Alla fiera degli smartphone le novità 2012

Nokia presenta il suo PureView, un cameraphone da 41 megapixel, Samsung il modello con il proiettore. E anche i cinesi……

Le novità del Mobile World Congress. A Barcellona si è da poco chiuso il Mobile World Congress 2012, l’annuale maxi-fiera in cui l’industria della telefonia e non solo fa il punto sul presente e sul futuro. Tra le tante novità presentate e che usciranno quest’anno sul mercato italiano degli smartphone, ecco una selezione delle più interessanti.

Tre smartphone per la Sony. La Sony ha presentato i suoi nuovi smartphone della linea Xperia Nxt: design originale e personalità. Inoltre Sony ha scelto di integrare il telefonino con i suoi punti di forza: Playstation (grazie al Playstation store) e l’ampio catalogo di film e musica del suo gruppo. Tre le linee disponibili:

-      L’Xperia P (data di uscita: secondo trimestre 2012, prezzo 399 euro), caratterizzato da un guscio in alluminio e display a 4 pollici. Grazie alla tecnologia Magic White il telefono sarà facile da guardare anche alla luce del sole. Il processore è un dual-core da 1GHz. All’interno anche una fotocamera da 8 megapixel per girare video a 1080p e un connettore specifico per visualizzare qualsiasi contenuto del telefonino sul proprio televisore HD.

-      L’Xperia U (data di uscita: metà 2012, prezzo: 249 euro), design compatto, processore da 1GHz dual-core, display da 3,5 pollici e fotocamera da 5 megapixel. Per la musica l’Xperia U è dotato di xLoud, un sistema di elaborazione del suono personale di Sony.

-      L’Xperia S (data di uscita: 5 marzo 2012, prezzo: 499 euro), display da 4,3 pollici e fotocamera da 12 megapixel, dotato del sensore Exmor R, che si differenzia dagli altri per la sua particolare struttura ad illuminazione frontale, permette di allargare notevolmente l’angolo ottico e di incrementare la quantità di luce catturata, consentendo foto di alta qualità anche quando c’è poca luce. Xperia S vanta per ora il display con la risoluzione più elevata (342 ppi contro i 330 del display Retina dell’iPhone 4S per fare un paragone) e tecnologia Mobile Bravia, progettata da Sony per offrire colori più naturali e ricchi di dettagli e migliorare il contrasto, la nitidezza e la saturazione dei colori. Il processore dual-core è da 1,5GHz, la qualità del sonoro è ottima grazie alla tecnologia xLoud e surround 3D.

Nokia presenta il nuovo 808 PureView. La vera novità targata Nokia al World Mobile Congress è stato il Nokia 808 PureView (data di uscita: giugno 2012, prezzo: ancora non diffuso, intorno ai 579 euro), un “cameraphone” da 41 Megapixel e ottica Carl Zeiss, video Full Hd, sistema operativo Symbian (nella versione Belle, ma presto anche su Windows Phone) e processore single core. È stata anche introdotta la funzionalità Nokia Rich Recording, che permetterà di registrare l’audio a livelli di qualità molto alti. A Barcellona sono stati presentati anche i due nuovi modelli Lumia, il 900 (data di uscita: maggio 2012, prezzo: 599 euro) e il 610 (data di uscita: secondo trimestre 2012, prezzo: 189 euro), tutti e due con sistema operativo Windows Phone. Il 900 ha un display 4,3 pollici, processore da 104 GHz e una durata della batteria migliorata rispetto all’800. Il Lumia 600 sarà disponibile in quattro colori ed è pensato per gli utenti che usano smartphone soprattutto per i social network e la navigazione su Internet.

La sorpresa cinese di Barcellona. Che la Cina crescesse in fretta, anche sul mercato degli smartphone, era assodato. E così è stato. A Barcellona la Huawei, finora considerata device di fascia medio/bassa, ha fatto un salto in avanti presentando l’Ascend D Quad (data di uscita: non prima di luglio 2012, prezzo: non meno di 400-450 euro). È il primo smartphone dell’azienda caratterizzato da una piattaforma quad-core (cioè quattro nuclei di processori, il doppio dell’iPhone 4S). Il telefono, secondo l’azienda il più veloce al mondo, ha un display da 4,5 pollici, sistema operativo Android 4.0 Ice Cream Sandwich, fotocamera posteriore da 8 megapixel, un processore grafico a 32 bit (il più potente sul mercato) e una batteria che resiste due giorni in condizioni di normale utilizzo.

Samsung e il modello con il proiettore. Quest’anno i coreani della Samsung si sono tenuti un po’ in disparte. I modelli di fascia medio-bassa presentati sono stati il Galaxy Ace 2 (data di uscita: fine aprile/maggio 2012, prezzo: sui 300 euro), una versione migliorata del vecchio Ace, schermo da 3,8 pollici, processore dual core da 800MHz, fotocamera da 5 megapixel con Led Flash; e il Galaxy Mini 2 (data di uscita da definire, prezzo: sui 200 euro) pensato per un target più giovane, colori sgargianti, display da 3,8 pollici, processore single-core da 800 MHz, fotocamera da 3 megapixel e sistema operativo Android 2.3.6. La vera sorpresa, in attesa del Galaxy S3, è stata il Galaxy Beam (data di uscita: aprile 2012, prezzo: 400/500 euro), uno smartphone con proiettore integrato.Le specifiche tecniche sono un processore dual core a 1GHz e un display da 4 pollici. Batteria in grado di garantire 3 ore consecutive di videoproiezione, sistema operativo Android 2.3. La particolarità è il pico-proiettore DLP integrato, in grado di proiettare immagini delle dimensioni di uno schermo da 50 pollici con discreta qualità.

Il Padfone firmato Asus. La Asus ha presentato finalmente il Padfone (data di uscita: maggio 2012, prezzo: inferiore agli 800 euro), lo smartphone integrato in un tablet: sistema operativo Android 4.0, processore dual core, display da 4,3 pollici, fotocamera da 8 megapixel. Ciò che lo rende davvero speciale è la possibilità di inserire il telefono nella PadFone Station, una cornice con display da 10.1 pollici che trasforma il PadFone in un vero e proprio tablet. La Station integra a sua volta una fotocamera frontale da 1,3 megapixel per videochiamate e serve a ricaricare la batteria del telefono.

redazione


17
0
0
0
 
0

17