10 consigli per risparmiare sui voli dell’estate

Condividi su:

Giocare d’anticipo, confrontando tratte e tariffe anche con le app: ecco come prenotare gli aerei per andare in vacanza spendendo il meno possibile

Indipendentemente dalla meta, uno dei costi principali per cui si è sempre alla ricerca di offerte e possibilità di risparmiare sono i biglietti dei voli aerei (per la sistemazione, invece, si può spendere meno prendendo una casa in affitto). Ecco i nostri consigli per volare low cost.

1. Prenotare in anticipo. Secondo Skyscanner, il momento migliore per prenotare un biglietto aereo dall’Italia è circa 20 settimane prima della partenza: così facendo si risparmia circa l’11% rispetto al costo medio. Acquistando il biglietto con un anticipo compreso fra le 7 e le 10 settimane, il risparmio è di circa il 10%. Ancora, quando prenotate, è meglio cercare di martedì o mercoledì e sempre di pomeriggio: Altroconsumo dice che in questi momenti è più probabile beccare l’affare. Per quanto riguarda i voli nazionali, secondo Skyscanner prenotare con un mese di anticipo consente un risparmio del 17,4%.

2. Monitorare le pagine delle compagnie aeree. Le compagnie cominciano a mettere in vendita i biglietti circa 11 mesi prima della data di partenza. Tutte le news – compresi buoni sconto, offerte e promozioni – sono segnalate sulle pagine social delle principali compagnie: conviene quindi seguirle. Non solo: iscrivendovi alle newsletter potete ricevere sconti personalizzati ed essere avvisati di eventuali flash sale (che solitamente durano un giorno o poche ore).

3. Essere flessibili nella scelta di date e orari. Se non avete in mente una data precisa per la partenza, puntate sulla flessibilità: per esempio, non viaggiate nel weekend, se vi è possibile, ma preferite i voli nei giorni settimanali, quasi sempre più economici. Attenzione anche all’orario di partenza: volare molto presto la mattina o di notte costa meno.

4. Trovare voli last minute con Google Flights. Grazie agli accordi che Google ha stretto con le compagnie aeree di tutto il mondo, Google Flights (disponibile anche in versione app) permette di trovare offerte di viaggi economici e last minute per ogni destinazione. Usare Google Flights è molto semplice: basta specificare la città di partenza, quella di destinazione e le date per mettersi alla ricerca. Trovato il volo più conveniente (i risultati possono essere ordinati per prezzo, durata, scali, orari di partenza), Google Flights indica le compagnie di riferimento che dovranno essere contattate per procedere con la prenotazione online. Se non avete l’esigenza di partire in un giorno specifico, controllate la schermata che visualizza per l’intero mese, sul calendario e in un grafico, i prezzi più bassi di partenze e ritorni per la destinazione scelta.

5. Risparmiare con le app. Disponibile per gli utenti Android e Apple (il download si effettua dal sito ufficiale), Hopper è l’app che permette di individuare i giorni più convenienti per partire. Il funzionamento è molto semplice. Al primo avvio dopo l’installazione, Hopper usa la localizzazione per individuare gli scali nei dintorni. Quindi si può cercare il proprio biglietto, inserendo destinazione e date. Hopper mostra un calendario nel quale i giorni sono indicati in colori diversi, a seconda del prezzo. In più, ed è questa la sua caratteristica principale, l’app indica se i prezzi saliranno o se c’è qualche possibilità che scendano. Disponibile per i dispositivi Apple e Android, Jetradar confronta i prezzi di più di mille ​compagnie aeree​ (tra cui ​Alitalia, Air One, Meridiana, Air France, Ryanair ecc.) per individuare il volo più economico e assistere l’utente in ogni fase della prenotazione. Molto semplice da usare è anche Hipmunk, app che mostra tutti i voli disponibili in ordine di “agony”, criterio che tiene conto di prezzo, durata e numero di tratte, per aiutare l’utente a trovare la soluzione più economica e comoda.

6. Confrontare più offerte con i motori di ricerca. Un grande aiuto per risparmiare sui biglietti aerei arriva dai motori di ricerca come volo24.it, kayak.it, volagratis.com, edreams.it ecc. Indicando partenza, arrivo e date, questi portali confrontano decine di offerte, promettendo risparmi di oltre il 30 per cento sul prezzo del titolo di viaggio. Sfruttando queste pagine web, e quelle che semplificano la vita dei viaggiatori, è possibile tenere traccia delle tariffe e individuare la compagnia che offre il biglietto al prezzo più conveniente.

7. Cancellare cronologia e cookies. Quando si cerca un volo per le proprie vacanze in siti come quelli appena citati è buona norma cancellare la cronologia e i cookies del browser prima di prenotare. Ogni volta che si visita il sito di una compagnia aerea (di linea o low-cost che sia), infatti, si lasciano tracce delle proprie preferenze e abitudini, informazioni che poi vengono utilizzate dalle compagnie per orientare tratte, orari dei voli e, ovviamente, il prezzo dei biglietti.

8. Spiagge del sud, scegliere scali piccoli. Forse meno accoglienti e collegati di quelli più grandi e frequentati, gli aeroporti più piccoli permettono spesso di risparmiare sul prezzo del biglietto. La maggior parte delle compagnie low-cost, infatti, sfrutta aeroporti secondari: quello che loro risparmiano in tasse aeroportuali va a vantaggio dei passeggeri. Anche includere nella ricerca la possibilità di fare andata e ritorno su aeroporti diversi può aiutare ad abbassare il costo del biglietto. Per esempio, per un viaggio in Sicilia, si può volare verso gli aeroporti di Trapani o Comiso (in provincia di Ragusa): i voli sono meno frequenti e in orari più scomodi ma le tariffe sono più basse rispetto agli aeroporti di Palermo e Catania. Stesso discorso vale per la Sardegna (dove si può scegliere tra lo scalo di Alghero, di Cagliari e di Olbia) e per la Puglia (atterrare a Foggia, in estate, costerà meno che volare su Brindisi o Lecce).

9. Controllare possibili costi aggiuntivi. Scelto il volo, prima di procedere con la prenotazione, ricercatelo sul sito della compagnia. Alcuni comparatori trattengono una percentuale sul costo del volo: acquistare il titolo di viaggio sulla pagina del vettore permette di evitare questa spesa. Fate attenzione anche a possibili costi aggiuntivi: cliccando sul tasto sbagliato, rischiate di acquistare molti servizi non voluti (imbarco prioritario, posti speciali, assicurazione, noleggio dell’auto, albergo ecc.). Dichiarandovi non interessati, abbasserete il preventivo del viaggio.

10. Comprare un biglietto per volta (se si viaggia in gruppo). I voli per una sola persona – di solito – costano meno di quelli per più persone (al netto delle tasse). Il motivo è semplice: alcuni sistemi di prenotazione delle compagnie aeree aumentano il prezzo mano a mano che il numero di biglietti a disposizione diminuisce. Se si viaggia in gruppo, quindi, è meglio acquistare un titolo di viaggio per volta. Per essere sicuri di stare seduti vicini durante il viaggio, recatevi presto al check-in.