Compra online, ritira il pacco al bar

Condividi su:

Fare acquisti sul web e recuperare il pacco nella caffetteria sotto casa, al supermercato o in edicola: con le app e i siti dedicati lo shopping online è ancora più comodo. Ecco chi offre il servizio e quanto costa.

Comprare sul web vi piace, ma non lo fate perché siete al lavoro tutto il giorno, in casa non avete portineria e in ufficio non potete ricevere pacchi personali? Non disperate. Gli store online oggi spediscono la merce dove il cliente desidera, anche in un “punto di ritiro”. Sono molti i servizi che ricevono i pacchi al posto del cliente e permettono di ritirarli in orari flessibili e in luoghi di facile accesso: dal supermercato all’edicola sotto casa, dal negozio di quartiere al bar dove andiamo a fare colazione. E il ritiro si gestisce anche tramite app. Ecco i principali servizi attivi in Italia per godervi senza preoccupazione la prossima sessione di shopping online.

IndaBox, l’app per ritirare il pacco al bar sottocasa. IndaBox.it è una rete di ritiro che funziona con tutti i siti di e-commerce e permette di ricevere i propri acquisti online e di ritirarli quando si desidera in uno dei punti convenzionati che sono principalmente bar e supermercati dell’insegna Carrefour. Il primo ritiro è gratis. Per usare il servizio, basta individuare il punto IndaBox più comodo attraverso il box di ricerca. Quando si compra online basta inserire come indirizzo di destinazione quello dell’IndaBox Point scelto. A questo punto si dovrà segnalare la spedizione all’IndaBox Point: per farlo, dopo essersi registrati, occorre acquistare un “Credito Spedizione IndaBox”. Ogni spedizione costa 3 euro. Quando il pacco arriva, si ricevono un messaggio e una mail. Il pacco si può ritirare mostrando il “Modulo di ritiro” e un documento di identità valido.

CanGo, l’app per chi spedisce e riceve. CanGo.eu è un’applicazione in fase di sviluppo che permetterà di mettere in contatto chi deve spedire con chi si offrirà di effettuare il servizio, privati o ditte di trasporto certificato. Una volta attivo, CanGo converrà a tutti: chi spedisce potrà avvalersi di un servizio attivo 24 ore su 24 a prezzi convenienti; chi trasporta potrà sfruttare una nuova opportunità di guadagno. I servizi saranno due: “CanGo city”, in cui il mittente sceglierà il più conveniente tra una lista di CanGoers disponibili a effettuare la sua consegna; e “CanGo prime”, per consegne molto urgenti, in cui l’app calcolerà in modo automatico un prezzo consigliato: il primo CanGoers disponibile si aggiudicherà la consegna.

IoRitiro, l’app anche per spedire . Disponibile anche in versione app (gratis, il download si effettua dal sito ufficiale), ioRitiro.it permette di gestire spedizioni e consegne con grande comodità. Per ritirare o consegnare pacchi e buste è necessario individuare il punto ioRitiro più vicino. Nel caso di un ritiro, il servizio invia una email e un sms quando il corriere effettua la consegna: entro la data pattuita è possibile passare a prendere il pacco in base alle proprie disponibilità. Nel caso in cui si volesse consegnare tramite ioRitiro, il corriere passa nel punto selezionato a recuperare il pacco e procede con la spedizione. Il punto ioRitiro provvederà a inviare una email e un sms per confermare quando pacchi e buste sono stati consegnati. Il servizio di ritiro pacchi o buste ha un costo compreso tra i 75 centesimi e gli 8,40 euro, la consegna costa tra 75 centesimi e 5,60 euro.

Pronto Pacco, attivo in tutta Italia. Online da dicembre 2014, Pronto Pacco.it permette di ritirare le proprie spedizioni presso i “Punti Pronto Pacco”, una rete in continuo aumento di bar, garage e negozi, in alcuni casi aperti anche 24 ore su 24. Per utilizzare il servizio – che costa dai 2 ai 4 euro in base alle dimensioni e al peso del pacco – basta registrarsi al sito e acquistare il credito che serve a finanziare la spedizione. Appena la merce giunge a destinazione, l’utente riceve un sms o una mail d’avviso. Per ritirare il pacco, si dovrà mostrare un documento di identità valido. Pronto Pacco è alla costante ricerca di punti di ritiro in tutta Italia: chi vuole affiliarsi gratuitamente al progetto può compilare il modulo di adesione.

InPost. InPost24.it è un sistema gratuito di sportelli automatici di ritiro e raccolta pacchi che funziona con un meccanismo simile a quello dei bancomat. I “Locker”, così si chiamano questi sportelli, non sono altro che distributori automatici destinati al duplice utilizzo di consegna e ritiro merce in funzione 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Grazie ai Locker si possono ritirare i pacchi a ogni ora del giorno per 7 giorni a settimana. Il funzionamento è semplice: completato l’ordine su uno dei siti partner di InPost, si seleziona InPost come opzione di consegna, indicando il Locker più comodo. Confermato l’ordine, si riceve un messaggio con un codice di accesso personale che permette di aprire lo sportello. I Locker InPost si trovano vicino ai centri commerciali, alle stazioni di servizio o agli shopping village (l’ultimo, con 47 sportelli, è stato installato nei pressi della stazione Cadorna a Milano). Si tratta di luoghi dove l’accesso è garantito tutto il giorno e che hanno un alto livello di sicurezza. Non appena il pacco viene consegnato al Locker InPost prescelto, l’utente riceve la notifica e ha tre giorni di tempo per ritirarlo.

I punti ritiro degli e-store. I principali negozi online, come Amazon e Eprice, hanno i loro punti ritiro convenzionati. Lo store online Eprice Pick&Pay permette ai suoi clienti di scegliere tra più opzioni: si può richiedere la consegna in un Locker InPost oppure si può andare a prendere il proprio pacco, entro 5 giorni dall’email di notifica, in uno dei 104 punti Pick&Pay aperti in orario d’ufficio, punti vendita in cui si può anche approfittare dell’assistenza del personale. Si può pagare la merce ordinata online presso il punto Pick&Pay, in contanti, con carta di credito o assegno. Per approfittare di questa opportunità basta mettere i prodotti nel carrello e selezionare, alla cassa, il Pick&Pay più vicino. Anche Amazon offre la possibilità di ritirare il proprio ordine nei punti di ritiro Amazon. Durante il processo di acquisto, se tutti gli articoli aggiunti del carrello sono idonei per la consegna in un punto di ritiro, si visualizzerà l’opzione che permette il ritiro nel punto più vicino. Nel momento in cui il pacco sarà disponibile, si riceverà un’e-mail di notifica con le istruzioni e il numero di tracciabilità. Per ritirare il pacco, la persona autorizzata al ritiro dovrà presentare un documento di riconoscimento, entro 14 giorni (dopo la merce tornerà ad Amazon e verrà emesso in automatico un rimborso totale della spedizione).

I punti di ritiro dei corrieri espresso. Anche i corrieri hanno i loro punti di ritiro. Ups, per esempio, permette di ricevere la propria corrispondenza negli UPS Access Point, negozi di quartiere con cui Ups collabora e in cui si può ritirare il proprio pacco nel momento più comodo, anche di sera. Stesso servizio è messo a disposizione da TNT, che consente ai suoi clienti di ricevere merci nei TNT Point e le tiene in custodia per un massimo di 5 giorni lavorativi, e da SDA, che però trattiene il pacco per un giorno solo.