Riscaldamento centralizzato, scatta l’obbligo delle valvole termostatiche

Entro la fine del 2016 tutti gli immobili con riscaldamento centralizzato dovranno avere valvole termostatiche e contabilizzatori di calore. Quanto costano e quanto fanno risparmiare

Valvole termostatiche, obbligatorie per legge. Come previsto dalla direttiva 27/2012 dell’Unione europea sull’efficienza energetica, entro il 31 dicembre 2016 chi vive in condomini con riscaldamento centralizzato dovrà installare su ciascun termosifone del proprio appartamento le valvole termostatiche con i contabilizzatori di calore. Sono esclusi da tale obbligo i proprietari di immobili dotati di riscaldamento autonomo e gli immobili in cui sono presenti impedimenti tecnici, come un impianto radiante obsoleto, complesso da adeguare.

Le valvole termostatiche, che cosa sono e a che cosa servono. Le valvole termostatiche sono dispositivi meccanici di termoregolazione che, installati sui termosifoni, permettono una corretta ripartizione del calore tra le stanze di un appartamento, escludendo automaticamente il termosifone quando viene raggiunta la temperatura impostata (compresa tra 0 e 5). I contabilizzatori (o ripartitori di calore) sono, invece, apparecchiature che quantificano il calore effettivamente consumato.

L’obbligo è già in vigore in Lombardia e in Piemonte. Scopo della norma europea è raggiungere gli obiettivi del “Protocollo 20 – 20 – 20”, cioè ottenere, entro il 2020, una diminuzione del 20% delle emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera e un aumento del 20% dell’utilizzo di fonti di energia rinnovabile. L’obbligo di installazione è già entrato in vigore alla fine della scorsa estate in Lombardia e in Piemonte: in queste regioni, come nel resto d’Italia, le sanzioni per chi non rispetta l’obbligo scatteranno comunque dopo il 31 dicembre 2016.

Quanto costa installare le valvole termostatiche. Secondo i calcoli del Sole 24 Ore, per un appartamento di 80 mq con 6 caloriferi, per installare le valvole termostatiche serviranno circa 1.055 euro (in media si tratta di un’operazione che costa 120 euro a calorifero). La spesa può essere ammortizzata facilmente grazie alle detrazioni fiscali legate a interventi per il risparmio energetico. Per risparmiare sul riscaldamento, poi, bastano pochi gesti e semplici abitudini: abbassando la temperatura da 21°C a 20°C, per esempio, si taglia il 7% della spesa sostenuta ogni anno per il riscaldamento, pari a circa 84 euro.

Quanto si risparmia con le valvole termostatiche. L’installazione delle valvole termostatiche consente di ridurre notevolmente i costi del riscaldamento domestico: la gestione intelligente della temperatura negli ambienti, infatti, riduce il consumo di combustibile in media del 20%. Grazie ai nuovi dispositivi, inoltre, sarà possibile stabilire l’esatto consumo per ogni termosifone: in questo modo quindi ognuno avrà la certezza di pagare solo i suoi effettivi consumi. Per farlo, però, nei condomini bisognerà procedere con l’adeguamento delle tabelle di ripartizione, calcolando coefficienti di adattamento.

Le sanzioni. I condomini che non rispetteranno la norma saranno soggetti a una sanzione amministrativa compresa tra i 500 e i 2500 euro, a seconda delle disposizioni adottate dalle singole regioni.

redazione


760
0
0
8
 
0

768