smartphone.

Disattivare le notifiche push. Nel momento in cui si installa una nuova applicazione viene quasi sempre notificato il permesso all’invio di notifiche push, ovvero quella tipologia di messaggistica con la quale il messaggio perviene al destinatario senza che questo debba effettuare un’operazione di scaricamento. Se decidete di autorizzarle, e dopo qualche giorno pensate non siano utili, ricordate di disabilitarle accedendo alle Impostazioni.

Bloccare lo schermo del telefono e abbassare la luminosità. Per evitare di consumare energia durante le pause tra un’azione e l’altra o mentre il telefono si trova in borsa, è importante impostare il blocco automatico dello schermo dopo al massimo 1 minuto. Fate inoltre un check della luminosità dello schermo: scegliendo una regolazione manuale potrete impostarla sempre a vostro piacere.

Preferire il Wi-Fi al 3GLa connessione dati cellulare consuma di più rispetto ad una connessione Wi-Fi. Quindi, in presenza di entrambe le connessioni – per esempio a casa o al lavoro – preferite la connessione Wi-Fi,purché sia stabile però, altrimenti lo smartphone continuerà a cercare una rete a cui agganciarsi consumando inesorabilmente la sua batteria. Se siete in viaggio o in vacanza e la copertura non è buona, oltre a fare attenzione a contenere le spese per telefonate e connessioni, optate per la funzione aereo o per tenere il telefono spento durante i trasbordi o quando siete fuori per escursioni e visite.

Selezionare le applicazioni. Alcune applicazioni consumano batteria se restano attive in background, altre perché si connettono ripetutamente ai server per scaricare nuovi dati. Ricordate quindi di chiudere sempre quelle inutilizzate e di eliminare tutte quelle acquistate per un’evenienza specifica, come per esempio quelle relative a voli o viaggi in genere: una volta comprate saranno comunque vostre e potrete scaricarle nuovamente in caso di necessità.

Tenere sotto controllo la localizzazione. Quasi tutte le applicazioni chiedono di accedere alla propria posizione. Per alcune, come le mappe, questa funzione è chiaramente indispensabile, per altre invece l’attivazione non è necessaria. Prestate attenzione alle autorizzazioni al momento del download o disabilitatele successivamente, per risparmiare batteria durante l’uso.