Trasloco low cost, tutti i servizi e le app

Trasportare le proprie cose da una casa all’altra diventa facile ed economico con le applicazioni e le piattaforme giuste, dall’inventario al trasferimento.

Se cercavate casa da affittare o da comprare e l’avete trovata, o vi state trasferendo per motivi di lavoro o di famiglia, per voi è giunto il momento di pensare al trasloco. Il modo migliore per affrontarlo è prepararsi per tempo, riducendo così il carico di lavoro e la spesa. Chi si rivolge a una ditta specializzata rischia di spendere una cifra media attorno agli 1800 euro (per traslocare da un bilocale, se ci si trasferisce da una casa più grande la tariffa aumenta). Come fare allora a contenere i costi del trasloco? Basta organizzarsi e usare le risorse online che permettono di combinare fai-da-te e assistenza a un prezzo contenuto. Dall’inventario all’acquisto degli scatoloni, dal noleggio del furgone ai corrieri che spediscono pacchi fuori misura, fino ai servizi di trasloco online. Ecco le app e i siti più interessanti per gestire il trasloco dall’inizio alla fine, ottimizzando costi e tempi.

L’inventario, la prima cosa da fare. La prima cosa da fare quando ci si sposta da una casa all’altra è l’inventario di ciò che ci si deve portare dietro e di ciò che si può eliminare. Per questo risultano molto utili alcune app. Gratis per Android, Box me up permette di stilare un inventario digitale, fotografando e archiviando tutto ciò che dev’essere trasferito. Molto utile è anche Evernote: gratis, disponibile per i dispositivi Apple, permette di preparare liste con foto, video e note audio che si sincronizzano su tutti i dispositivi.

Inscatolare e smontare i mobili (da sé o con la ditta). Dopo aver stilato l’elenco, occorre impacchettare tutto negli scatoloni, che si possono anche acquistare sul web. Su boxitalia.it, per esempio, si può comprare tutto quello che serve per impacchettare, dal pluriball (la plastica con le bolle) al nastro adesivo, al polistirolo. Su semprepronte.it si trovano oltre 300 tipi di scatole in pronta consegna (arrivano in tutta Italia in 24/48 ore). Grazie all’app Moving day (gratis per i dispositivi iOS) si possono creare etichette con bar-code da attaccare agli scatoloni in modo da poter leggere con il cellulare il contenuto di ognuno di essi. Se ci si rivolge a una ditta di traslochi, ovviamente di questa operazione si occuperanno loro, ma il servizio è a pagamento: l’imballaggio costa in media 20 euro l’ora oppure 2/3 euro a scatolone (fino a 10 per le scatole più grandi). Ha un costo anche lo smontaggio e il rimontaggio dei mobili, operazioni per le quali vengono richiesti 20/25 euro l’ora.

Noleggiare un furgone. Per un trasloco fai-da-te è essenziale procurarsi un furgone. Sul web ci sono molti siti che permettono di noleggiarne uno a prezzi vantaggiosi. Europcar, per esempio, permette di affittarlo a partire da 9,90 euro l’ora, Hertz lo mette a disposizione a 64 euro al giorno (e se si paga online si ha fino al 10% di sconto), Amicoblu offre la tariffa “AmicoBlu Tutto Compreso” con chilometraggio illimitato, tasse, oneri e il Super Serenity Pack, che elimina ogni eventuale addebito per danni, incendio e furto a 86,28 euro più Iva al giorno. Nella scelta del furgone bisogna tenere presente la quantità di cose che si devono trasportare: un furgone di 14 metri cubi di capienza permette di effettuare un trasloco per una casa di 50 metri quadri con due soli viaggi.

Rivolgersi a una ditta specializzata. Ci sono casi in cui non si può fare a meno dell’aiuto di una ditta specializzata. Sul web ce ne sono moltissime: Movinga, per esempio, si occupa di traslochi locali, nazionali e internazionali; traslochi-online fa il confronto tra i preventivi di 1427 ditte e aiuta a trovare la più economica; traslocare.com si occupa di trasferimenti anche all’estero (lavora in tutta Europa) e a chi ne ha bisogno offre anche il servizio di magazzinaggio; io trasloco.it mette a disposizione di chi vuole fare da sé un furgone con autoscala e conducente a 250 euro al giorno.

Traslocare con la sharing economy. Una grande opportunità di risparmio è offerta da chi permette di sfruttare gli spazi vuoti dei tir carichi a metà, riempiendoli con oggetti che privati e aziende hanno necessità di spedire. Spedingo, per esempio, mette in contatto domanda e offerta e permette di spedire non solo oggetti di piccole dimensioni ma anche auto e moto: in questo modo l’autotrasportatore guadagna qualcosa in più ottimizzando il suo viaggio, chi spedisce risparmia fino al 70% sui costi che avrebbe dovuto affrontare prenotando un apposito invio. Il funzionamento è molto semplice: basta specificare il tipo di merce da spedire, località di ritiro e di consegna e le date (maggiore è la flessibilità, maggiore è il risparmio): in pochi minuti si riceveranno più preventivi da corrieri e aziende di trasporto. Spedingo funziona anche all’estero ed è gratis per chi spedisce. Un servizio molto simile è offerto da Sendilo, disponibile anche in versione app per gli utenti Android. Anche su questa piattaforma basta indicare il tipo di merce che si intende spedire, specificare la località di ritiro e di consegna, individuare le date e scegliere il preventivo più economico. Molto vantaggioso è anche il servizio messo a disposizione da traslochi nazionali, che aggrega più traslochi nella stessa giornata nella stessa zona della città. Questo tipo di servizio richiede una flessibilità di orari da parte del cliente ma permette di risparmiare fino al 30%.

Traslocare con i corrieri low cost. Anche spedire i pacchi può essere una buona idea, valida sia per chi si sposta da una città all’altra e non deve trasportare molti oggetti sia per chi preferisce spedire parte degli scatoloni e caricare in auto il resto. Con i corrieri low cost si possono anche spedire complementi d’arredo spendendo poche decine di euro. I corrieri online offrono tariffe molto vantaggiose e si occupano anche di ritirare i pacchi a casa vostra. Spedire low cost, per esempio, permette di spedire da una città all’altra pallet fino a 100 kg con circa 40 euro. Prezzi simili sono quelli di spedireweb.it e da spediscionline.it.

redazione


507
0
3
0
 
0

510