5 app e gadget per trasformare l’auto in una smart car 

Condividi su:

Controllare i consumi, calcolare preventivi in caso di guasto, ricevere informazioni su traffico e autovelox: tutto grazie a questi accessori e app

Se usato con attenzione, lo smartphone può essere un prezioso compagno di guida. Grazie ai sensori e alle app, i cellulari di ultima generazione possono dare una mano a chi cerca un distributore di benzina, a chi ha difficoltà nell’arrivare a destinazione e a chi, più in generale, vuole avere sotto controllo ogni aspetto del viaggio. Ecco i gadget e le applicazioni che trasformano l’automobile in una smart car.

  1. Dash Drive Smart, l’app che tiene sotto controllo ogni aspetto del viaggio. Gratis e disponibile per i dispositivi iOS e Android, Dash Drive Smart è un’applicazione che sfrutta la connessione Bluetooth dello smartphone per interagire con i vari componenti dell’auto. Per connettere lo smartphone con l’automobile bisogna usare l’adattatore Bluetooth da collegare al veicolo che si può acquistare sul sito. In questo modo sarà possibile monitorare sul display dello smartphone le informazioni principali del viaggio: velocità, distanza percorsa, consumo medio di benzina, stato del motore e dell’olio ecc. L’applicazione svolge anche la diagnosi dei problemi dell’automobile: se si accende una spia sul cruscotto, Dash Drive Smart individua il guasto. Infine, in caso di incidente, l’app contatta automaticamente i familiari salvati in agenda informandoli dell’accaduto e fa una diagnosi, calcolando i costi delle eventuali riparazioni.
  2. iOnRoad, l’app che previene gli incidenti. Disponibile per i dispositivi iOS e Android a 0,99 centesimi, iOnRoad è un’applicazione che sfrutta la realtà aumentata per prevenire incidenti e, più in generale, per aiutare l’utente nella guida. L’uso è molto semplice: basta scaricare l’app e posizionare lo smartphone sul cruscotto dell’auto. iOnRoad sfrutta il Gps dell’apparecchio, la fotocamera e i sensori interni per rilevare i pericoli che provengono dagli altri veicoli. Per esempio, se l’auto si avvicina troppo a un ostacolo, l’applicazione avverte l’utente attraverso un messaggio visivo e sonoro. Inoltre, per prevenire i colpi di sonno, produce un richiamo sonoro se si sta oltrepassando la linea bianca che delimita la strada. Infine, se non si ritrova la macchina parcheggiata, l’applicazione riesce automaticamente a localizzarla.
  3. Zero Touch, il gadget che risponde (anche) a WhatsApp. ZeroTouch di Logitech è un supporto per smartphone da auto che permette di trasformare il proprio veicolo in una smart car. L’uso è molto semplice. Per prima cosa bisogna scaricare l’app (il download è gratis e disponibile sul sito ufficiale), poi basta posizionare il dispositivo sul cruscotto dell’auto e collegare lo smartphone. Pochi click e l’utente avrà a disposizione moltissimi servizi da gestire a voce: si può impostare il luogo da raggiungere, rispondere ai messaggi arrivati su WhatsApp e alle mail, gestire la riproduzione delle canzoni su Spotify ecc. A seconda delle funzionalità, ZeroTouch ha un prezzo compreso tra i 50 e gli 80 dollari.
  4. Assistente stradale, l’app che fa da copilota. Gratis e disponibile per iOS e Android, Assistente stradale sfrutta i sensori dello smartphone per rilevare eventuali incidenti e mettersi in contatto con i soccorsi in tutta Italia, inviando un messaggio preregistrato e le coordinate GPS per essere rintracciati in pochi istanti. Assistente stradale registra anche le scadenze di bollo, assicurazione e revisione di più veicoli e invia notifiche per ricordarle. In più, chi usa Assistente stradale può usufruire di sconti presso le carrozzerie convenzionate e, in caso di assenza di colpa, di un’auto sostitutiva gratis.

Head Up Display, lo schermo che visualizza tutte le informazioni sul viaggio. Un altro modo per trasformare il proprio veicolo in una smart car è dotarla di un HUD (“Head Up Display”), cioè di un dispositivo che permette di mostrare sul parabrezza tutte le informazioni che riguardano il viaggio. Il funzionamento di questi gadget è abbastanza semplice: basta posizionarli sul cruscotto e applicare una pellicola trasparente sul parabrezza in modo da poter proiettare le immagini e le indicazioni stradali. Garmin HUD, disponibile sul sito ufficiale a 149 euro, permette di visualizzare in anticipo il percorso e mostra sul parabrezza tutte le strade, permettendo a chi guida di concentrarsi esclusivamente sulla strada senza doversi girare o chinare a guardare le indicazioni del navigatore. In più, questo gadget fornisce indicazioni di svolta, distanze, velocità corrente, limiti di velocità e tempo stimato all’arrivo e offre avvisi sul traffico e sulla presenza di autovelox.