Arredare casa con gli outlet dei grandi marchi

Per conquistare nuovi clienti, le aziende del settore propongono prodotti di qualità a prezzi convenienti. E rendono la bellezza accessibile a tutti…

Design per tutti. Negli ultimi anni, per fronteggiare la crisi e conquistare nuovi clienti, i grandi marchi del design hanno sviluppato modalità di vendita che propongono prodotti di qualità a prezzi convenienti. Nei factory outlet delle aziende, nei grandi punti vendita multimarca e addirittura sul web si possono così fare affari d’oro, comprando mobili e complementi che arrivano da shooting fotografici, fiere, esposizioni, ma anche campionari, pezzi di fine serie o con difetti di fabbrica, spesso impercettibili. Tutto con un risparmio in media del 30-50 per cento, che, nel caso di svendite, può arrivare anche al 70 per cento.

Sempre più low cost. In Lombardia circa il 30% delle imprese del settore arredamento possiede una linea low cost e il 7% sta pensando di realizzarne una. Per le imprese che hanno già sperimentato la produzione, la linea a prezzi più bassi ha venduto in un anno il 9% in più rispetto a quella tradizionale. (Fonte: Design low cost, Camera di commercio di Monza e Brianza).

Bellezza accessibile. Elisa Astori, amministratore delegato di Driade: «Per noi la bellezza deve essere accessibile».

Factory outlet. Sempre più aziende aprono un loro factory outlet, un vero e proprio spaccio aziendale, dove trovare i prodotti a prezzi convenienti. Al factory Tisettanta di Giussano, in provincia di Milano (Via Tofane 37), si trovano divani, armadi, letti, librerie, poltrone, tavoli, sedie, camerette, cucine, biancheria, oggettistica… con un risparmio in genere del 20-40 per cento. A Noviglio (Via delle Industrie 1), lo spaccio Kartell propone librerie, sedie, cassettiere e tavoli a prezzi normalmente ribassati del 30%, ma gli affari migliori si fanno in occasione delle vendite promozionali. Sconti fino al 60% anche negli outlet di Divani & Divani by Natuzzi  (Via Rovato 44, Erbusco, e via Tiburtina 604 D, Roma), dove gli arrivi sono praticamente settimanali e si trovano spesso anche complementi d’arredo a prezzi buoni. Oggettistica per la tavola e la cucina si può trovare invece nell’azienda dei Fratelli Guzzini, a Recanati (Via Duomo, 60), dove, nei periodi di marzo e ottobre, i prodotti da catalogo, di ritorno dalle fiere, sono scontati del 50-55%, mentre le eccedenze di forniture su commessa anche del 60-70%. Vassoi, pentole, fruttiere, oggetti per la tavola a prezzi interessanti si trovano nella sede storica di Alessi, a Crusinallo di Omegna (Via privata Alessi 6), vicino Verbania, con la possibilità di scegliere tra prodotti di prima e seconda scelta. Da tenere d’occhio anche le aziende, come Artemide o De Padova, che organizzano rispettivamente a Pregnana Milanese e Vimodrone svendite speciali una o due volte l’anno per smaltire i prodotti fuori catalogo.

Gli outlet multimarca. Anche  i grandi centri multimarca dedicati esclusivamente all’arredamento di design sono ormai una realtà. A Castelromano (via Ponte di Piscina Cupa, 49), il Cetus Outlet Design offre, in uno spazio di circa 3mila mq, prodotti di design a prezzi convenienti: mobili di ogni genere, lampade, sanitari, porte, pavimenti, complementi d’arredo, accessori e oggetti per la casa di oltre 500 famose marche (Rimadesio, Kartell, Snaidero, Calligaris, Flou, Scrigno…). I prodotti, tutti in pronta consegna, vengono rinnovati ogni settimana e sono scontati dal 30 al 70 per cento rispetto al prezzo di listino. Dopo Colonnella, in provincia di Teramo, il 9 marzo, a Santhià (Vercelli), verrà inaugurato Do.it, il “Design Outlet Italiano” dedicato esclusivamente al mondo dell’arredo Made in Italy. Un vero e proprio “mall del design”, in cui trovare tutte le maggiori aziende italiane dell’arredo scontate minimo del 30%. Mario Esposito, presidente di Retail in Progress, società riminese a supporto della commercializzazione di Do.it: «La formula outlet è stata scelta in quanto offre un piccolo vantaggio economico ai consumatori senza svilire il brand».

Il futuro nel design. Entro il 2012, Do.it ha in previsione l’apertura di otto outlet design italiani (Brescia, Bologna, Venezia, Roma, Firenze e altre città del Sud da definire). Per ognuno di questi centri sono previsti sette milioni di visitatori l’anno e un fatturato di 50 milioni di euro.

Rivenditori online. Il design italiano è a portata di mano anche sul web. Da fine gennaio, infatti, è online Declub.it, un vero e proprio outlet virtuale che propone, con ribassi a partire dal 30 per cento, i prodotti di nove importanti marchi del made in Italy (B&B Italia, Cappellini, Cassina, Dada, Molteni&C, Poltrona Frau, Agape, Boffi, Maxalto). Il funzionamento è semplice: i rivenditori postano direttamente sul sito i pezzi disponibili, con foto, descrizione e prezzi (da listino e scontato) e, una volta trovato il prodotto che interessa, o si contatta il rivenditore per farselo spedire o, nel caso sia a pochi chilometri, si va di persona al negozio per concludere l’acquisto. Anche mobilidesignoccasioni.it è una sorta di catalogo virtuale delle promozioni disponibili nei diversi punti vendita qualificati di B&B, Boffi, Bulthaup, Cappellini, Dada, Driade, Flou, Molteni, Poliform, Poltrona Frau… Il risparmio è in genere intorno al 40%. Stesso iter su outletarredamento.it e su lastdesign.it, dove, in alcuni casi (es. cucine), è addirittura possibile richiedere i disegni in pianta del prodotto, con tutte le misure necessarie per valutare meglio l’acquisto. Se si cercano lampade e lampadari, la scelta più ampia si trova su edenilluminazione.org, rivenditore ufficiale dei marchi più famosi, da Flos a Fontana Arte, Artemide, Danese: le luci vengono consegnate a casa, nel giro di qualche giorno, nelle scatole d’imballo originali, a prezzi scontati dal 20 al 30%.

Quanto puoi risparmiare con i consigli di VoceArancio. Una cucina Ernestomeda One che da listino costa 17.220 euro, da Cetus (Castelromano) è ribassata del 30 per cento a 12.054 euro. Scontatissima la cucina Snaidero Time: 6.000 euro contro i 18.612 di listino (iva, trasporto e montaggio inclusi). Su declub.it, chi vuole acquistare, ad esempio, il divano Tufty-Time di Patricia Urquiola per B&B Italia risparmia la metà: 2.820 euro invece di 5.639 euro. Su Outletarredamento.it, il set composto da quattro poltroncine Bluebele di Driade, è scontato del 41%, a 750 euro (consegna esclusa). In listino, costerebbe 1276 euro. L’armadio Gliss 5th di Molteni, con 4 ante scorrevoli laccato opaco perla, acquistato a prezzo pieno supera i 10mila euro. Su lastdesign.it, lo si trova a 5.900 euro (iva inclusa). Per l’illuminazione, un pezzo cult degli anni 60 come la lampada Falkland di Danese scende dai 236,82 euro di listino ai 177,62 euro di edenilluminazione.org.

redazione


8
0
0
1
 
6216

6225