Tutti i segreti della stampa a 3 dimensioni

Dalle cover per cellulari alle protesi sanitarie: Mattia Aroldi, fondatore di Ideafactory store, ci racconta le potenzialità degli oggetti realizzati con le stampanti 3D.

Stampare qualsiasi tipo di oggetto, seguendo il processo dalla fase di progettazione a quella di realizzazione finale. La stampa 3D ha rivoluzionato il mondo della produzione, consentendo sia alle imprese sia agli utenti privati un’elevatissima flessibilità e un grado di personalizzazione mai visto in precedenza. Secondo quanto dichiarato dal Wholers Report 2014, l’industria della stampa 3D vale oggi circa 3 miliardi di dollari a livello globale. Al termine del 2013, solo in Italia erano presenti oltre 2.300 stampanti 3D, pari al 3,5% dei macchinari nel mondo. Dalla cover per il proprio smartphone, ai prototipi di prodotti futuri, passando per protesi e tessuti da utilizzare in ambito sanitario, il 3D printing consente di tradurre in realtà qualsiasi tipo di oggetto.

Abbiamo intervistato Mattia Aroldi, uno dei fondatori del negozio di stampa 3D Ideafactory store di Milano, per scoprire gli aspetti più interessanti di questa tecnologia innovativa che può diventare un’interessante opportunità di business.

V: Ciao Mattia, parlaci un po’ del vostro team e di come è nato il vostro progetto.

M: Siamo tre ragazzi di età diverse, ma tutti sotto i 25 anni. Volevamo creare qualcosa di nuovo in Italia e ci siamo appassionati alla stampa 3D grazie a un video su Youtube. Abbiamo voluto condividere con tutti questa tecnologia: ci interessava molto unire il design italiano e il 3D Printing. Pensiamo che sia molto importante la fase di progettazione oltre che a quella di realizzazione, per questo motivo all’interno del nostro team c’è anche un designer.

V: Raccontaci dei vostri inizi nel mondo della stampa 3D.

M: Abbiamo fatto un investimento iniziale di circa 170 mila euro, prendendo una stampante in leasing, anche se è stato difficile fornire le garanzie necessarie per ottenere il finanziamento perché siamo giovani e non potevamo dare grosse certezze.

V: Qual è il costo di una stampante 3D?

M: A seconda delle funzioni e delle dimensioni, le stampanti 3D hanno un prezzo molto variabile, dai mille euro per il modello più basic fino a 10-20 milioni di euro per quello più completo, da utulizzare in ambito industriale. A livello mondiale, i colossi che producono le stampanti 3D sono americani, tedeschi e israeliani.

V: Cosa è possibile stampare in un negozio di stampa 3D?

M: Possiamo fare oggetti di tutti i tipi. Non abbiamo nessun problema anche in termini di dimensioni, dal momento che i prodotti sono componibili: possiamo quindi procedere alla stampa di oggetti più piccoli e poi unirli per realizzare oggetti di ogni grandezza. Abbiamo anche uno scanner 3D che attraverso una nuvola di punti colpisce il soggetto di cui si vuole tracciare la forma e riesce a ricrearla. Di fatto si tratta di una fotografia in 3D.

V: Fotografia in 3D,  interessante! Qual è il prezzo per una statuetta personalizzata?

M: Possiamo realizzare una statuetta in sole 4 ore. Inizialmente l’oggetto viene prodotto bianco, per poi essere colorato da un artista. Anche in questo caso abbiamo cercato di trovare la soluzione migliore per valorizzare l’artigianato italiano e locale, dando al cliente un prodotto di qualità elevatissima. Il prezzo parte dai 50 euro, mediamente per una statuetta di 17 cm di altezza si spendono tra i 150 e i 200 euro. Quest’attività non è il nostro core business ma abbiamo voluto dare anche questo servizio per migliorare l’esperienza del cliente.

V: Parliamo di prodotti a livello industriale e della loro produzione: qual è il vantaggio reale della stampa 3D?

M: A livello industriale ci sono infinite possibilità, ad esempio è interessante il mercato dei pezzi di ricambio fuori produzione. Grazie alla stampa 3D superiamo il problema legato ai grandi stampi per ottimizzare la produzione di pochi pezzi unici mirati. Inoltre siamo molto competitivi nella produzione di piccole serie di oggetti: per darvi un’idea, facciamo moltissimi gadget personalizzati per eventi. Possiamo aiutare designer e chiunque abbia un’idea con la produzione di oggetti fisici su misura. Ora stiamo cercando di raccogliere i progetti più interessanti con l’obiettivo di pubblicarli sul nostro sito e garantire loro la maggiore visibilità possibile.

V: Quali sono le prospettive future per il mercato della stampa 3D?

M: Il mercato della stampa 3D ha ottime prospettive di crescita perché offre una serie infinita di possibilità: questa attività aiuta le persone ad uscire fuori dal coro e realizzare un oggetto unico. In un negozio come il nostro possiamo stampare tutto. A volte in fase di consulenza il problema è proprio questo: i clienti che ci chiedono indicazioni su cosa realizzare, ma dare suggerimenti è abbastanza difficile dato che possono realizzare qualsiasi cosa!

redazione


128
3
0
2
 
0

133