5 novità su Apple Watch e i nuovi Macbook

Condividi su:

L'azienda di Cupertino ha svelato il proprio smartwatch e ha rilanciato la versione più essenziale del notebook. Scoprite in questa gallery tutte le nuove funzionalità

L’attesa era grande per le novità tecnologiche firmate Apple presentate in questi giorni per la prossima stagione Ecco le più interessanti, dall’Apple Watch al nuovo MacBook fino ai nuovi sviluppi in fatto di App (Salute e ApplePay in primis).

1. Apple Watch tra domotica e pagamenti “Il dispositivo più personale mai creato”. Poche parole pronunciate dal ceo Tim Cook per descrivere lo smartwatch di Cupertino. Tante le funzionalità interessanti: si va dall’apertura delle porte attraverso apposite serrature (già in uso nelle grandi catene di hotel) alla possibilità di pagare alla cassa semplicemente accostando l’orologio all’apparecchio POS. Ampio spazio è stato dato anche agli aspetti legati all’attività sportiva come il monitoraggio costante dell’attività motoria e dei battiti cardiaci, con eventuale consigli all’utente per fare qualche attività per tenersi in forma anche durante la giornata lavorativa.

2. I punti forti: connessione ad iPhone e design. Gli altoparlanti e il microfono integrati nell’Apple watch  (ricordate il telefilm Supercar?)permettono di integrarsi con iPhone, comunicare con l’assistente vocale Siri e rispondere a mail e messaggi senza la necessità di prendere in mano lo smartphone. Tra le cose che sembrano convincere maggiormente la critica c’è la corona digitale che conferisce un tono classico al design della cassa (sia essa in alluminio, acciaio o oro) e permette un controllo di precisione per l’interazione con le innumerevoli funzioni dello smartwatch.

3. App e prezzi, ecco tutti i dettagli. Meritano una citazione anche le App che consentiranno di eliminare i biglietti cartacei di cinema e aerei, rendendo questi ultimi fruibili direttamente con due tocchi sul display di vetro zaffiro. Veniamo a modelli, prezzi e disponibilità: 3 sono le versioni (Watch, Watch sport, Watch edition) e 2 le misure per ogni versione (38mm e 42mm). Si parte dai 399€ della versione sport da 38mm fino a oltre 11.000€ per la versione Edition (in tiratura limitata e acquistabile solo in Apple Store selezionati) con cassa in oro 18 carati. Per i fortunati che vorranno mettere per primi al polso questo autentico gioiello, Apple renderà possibili i pre-ordini dal 10 Aprile per il primo lotto di paesi (USA, Uk, Cina, Canada, Germania, Francia) anche se la consegna dei primi esemplari avverrà dal 24 dello stesso mese.

4. I nuovi MacBook. Ricompare dopo un paio d’anni di assenza dalla linea di prodotti di Cupertino la versione più essenziale dei notebook di Apple, che affiancherà le versioni Air e Pro. Giusto spendere qualche parola per un computer che ha sicuramente il design e le dimensioni tra i suoi punti di forza (12 pollici, 1,3cm di spessore e 920 grammi di peso), pagando qualcosa in termini di espandibilità, soprattutto per ciò che riguarda l’assenza di porte (fatta eccezione per l’unica porta Usb di tipo “C” alla quale si potranno collegare adattatori per tutti gli altri tipi di attacchi). Nuovo il display Retina da 12″ e nuovo anche il trackpad che, sfruttando la tecnologia “Force Touch” utilizzata su Apple Watch, rileverà l’intensità del tocco per attivare funzioni diverse a seconda della forza applicata. Il notebook andrà a collocarsi nella fascia di prezzo a cavallo tra i modelli MacBook Air e il MacBook Pro, anch’essi interessati da piccole migliorie tecniche. Prezzi a partire da 1499 euro e disponibilità da metà Aprile.

5. Le altre novità. Apple ha anche in serbo un progetto “open-source” Research Kit, che offrirà ai ricercatori medici la possibilità di sfruttare i tantissimi sensori di iPhone ed Apple Watch, per raccogliere dati su alcune malattie, con la collaborazione dei pazienti affetti da specifiche patologie.