5 modi per migliorare il Wi-fi in casa

Condividi su:

Ecco una miniguida per aumentare le prestazioni della nostra rete domestica senza fili

Veloce, scattante e rigorosamente senza fili: sono queste le caratteristiche fondamentali che pretendiamo dalla rete Internet di casa. Molto spesso però un errato o non perfetto utilizzo del router può influire in maniera determinante sulla performance, rendendo la nostra navigazione domestica lenta e irritante. Abbiamo individuato 5 consigli pratici per migliorare in modo semplice e pratico la ricezione del Wi-fi in casa.

1. Posizionare il router nel modo giusto. Prima di tutto è importante trovare la corretta collocazione del router in casa. Per ridurre la distanza tra lo strumento e i nostri device (computer, smarthpone ecc.) la posizione migliore è solitamente al centro dell’abitazione, in modo da raggiungere anche gli angoli più lontani in modo efficace. Bisogna però porre attenzione a eventuali ostacoli sul percorso: la presenza di muri portanti, oggetti di metallo o altre interferenze, che potrebbero vanificare la scelta del centro come punto nevralgico, in favore di stanze più periferiche ma meglio strutturate. In questo caso il consiglio è quello di sperimentare diverse soluzioni per trovare il posizionamento migliore.

2. Dotarsi di un ripetitore per estendere il segnale. Se la potenza del nostro router non è sufficiente a coprire ogni angolo della casa, possiamo amplificare il segnale attraverso un radge extender, ossia uno strumento in grado di rendere la nostra rete più potente. Online è possibile acquistare questi strumenti a partire da 20 euro fino a oltre 100 euro: il costo è ovviamente legato alle prestazioni che si richiedono e alla distanza che si intende coprire.

3. Aggiornare il firmware del router o sostituire l’apparecchio.Così come per altri device (ad esempio per gli smartphone) molto spesso le case produttrici dei router rilasciano aggiornamenti dei software presenti all’interno del prodotto con l’obiettivo di migliorarne le performance ed eliminare eventuali criticità emerse durante l’utilizzo. Un aggiornamento costante del router è sicuramente consigliato per avere sempre a disposizione uno strumento al massimo delle proprie prestazioni. Gli aggiornamenti possono essere solitamente scaricati direttamente dai siti internet delle case produttrici. Nel caso in cui invece lo strumento sia diventato obsoleto, è possibile chiedere un prodotto aggiornato al proprio operatore telefonico. Per conoscere le modalità di scambio è necessario consultare il contratto di fornitura.

4. Difendere la rete da intrusioni esterne. La presenza di molti apparecchi collegati alla medesima rete può essere una delle cause di rallentamento della connessione stessa. Per questo motivo è consigliabile impostare una password alla propria rete domestica (ed eventualmente modificarla con regolarità) in modo da essere sicuri che i nostri dispositivi siano i soli beneficiari della rete Wi-fi ed evitare spiacevoli intrusioni dall’esterno.

5. Focalizzare il segnale. Nel caso in cui non si voglia agire direttamente sulla potenza del segnale, è possibile direzionare le onde del nostro router in modo strategico per raggiungere le aree della casa di maggior interesse. Alcuni oggetti metallici, infatti, possono da un lato ostacolare la corretta diffusione del segnale e dall’altro direzionare le onde in modo tattico: un corretto posizionamento di queste ‘barriere artigianali’ può infatti creare un percorso di diffusione mirato ed efficace, in grado di migliorare le perfomance del nostro router.