10 consigli per passare ad Ebook & Ereader

Leggeri, comodi, facili da trasportare, economici: ereader ed ebook stanno cambiando il modo di leggere. Dieci motivi per non farne più a meno

  1. Dimensioni tascabili. Leggero, maneggevole, l’ereader si può tenere con una sola mano e ha un peso molto contenuto: uno da 6 pollici, tra i modelli più diffusi, pesa tra i 160 e i 200 grammi, meno di un libro tascabile, ma può contenere migliaia di volumi digitali.
  2. Costi contenuti. Gli ereader di ultima generazione sono abbastanza economici, e in commercio si trovano anche a meno di 100 euro. Il nuovo Kindle di Amazon, per esempio, costa 59 euro e ha uno schermo touch che permette di sfogliare le pagine (come accade con un libro tradizionale) e la connessione wi-fi con cui scaricare gli ebook in pochi istanti.
  3. Vista a prova di stanchezza. A differenza dei tablet, gli ereader non hanno lo schermo retroilluminato, usano una tecnologia a inchiostro elettronico che permette di leggere come su un foglio di carta. In più, oltre a non stancare gli occhi, l’ereader permette di ingrandire i caratteri.
  4. Facilità di trasporto. L’ereader si può portare ovunque, anche in spiaggia o, più in generale, in ambienti in cui tenere in mano un libro può risultare scomodo. In commercio se ne trovano per ogni esigenza: Kobo, per esempio, ha appena messo sul mercato un lettore con schermo antiriflesso e impermeabile, capace di resistere all’acqua e alla polvere.
  5. Funzioni utili e divertenti. Sull’ereader si trova di tutto, compresa la possibilità di sottolineare interi periodi e condividerli su Facebook. Alcuni lettori, se ci si fissa un obiettivo di pagine da leggere, assegnano medaglie digitali e bonus a chi li raggiunge.
  6. Pagine interattive. Sugli ereader è possibile aggiungere le orecchie alle pagine: basta toccare l’angolo in alto a sinistra per piegarlo e ricreare il tradizionale segnalibro. Tutti i modelli in commercio permettono di compiere operazioni sul testo come ricercare il significato delle parole grazie al dizionario integrato.
  7. La batteria dura a lungo. La batteria dell’ereader dura a lungo, fino a un mese, se non si esagera con il wi-fi. Per ricaricarla basta collegare l’apparecchio a una presa elettrica, come si fa con i normali telefoni cellulari, o al computer.
  8. Ebook più economici dei libri tradizionali. In media gli ebook costano circa il 30% in meno rispetto alla versione cartacea. A questo si aggiungono anche altre possibilità: Amazon, per esempio, ha da poco lanciato il servizio Kindle Unlimited che, pagando 10 euro al mese, permette di leggere un numero illimitato di libri tra 700mila titoli (di cui 15 mila in italiano). Altra possibilità, il download gratis dei libri privi di copyright.
  9. Ebook anche senza ereader. Kobo e Kindle hanno app per smartphone, tablet e computer che si sincronizzano con il lettore di ebook via internet e permettono di finire il libro che si sta leggendo su un altro supporto, quindi anche se non si ha con sé il lettore.
  10. Ebook in biblioteca. Iscrivendosi alla libreria della propria città si può chiedere l’accesso al sistema Medialibrary, che permette generalmente di avere un paio di libri digitali (il numero di download massimo è fissato dalla propria biblioteca di riferimento) in prestito per due settimane.
redazione


216
0
0
2
 
0

218