10 consigli per proteggere il tablet dei bambini

Condividi su:

Evitare le connessioni poco sicure, installare motori di ricerca adeguati, disabilitare le funzioni automatiche: tutte le dritte per gestire la vita digitale dei più piccoli

    1. Non vietarne l’uso. Bambini e ragazzi di oggi sono nativi digitali, da sempre circondati da dispositivi elettronici. Vietare loro l’uso dei tablet sarebbe un errore: i genitori devono insegnare a usarli correttamente, trovando il giusto equilibrio tra formazione e divertimento ma evitando che diventino un’ossessione.
    2. Evitare navigazione poco sicura. Per evitare la navigazione a siti poco sicuri basta disattivare i browser. Su iPad basta andare nella sezione “Restrizioni” delle impostazioni iOS e disattivare Safari. Sui tablet Android con sistema operativo Lollipop basterà  settare la Modalità Ospite per fare in modo che la navigazione sia sicura e priva di rischi.
    3. Installare un browser adeguato. Se i propri figli sono capaci di leggere e di navigare sul web, installare sul tablet un browser adeguato, adatto alla loro età, con opzioni di filtro dei contenuti. In rete se ne trovano molti, come ad esempio il Kaspersky Safe Browser.
    4. Bloccare gli acquisti “in app”. In molte app dedicate ai più piccoli ci sono gli acquisti “in app”, cioè funzionalità aggiuntive a pagamento. Per impedirne il download (anche involontario), indipendentemente dal modello di tablet utilizzato, basta proteggere i dati di accesso con una password.
    5. Permettere l’uso di un’app per volta. Sui dispositivi IOs l’opzione “Accesso guidato” permette agli utenti di utilizzare una sola applicazione per volta. Attivandola, i piccoli potranno usare un’app per volta e non ne potranno attivare altre. Una funzione simile sui dispositivi Android, con sistema operativo Lollipop, si chiama Screen Pinning, che permette l’inserimento di un pin per ogni app presente nel tablet e quindi senza l’inserimento di tale password non é possibile accedere liberamente alle altre app.
    6. Disabilitare le funzioni automatiche. Alcune funzioni del tablet (rotazione automatica dello schermo, controllo del volume, tastiera virtuale, accesso ai servizi di messaggistica istantanea ecc.) possono essere disabilitate su richiesta. Si può scegliere anche su quali parti dello schermo è possibile cliccare.
    7. Fissare i tempi d’uso. Per limitare il tempo che i bambini passano con il tablet basta attivare l’accesso temporizzato, la funzione che permette di stabilire entro quanti minuti lo schermo si spenga nei tablet con sistema IOS 8. Scaduto il tempo stabilito, i piccoli non potranno più accedere al dispositivo. In dispositivi Android basterà scaricare delle app che permettono di regolare l’accesso temporizzato al tablet per i più piccoli.
    8. Non salvare documenti importanti sul tablet. Non salvare documenti importanti sul dispositivo, disabilitare l’accesso automatico alla mail o ai social network: inconsapevolmente i piccoli potrebbero diffondere i dati personali dei propri genitori.
    9. Interagire solo con amici reali. Il tablet può diventare anche un mezzo per divertirsi con gli amici attraverso sfide e giochi online. Permettere ai bambini di interagire solo con persone che conoscono, vietare i contatti con gli sconosciuti.
    10. Seguire i figli. Mai abbandonare i figli davanti a un tablet e, più in generale, davanti agli strumenti digitali. L’approccio giusto è un uso condiviso quando sono molto piccoli e comportarsi da osservatori presenti ma silenziosi quando crescono.

In collaborazione con