Tessera sanitaria-Carta nazionale dei servizi: tutto in una card

La Tessera sanitaria-Carta nazionale dei servizi permette di accedere ai servizi offerti dal Servizio sanitario nazionale e a quelli della Pubblica amministrazione con un semplice click: che cos’è, come funziona e che cosa fare in caso di smarrimento.

Grande come una carta di credito e molto funzionale, la Tessera sanitaria-Carta nazionale dei servizi (più brevemente TS-CNS) è un documento personale che rappresenta l’evoluzione tecnologica della Tessera sanitaria in quanto, oltre ai servizi sanitari normalmente offerti da quel documento, consente l’accesso ai servizi offerti in rete dalla Pubblica amministrazione. Il tutto, in sicurezza e nel rispetto della privacy. La rivoluzione è in corso: entro il 2016, infatti, la Carta nazionale dei servizi sostituirà del tutto la tradizionale Tessera sanitaria.

Quali dati riporta la TS-CNS. Sulla TS-CNS sono stampati i dati anagrafici, il codice fiscale, il codice assistenza sanitaria, la data di scadenza e un microchip. Nel microchip sono registrati:

  • i dati personali (nome, cognome, data e luogo di nascita, residenza e domicilio e codice fiscale);
  • un certificato di autenticazione che permette l’accesso sicuro ai servizi online e l’apposizione della firma elettronica;
  • alcuni dati amministrativi sociosanitari (codice assistito, ASL di appartenenza, data di scadenza del diritto all’assistenza sanitaria per i cittadini iscritti a termine e medico curante);
  • i dati di esenzione dalla spesa sanitaria.

A Cosa serve la TS-CNS. Come strumento di collegamento tra il cittadino e la Pubblica amministrazione, la TS-CNS può essere usata per:

  • usufruire dei servizi in rete messi a disposizione dalla Pubblica amministrazione;
  • richiedere certificati e documenti;
  • accedere ai referti medici;
  • cambiare o scegliere il medico curante;
  • firmare elettronicamente documenti.

Altri servizi, di carattere regionale, variano ovviamente in base alla regione di residenza.

Gratuita, la TS-CNS vale sei anni e ha molteplici funzioni. La TS-CNS è gratuita, arriva agli assistiti dal Servizio Sanitario Nazionale per posta in sostituzione, alla scadenza, dell’attuale Tessera sanitaria e ha una validità di sei anni. La Tessera sanitaria-Carta nazionale dei servizi può essere usata come:

  • Tessera sanitaria nazionale (TS);
  • Tessera europea di assicurazione malattia (Team), che garantisce l’assistenza sanitaria nell’Unione Europea e in Norvegia, Islanda, Liechtenstein e Svizzera, secondo le normative dei singoli paesi;
  • Tesserino del codice fiscale.

Per usare la TS-CNS serve l’attivazione. Rispetto alla tradizionale Tessera sanitaria, questo documento contiene un microchip che permette il riconoscimento in rete, consentendo così l’accesso ai servizi offerti dalla Pubblica amministrazione. Per usare la card come Carta nazionale dei servizi e accedere ai servizi online è necessaria l’attivazione. Il cittadino deve recarsi di persona a uno degli sportelli abilitati presso la propria regione di residenza, portando con sé la nuova card e un documento di identità valido. L’operatore allo sportello rilascia al cittadino i codici di accesso PIN e PUK ed il codice di identificazione CIP. Si può attivare la TS-CNS anche per delega nel caso in cui il titolare sia impossibilitato e nei casi previsti dalla normativa in caso di tutela genitoriale e tutore o fiduciario/curatore.

Come accedere ai servizi online. Per usufruire dei servizi online, cui si accede attraverso i portali del servizio sanitario della regione di  residenza o attraverso i siti delle singole amministrazioni regionali o locali, l’utente deve utilizzare un lettore di smart card e dotarsi del relativo software di gestione, scaricabile sul sito della Regione di residenza, e del codice Pin. Sul portale saranno a disposizione dell’utente:

  • manuale d’istruzione relativo agli aspetti organizzativi e funzionali del ciclo di vita della TS-CNS;
  • elenco degli sportelli regionali abilitati all’attivazione delle CNS;
  • requisiti tecnici minimi necessari per l’utilizzo della TS-CNS;
  • pacchetto software di gestione della TS-CNS e relative istruzioni per l’installazione;
  • manuale utente per l’utilizzo della carta.

Il lettore di smart card costa tra i 15 e i 25 euro. Il lettore di smart card si può comprare nei negozi specializzati o in rete a un prezzo compreso tra i 15 e i 25 euro a seconda delle caratteristiche tecniche. Al momento dell’acquisto è importante verificare che sia compatibile con la card.

Che fare se la carta si blocca. Se la carta si blocca perché il PIN è stato digitato erroneamente, si può sbloccare utilizzando il codice PUK e il software di gestione della TS-CNS. In caso di smarrimento del codice PIN il titolare può richiederne il duplicato recandosi presso lo sportello degli uffici preposti dalla Regione di appartenenza.

Che fare se si perde la TS-CNS. In caso di furto, smarrimento o deterioramento della TS-CNS è possibile richiederne il duplicato online utilizzando i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate. Effettuato l’accesso all’area riservata, si arriva al servizio tramite il percorso “Servizi Fisconline -Servizi per-Richiedere - Duplicato della Tessera Sanitaria o del tesserino di codice fiscale”. Per ulteriori chiarimenti sul servizio si possono consultare le FAQ disponibili sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

redazione


247
4
2
9
 
0

262