Come fare le videochiamate con Whatsapp e altre novità

L’app di messaggistica ora consente ora le telefonate video e lancia gif, emoticon e doppia password. Bloccato lo scambio di dati con Facebook

L’app di messaggistica istantanea, acquisita nel 2014 da Facebook, introduce diverse funzioni che permettono un utilizzo completo e personalizzato. Con Whatsapp è infatti possibile adesso fare le videochiamate su Android, iOS e Windows Mobile, ma anche decorare le foto, creare e inviare gif. Novità anche sul lato della privacy. Dall’how-to per le videochiamate alla nuova esperienza per immagini e video, vediamo le nuove funzioni di Whatsapp.

Le videochiamate su Whatsapp. Per avviare una chiamata video è necessario che entrambi gli utenti abbiano l’ultima versione di Whatsapp e, in caso contrario, aggiornare l’app. Fatto questo , per avviare una videochiamata per i telefoni Android bisogna selezionare il contatto e cliccare sull’icona della cornetta del telefono. Qui appare direttamente la scelta fra chiamata e videochiamata. Sugli iPhone invece è possibile fare una videochiamata selezionando direttamente l’iconcina della telecamera in alto a destra accanto al nome contatto. Piccolo particolare: chi riceve una videochiamata visualizza la persona che sta chiamando già nell’anteprima schermo. Ma quanto costano le videochiamate con Whatsapp? Come le chiamate normali via app, sono gratuite, ma consumano parecchio il traffico dati, quindi conviene farle quando si è connessi al Wi-Fi.

Novità sulla privacy. Lo scorso agosto Whatsapp aveva aggiornato i termini di servizio, annunciando che avrebbe scambiato i dati dei propri utenti con Facebook. I garanti della privacy di diversi paesi europei, tra cui l’Italia, si sono però mossi contro la novità col risultato che al momento la condivisione dei dati tra Facebook e la piattaforma di sua proprietà sono bloccati in Europa.

Whatsapp diventa a prova di hacker. Buone notizie anche per la protezione dell’app: adesso è possibile inserire la doppia password, o verifica in due passaggi, modalità utilissima per difendere il proprio account, utilizzata anche da Gmail. Per impostarla, seguite sull’app il percorso Impostazioni > Account > Verifica in due passaggi. Potrete inserire un codice di 6 cifre che Whatsapp richiederà periodicamente. È possibile anche inserire il proprio indirizzo mail per sbloccare l’app ricevendo un messaggio nella posta elettronica nel caso non si ricordi più il codice.

Gif ed emoji per uso sempre più personalizzato. Whatsapp diventa sempre più simile a Snapchat, l’app di messaggistica amata soprattutto per le possibilità di personalizzazione offerte. Scaricando l’aggiornamento, è infatti possibile disegnare e scrivere sulle foto, ma anche usare e creare gif a partire dai propri video. Si può aggiungere una didascalia alle foto, una o più emoticon, ma anche disegnare a mano libera con diversi colori e tagliare l’immagine. Se invece si vuole inviare una gif alla chat, basta provare ad aggiungere una foto dalla libreria e, nell’anteprima delle proprie immagini, selezionare la voce “gif” in basso a sinistra sulla barra. Si potrà quindi cercare la gif che si vuole in un vasto database inserendo una o più parole chiave (ad esempio: gatto, risata, no, ecc.). Per creare la propria gif basta selezionare un video e ridurne la durata fino a che non si visualizza il pulsante “trasforma in gif”. Altra comoda novità dell’aggiornamento è che si possono visualizzare i video senza bisogno di scaricarli prima, risparmiando così il traffico dati.

 

redazione


368
0
0
0
 
0

368