Vivere meglio secondo application

Per trovare parcheggio, per leggere i giornali, per organizzare l’agenda, per fare acquisti: ce un’app per ogni esigenza. E la vita è più semplice…

Il sondaggio di VoceArancio. Il 54,2% dei lettori di VoceArancio che ha partecipato al nostro ultimo sondaggio usa le applicazioni sul telefonino per distrarsi. Il 45,8% le considera uno strumento per semplificarsi la vita. L’offerta è pressoché illimitata. Il gradimento degli utenti, altissimo. Apple mette a disposizione circa 330mila applicazioni, Android oltre 200mila, l’Ovi Store della Nokia poco più 30mila. Ma quante di queste app possono davvero migliorare la qualità della vita? Dalla ricerca del parcheggio al posto più alla moda per l’aperitivo, ecco le migliori per ogni momento della giornata.

Un dolce risveglio. Ore 7.30, suona la sveglia. Sveglia Intelligente, 0,79 centesimi su Apple Store, non solo rumoreggia all’orario stabilito (si può scegliere tra venti brani) ma controlla anche i cicli del sonno, monitorando e registrando i rumori che possono disturbarlo. Alarm Clock Plus di Android, gratis, si blocca solo quando si risolve un enigma matematico. In caso contrario, non smette di suonare: continuare a dormire è impossibile.

500 ore in macchina. Ore 8, in macchina per andare a lavoro. Romani e milanesi trascorrono in auto più di 500 ore l’anno (fonte: Aci).

Per sopravvivere al traffico. Per monitorare il traffico in tempo reale ed evitare gli ingorghi, c’è Infoblu traffic, disponibile gratuitamente sull’Apple Store e nel market Android, che segnala cantieri, condizioni meteo pericolose, incidenti, autovelox e tutor. Quest’app visualizza sullo schermo una cartina stradale in cui ogni tratto è indicato da un colore corrispondente alla velocità media di percorrenza:

  • Nero: bloccato
  • Rosso: congestionato
  • Arancione: rallentato
  • Giallo: intenso
  • Azzurro: regolare
  • Verde: scorrevole

Due mesi di vita per un parcheggio. Ricercatori americani dicono che un automobilista che vive in città spreca due mesi della propria vita a cercare parcheggio.

I posti liberi con un’App. Social Parking, l’applicazione con cui si possono individuare i parcheggi liberi nelle strade intorno a sé. Come funziona: quando si libera un posto, si preme “segnala un parcheggio”: chi lo sta cercando, lo vedrà sul proprio iPhone. Social parking è disponibile gratuitamente sull’Apple Store.

Autobus sotto casa. Se il problema non è trovare parcheggio, ma aspettare l’autobus alla fermata, esistono molte applicazioni dedicate ai tempi di attesa dei bus. Per sapere quanto tempo manca all’arrivo del mezzo basta indicare la linea che si deve prendere, la direzione di marcia e la fermata che si vuole raggiungere. Bus Roma, Atm Mobile (Milano), Amt bus (Genova), Bus Torino, Orari bus Trieste, Orari bus (provincia di Napoli) sono tutte gratuite e scaricabili dal market Android. Le prime quattro sono disponibili anche sull’Apple Store. Solo la versione milanese si trova anche sull’Ovi Store. 

Organizzare gli impegni. Siamo arrivati in ufficio, abbiamo molte cose da fare. Per pianificare la giornata potrebbe essere comodo ricorrere a un’agenda virtuale. Daily Routine (2,39 euro sull’Apple Store) è semplice da usare, ha una grafica accattivante e personalizzabile e permette di stampare direttamente i propri memo o di inviarli in formato PDF via e-mail.

Per ritrovare la macchina. La giornata lavorativa è finita, siamo stanchi e non ci ricordiamo dove abbiamo lasciato la macchina. ParkBud (1,59 euro per iPhone), Parkdroid (gratuita per Android) e Parking 2 (gratuita per i Nokia), grazie al Gps, memorizzano il punto preciso del parcheggio e permettono di ritrovarlo.

Zone a traffico limitato sotto controllo. Prima di tornare a casa meglio farsi un giro in centro. Gli abitanti di Roma, Verona, Torino e Milano possono approfittare delle applicazioni dedicate alle zone a traffico limitato (ZTL). ZtlRoma (0,79 euro), Ztl Verona, Ztl Torino (entrambe gratuite) e iEcopass (1,59 euro) sono disponibili per iPhone. Android offre, gratuitamente, solo la versione veronese. Queste applicazioni segnalano se è possibile entrare liberamente nelle zone a traffico limitato, quali sono i loro orari di apertura/chiusura e mostrano la posizione di tutti i varchi. iEcopass permette anche di registrare la propria targa e pagare l’Ecopass milanese tramite numero verde, Ecopass card o internet.

Skebby, per risparmiare su sms ed mms. Un giro per negozi è una buona idea. Farlo in compagnia è meglio. Per contattare un amico con un sms o un mms, Skebby è l’app che fa al caso nostro. Una volta acquistato credito dal sito skebby.it, si possono inviare messaggi sfruttando la connessione internet del proprio telefono. L’applicazione è gratuita e disponibile per Android, iPhone e Nokia. Un sms costa 7 centesimi (5 se si rinuncia a specificare il mittente), sia per l’Italia sia per l’estero.

Happy hour prima di cena. Aperitivo (gratuita sull’Apple Store) è l’applicazione che trova il locale più vicino. Non ha bisogno di connessione internet, fornisce informazioni sul prezzo, sul tipo di aperitivo proposto, dà foto e contatti dei locali. Attualmente funziona solo per Roma, presto sarà aggiornata con i locali di Milano, Salerno e Firenze.

Lo shopping della domenica. Se si vuole programmare un giro di shopping per la domenica successiva, iApertoDomenica (0,79 euro per iPhone e Android, gratuita per i Nokia), segnala le aperture domenicali di 2500 negozi in tutta Italia.

Una farmacia lungo la strada di casa. È tardi e abbiamo mal di testa, servirebbe un analgesico ma a casa non ne abbiamo. Farmacie Aperte (0,79  euro) e FarmaQui (0,79  euro) sull’Apple Store e Trova Farmacie, Farmacie e Farmacie in zona su Android dicono qual è la farmacia di turno più vicina e visualizzano anche il percorso più breve per raggiungerla.

Un faretto per ogni esigenza. Tornati a casa abbiamo difficoltà nell’inserire la chiave nella toppa. Torcia – Tiny Flashlight (gratuita per Android, 0,79 euro sull’Apple Store) trasforma il flash della fotocamera dello smartphone in un faretto. I possessori di un Nokia possono scaricare versioni equivalenti come Bright Light Touch (gratuita).

I giornali prima di andare a dormire. Prima di andare a dormire meglio dare uno sguardo ai quotidiani nazionali e internazionali. Giornali Free, Giornali (World News) e Quotidiani Italiani, gratuite Android; Giornali Oggi, Giornali Italiani, Quotidiani italiani, a 1,59 euro sull’Apple store (solo iGiornali è gratis) e, ancora, Giornali Online, gratuita sull’Ovi Store, permettono di farsi un’idea di quanto accaduto in giro per il mondo. Prima di usarle, però, tocca informarsi: ad alcune testate si accede solo con abbonamento.

Riconoscere una canzone. Siamo a letto ma non riusciamo a prendere sonno: abbiamo in testa il motivo di una canzone di cui non ricordiamo titolo o parole. SoundHound riuscirà a darci pace. Una volta premuto il tasto centrale, il dispositivo si mette all’ascolto e riconosce una canzone riprodotta dalle casse o dalla voce umana, anche se solo accennata a bocca chiusa. La stessa Bbc ha detto: «È o non è geniale?». Con un database di oltre 500mila canzoni, riconosce la musica e ne visualizza i testi. Le canzoni sono acquistabili, solo nella versione per iPhone, su iTunes. Disponibile in versione gratuita di prova per tutti e tre i dispositivi, si può comprare nella versione completa per 5,49 euro sull’Apple Store, 3,57 sul market di Android e 5 sull’Ovi Store.

redazione


25
0
0
0
 
0

25