5 startup per cercare lavoro

Condividi su:

La ricerca di un’occupazione avviene sempre più online, su social network come Facebook o LInkedin. Scoprite in questa gallery le nuove realtà digitali che vogliono cambiare il mercato del lavoro.

La ricerca di un lavoro è sempre più digitale. Vi raccontiamo 5 startup che possono aiutarvi a trovare il posto che avete sempre sognato.

1. Jobyourlife, la piattaforma che inverte le regole del gioco. Generalmente i candidati si propongono alle aziende che, se interessate, valutano l’offerta. Questa startup inverte il processo di selezione: sono le aziende a cercare e contattare i candidati, grazie ad un sistema di selezione basato su requisiti professionali e alla geolocalizzazione. In sostanza, l’aspirante si iscrive al portale gratuitamente attraverso LinkedIn o Facebook e riceve direttamente dalle aziende annunci mirati e allineati al suo profilo e vicino alla propria casa. Al momento sono più di 300 mila gli utenti registrarti e 500 aziende, tra le quali anche Coin e Zara, OVS e Pam.

2.  Face4Job, per mostrare il proprio talento anche in video. Questa startup nata dall’idea di Alessio Romeo, 38 anni, è un canale davvero interessante sotto diversi punti di vista. Il servizio, totalmente gratuito, permette di caricare il proprio CV e di esplicitare 10 caratteristiche lavorative. Le aziende, dopo una prima selezione relativa agli interessi, possono invece presentare alcune domande specifiche, alle quali i candidati rispondono con un video. A questo punto, se l’offerta continua il colloquio prosegue online, in streaming.

3. Tabbid, il Social Network dei lavoretti. Il portale, permette di trovare piccole offerte lavorative nella propria zona. Chi vuole può pubblicare un’opportunità di qualsiasi genere, dall’imbiancare una stanza a consegnare una rosa a una persona cara, impostando un budget e pagando in contanti direttamente chi effettua il lavoro una volta completato. Chi cerca lavoro invece, il cosiddetto Tabbider, può offrirsi per portare a termine il task.

4. Skilledin, lavoro e formazione. Un sito davvero completo, quello ideato da Raffaele Esposito per la ricerca del lavoro ideale, che vede alla propria base l’utilizzo del software Ai-Bert per favorire l’incontro tra domanda e offerta. L’aspetto più interessante di questo portale è però l’aggiunta di una sezione dedicata alla formazione. Cosa succede infatti quando troviamo il lavoro dei nostri sogni ma sentiamo di non essere ancora al 100% competenti in materia? Skilledin offre ai canidati un percorso di allenamento, suggerendo corsi di formazione, materiali e test di autovalutazione.

5. Startup Italia Jobs, per offrire e trovare lavoro in ambito startup. Questa piattaforma ha la peculiarità di presentarsi come il punto di riferimento in Italia per il mercato delle startup. Startup Italia Jobs, nata dall’idea di Marco Melluso, web developer e web designer freelance e Giuseppe Colucci, startupper, giornalista, blogger e Community Manager, mette infatti in comunicazione domanda e offerta di lavoro in ambito startup e innovazione. Le giovani aziende possono caricare gratis le proprie offerte di lavoro, i candidati possono, poi, utilizzare il sistema di candidature interno a Startup Italia Jobs per rispondere alle offerte.