Con la realtà aumentata la vita migliora

L’augmented reality sbarca in settori più tradizionali. Dall’ambito professionale allo svago, ecco come sta trasformando la quotidianità…

La realtà aumentata, una nuova forma di comunicazione. La realtà aumentata, ovvero la tecnologia che permette di sovrappor re oggetti virtua li all’ambiente circostante. Il risultato: una nuova forma di comunicazione. In pratica, attraverso l’augmented reality il mondo reale e quello virtuale si integrano completamente: a quello che ci circonda si aggiungono informazioni consultabili senza neanche dover staccare gli occhi da ciò che guardiamo.

Come Terminator. Primo esempio di realtà aumentata al cinema: il robot omicida interpretato da Arnold Schwarzenegger in Terminator nel 1984 che riusciva ad avere le informazioni sulla sua vittima direttamente sulla retina.

Nella vita di tutti i giorni. Smartphone e tablet hanno portato la realtà aumentata nella vita di tutti i giorni. Esempio: puntiamo un oggetto con il telefonino. Il nostro apparecchio sarà in grado di riconoscerlo attraverso i codici QR (i quadrati che appaiono sempre più spesso su prodotti e giornali) e saprà interpretare l’immagine. Risultato: tanti contenuti in più. Stesso risultato puntando verso determinati oggetti di una città: sullo schermo ci saranno simboli, indicazioni, informazioni, persino video, tutti sovrapposti alle cose reali e tutti portatori di nuove informazioni.

Monete con codice QR. La Reale Zecca Olandese, che ha deciso di celebrare il suo centesimo anniversario producendo monete da cinque e da dieci euro d’oro e d’argento dotate di codice QR. Scansionando i codici, si viene reindirizzati su un sito in cui si trovano informazioni sui personaggi il cui volto è impresso sulle monete.

Applicazioni. Per avere un’idea delle potenzialità di questa tecnologia basta installare Star chart su Android o iPhone. Grazie alla localizzazione GPS e ai sensori di posizione degli smartphone, possiamo puntare verso il cielo e vedere sullo schermo le costellazioni, i nomi di Una moneta da cinque euro coniata dalla Reale Zecca Olandesestelle e pianeti e le principali informazioni su ciascuno di essi. Divertentissimo è poi Plane Finder AR per iPhone. Si punta un aereo in volo e si scopre da dove viene, dove sta andando, a che velocità viaggia, a che altitudine e così via. Più utile è Dishpointer per iPhone: si punta lo smartphone verso il cielo e questo ci fa vedere dove sono i satelliti Tv (ottimo per orientare la parabola di casa). Altra app della realtà aumentata è Brightkite: gratuita, inquadrando il nome della città indica dove trovare gli amici del social network.

Che cosa cambia nell’ambito professionale. Dove ci si aspetta il maggiore impatto della realtà aumentata è nell’ambito professionale. Montaggio di apparecchiature, sostituzione e riparazione di pezzi sono tutte attività in cui è indispensabile avere manuali d’istruzione costantemente sott’occhio. La AR, invece, può fare da guida per tutte le operazioni: si punta la telecamera dello smartphone su un motore o su un qualsiasi oggetto che ha bisogno di essere montato o riparato ed ecco che appare l’immagine reale insieme alle istruzioni di cui si ha bisogno.

Gli occhiali HMD. Un ulteriore passo avanti nello sfruttamento dei vantaggi della realtà aumentata nella vita di tutti i giorni si farà grazie all’uso degli occhiali HMD: dotati di webcam, aggiungono alle immagini del mondo esterno moltissime informazioni integrative. Tra poco più di un anno arriveranno in commercio occhiali HMD con lenti trasparenti e senza webcam: l’immagine sarà vista direttamente, le lenti avranno il solo scopo di sovrapporre informazioni a ciò che si ha davanti agli occhi. Nel futuro, avremo lenti a contatto bioniche: riceveranno i dati via radio dallo smartphone portato in tasca e proietteranno dati, grafici e animazioni sull’immagine ricevuta dagli occhi (proprio come Terminator!).

Novità culturali. Novità, in parte già reali, anche in ambito culturale e didattico: alcuni musei italiani, come Palazzo Medici Riccardi a Firenze, consentono già di scaricare app per approfondire la visione delle opere esposte, altre strutture lo faranno presto. Per quanto riguarda l’insegnamento, anche i libri del futuro verranno “aumentati”. Grazie a questa tecnologia, ad esempio, l’immagine di un progetto di architettura potrà prendere vita in modo tridimensionale. Il tutto, davanti ai nostri occhi.

La realtà aumentata a casa nostra. Ma lo scenario del futuro, in cui la realtà aumentata ci guiderà nelle operazioni tecniche, arriva anche a casa nostra. Durante l’ultimo Mobile world congress, la tedesca Metaio ha mostrato un software capace di riconoscere una stampante inquadrata dallo smartphone e guidarci passo passo nella sostituzione delle cartucce (qui il video).

redazione


2
0
0
0
 
0

2