5 app per risparmiare sulla benzina

Condividi su:

Confrontano i prezzi nelle varie stazioni, monitorano lo stile di guida, tengono d’occhio i consumi: le applicazioni che fanno spendere meno alla guida

La notizia è stata data pochi giorni fa dalla Federconsumatori: rispetto a un anno fa, il prezzo della benzina è passato da 1,43 a 1,57 euro al litro, con un aumento di 14 centesimi al litro dovuto a un incremento della tassazione. Stesso discorso per il gasolio, il cui prezzo è cresciuto di circa 13 centesimi. Alla fine dell’anno una famiglia media si troverà a spendere almeno 156 euro in più rispetto al 2016. Eppure, grazie all’aiuto delle app che confrontano in tempo reale i prezzi della benzina nelle varie stazioni e monitorano lo stile di guida, sulla benzina si può risparmiare. Ecco alcune delle applicazioni più utili.

  1. Osservaprezzi Carburanti, l’app del ministero. Gratis e disponibile per iOS e Android, Osservaprezzi Carburanti è l’app del ministero dello Sviluppo economico che permette di consultare in tempo reale i prezzi di vendita dei carburanti effettivamente praticati presso gli impianti di distribuzione situati nel territorio nazionale. I prezzi sono aggiornati quotidianamente dai gestori delle stazioni di servizio. Per chi non si attiene a questo obbligo sono previste sanzioni. Il servizio punta a dare ai consumatori la possibilità di rintracciare i distributori più convenienti su tutto il territorio e quindi risparmiare sul pieno. Sul portale sono presenti 20mila distributori, oltre il 90% del totale in Italia. Ci sono anche pompe bianche e quelle della grande distribuzione.
  2. Octo U, l’app che valuta lo stile di guida. Gratis e disponibile per iOS e Android, Octo U valuta lo stile di guida e assegna a motociclisti e automobilisti un punteggio compreso tra 1 e 10. L’uso è semplicissimo, basta installare l’app e accendere il motore: grazie al Gps e agli altri sensori del cellulare, Octo U riconosce frenate brusche, accelerazioni repentine o ben governate, eccessi di velocità in curva e non. L’app registra il viaggio dall’inizio alla fine e permette di convertire i risultati positivi ottenuti in sconti sull’assicurazione, punti carburante e promozioni personalizzate.  
  3. Prezzi Benzina, l’app che scova il distributore più economico. Disponibile per Android, Microsoft e iOS, Prezzi Benzina permette di trovare velocemente il distributore più economico tra quelli presenti nella propria zona. Impostando il percorso di viaggio, l’app mostra tutti i distributori presenti sul tragitto. I dati raccolti provengono da più fonti: segnalazioni degli utenti, ministero dello Sviluppo economico, gestori di stazioni di servizio e compagnie petrolifere. Pochi giorni fa MoovitCarpool, il servizio di carpooling targato Moovit, e Prezzi Benzina hanno siglato un accordo: gli utenti di Moovit Carpool potranno scoprire le stazioni per il rifornimento di carburante più convenienti attraverso l’app Prezzi Benzina, mentre gli utenti di Prezzi Benzina saranno invitati a registrarsi a Moovit Carpool in modo da poter offrire passaggi e usufruire dei rimborsi grazie al servizio di carpooling. In una seconda fase, avverrà anche un’integrazione dei due servizi all’interno delle rispettive app.
  4. Waze, l’app che è anche navigatore e social network. Molto più di un navigatore satellitare o di un social network, Waze è un prezioso alleato per chi viaggia spesso in macchina. I suoi dati sono aggiornati in tempo reale permettono di individuare i distributori con relativi prezzi, in modo da poter velocemente trovare il più economico. A questo si aggiungono i dati sul traffico, aggiornati dagli utenti in tempo reale, e la segnalazione della violazione dei limiti di velocità. Unico difetto dell’app: consuma molta batteria (ma noi vi spieghiamo come allungarle la vita).
  5. Fuelio, l’app che controlla le spese della macchina. Gratis e disponibile per i dispositivi Android, Fuelio è un’app che permette di tenere traccia di tutte le spese effettuate per il carburante, trasformando i dati inseriti in grafici. Con quest’app, in pratica, si può tenere traccia delle spese sostenute per l’automobile, dei rifornimenti, dei consumi di carburante, dei chilometri percorsi  e quindi  risparmiare. Per utilizzare Fuelio bisogna per prima cosa inserire i dati del proprio veicolo, specificando il tipo di carburante utilizzato (sono supportati anche i veicoli a doppia alimentazione) e altre informazioni, da aggiornare quando si fa rifornimento. Dopo un breve periodo di utilizzo, infatti, si avranno a disposizione informazioni molto dettagliate sui consumi dell’automobile e sui prezzi del carburante dei distributori frequentati.