A Natale c’è un tablet adatto per ogni esigenza

La tavoletta elettronica perfetta non esiste, bisogna trovare quella più idonea alle proprie necessità. Eccole a confronto…

Il tablet è il gadget tecnologico del momento e in molti sperano di trovarlo impacchettato sotto l’albero di Natale. Come individuare però il modello più appropriato alle proprie necessità?

Perché un tablet? Non ha la potenza hardware di un computer, non è tascabile come uno smartphone; eppure la tavoletta è la giusta via di mezzo. Le dimensioni sono studiate appositamente per essere allo stesso tempo trasportabile (entra in uno zainetto o in una tracolla) e abbastanza grande per leggerci quotidiani, navigare, guardare immagini e video. Il tablet è l’apparecchio perfetto per l’intrattenimento sull’autobus, al parco, in treno o in fila alla posta.

Il Papa usa il tablet. Papa Benedetto XVI ha acceso a Gubbio le luci del più grande albero di Natale del mondo. Per farlo ha utilizzato un tablet Android, senza nemmeno allontanarsi dal Vaticano.

Competizione continua. Anche in questo settore si rinnova la sfida tra Apple e Google, con la casa di Cupertino in netto vantaggio sui concorrenti Android (in termini di vendite). L’iPad 2 appare come il prodotto più completo sotto diversi aspetti, ma non è un oggetto per tutte le tasche. Android, mettendo il suo sistema operativo a disposizione a molte aziende, ha fatto sì che l’offerta sia vasta nel numero, ma limitata nella competitività. I tablet con il sistema operativo di Google sono preferibili per la ricchezza di applicazioni di cui dispone il market Android.

Per i regali di Natale. L’87% degli Americani possessori di un tablet lo utilizzerà per fare i propri acquisti di Natale online. Il 50% fa gli acquisti dal divano, il 20% dal letto.

A confronto. Le varianti che determinano il prezzo di ogni modello sono molte, dalla memoria alla connettività, passando per la marca e la risoluzione delle fotocamere… ecco il confronto tra i prodotti più in voga:

Apple iPad 2. Versione evoluta del pioniere di tutti i tablet: l’iPad. Il costo varia in base alla capacità di memoria (16-32-64 Gb) e la modalità di collegamento ad internet (WiFi e/o connettività 3G). Dispone dell’ultimo sistema operativo di casa Apple, l’iOS 5. Grafica fluida e realistica. La fotocamera non è tra le migliori e non ha il flash. La batteria da 7000 mAh garantisce però un’ottima durata (circa 10 ore).

16 Gb Wi-Fi – 484 € / 16 Gb Wi-Fi + 3G – 605 €

32 Gb Wi-Fi – 584 € / 32 Gb Wi-Fi + 3G – 705 €

64 Gb Wi-Fi – 685 € / 64 Gb Wi-Fi + 3G – 806 €

Memoria: 16/32/64 Gb

Display: 9,7 pollici

Risoluzione fotocamera: 0,7 Megapixel

Fetta di mercato. iPad 2 detiene un market share del 65%. I tablet basati su Google Android si attestano intorno al 27%.

Samsung Galaxy Tab 10,1. Schermo leggermente più grande e un po’ più leggero del rivale iPad 2. La fotocamera posteriore ha l’autofocus e il flash led. Il processore dual core da 1 GHz e la memoria ram da 1 Gb garantiscono prestazioni di livello. Basato su sistema operativo Android HoneyComb 3.1. La batteria ha la stessa autonomia dell’iPad 2. Prezzo: 499€ (16 Gb), 599€(32 Gb).

Memoria: 16/32 Gb

Display: 10.1 pollici

Risoluzione fotocamera: 3 Megapixel

Asus Eee Pad Transformer. A metà tra un tablet e un notebook. All’Eee Pad si può infatti aggiungere una tastiera; perfetto per chi ha bisogno di scrivere molto ed ha poca dimestichezza con i tasti a sfioramento. Ottima qualità del display. Prezzo: 349 € per il 16 Gb solo Wifi (tastiera esclusa), 534€ per il 32 Gb WiFi+3G (tastiera inclusa).

Memoria: 16/32 Gb

Display: 10.1 pollici

Risoluzione fotocamera: 5 Megapixel

Htc Flyer. Unico dispositivo che utilizza uno speciale pennino capacitivo che interagisce con lo schermo touchscreen (per utilizzare programmi di disegno a mano libera). Processore da 1,5 GHz. Sistema operativo Android 2.2. La fotocamera è sotto le aspettative malgrado l’alta risoluzione. Prezzo: dai 299€ per il 16 Gb solo WiFi ai 676€ per il WiFi+3G da 32 Gb.

Memoria: 16/32 Gb

Display: 7 pollici

Risoluzione fotocamera: 5 Megapixel

Blackberry PlayBook. Tablet della nota marca canadese di smartphone. Sistema operativo veloce, ma non impeccabile. Buon display da 7 pollici. Il PlayBook paga, rispetto ai concorrenti, il limitato numero di app disponibili per BlackBerry. Connettività esclusivamente WiFi. Consigliato a chi già possiede un BlackBerry (i due dispositivi possono sincronizzarsi). Prezzo: 299€ (16 Gb), 399€ (32 Gb), 499€ (64Gb).

Memoria: 16/32/64 Gb

Display: 7 pollici

Risoluzione fotocamera: 5 Megapixel

Acer Iconia Tab W500. Unico tra quelli presi in esame ad utilizzare il sistema operativo Windows 7 (ottimizzato per i tablet). Come l’Asus Eee Pad può connettersi ad una tastiera e diventare come un Pc portatile. Con 950 grammi è tra i più pesanti del mercato. Ram da 2 Gb (la più alta di tutti). Prezzo: 569 con tastiera.

Memoria: 32 Gb

Display: 10,1 pollici

Risoluzione fotocamera: 1,3 Megapixel

Amazon Kindle Fire (per chi avrà pazienza…). La novità che dovrebbe sconvolgere il mercato dei tablet è già arrivata negli Stati Uniti. Amazon, prima società produttrice di eBook readers, ha realizzato il tablet a basso costo (199$). Tecnologicamente meno attrezzato delle altre tavolette, si presenta ad un prezzo decisamente più competitivo. Il Kindle Fire sopperisce alla poca memoria interna, offrendo l’uso gratuito del cloud computing di Amazon. Meno adatto di altri per un uso professionale, si rivela perfetto per sfruttare l’offerta multimediale disponibile su Amazon (film, serie Tv, musica). Connettività solo WiFi. In Italia sarà disponibile dopo Natale.

Memoria: 8 Gb

Display: 7 pollici

Risoluzione fotocamera: non presente

Utilizzo. Un sondaggio effettuato da Nielsen su 9mila famiglie italiane ha determinato che le attività più frequenti effettuate con questi dispositivi sono:

– controllare l’e-mail (65% del campione)

– navigare in internet per passatempo o cercare informazioni (59%),

– leggere gli e-book, i libri in formato digitale (40%)

– accedere ai social network (40%)

redazione


6
0
0
0
 
0

6