Prodotti ricondizionati, guida all’acquisto

Sono smartphone, tablet, pc ed elettrodomestici rimessi a posto, garantiti e venduti a prezzi scontatissimi: dove e come comprarli

Si chiamano rigenerati o ricondizionati i prodotti hi-tech – smartphone, tablet, computer ma anche elettrodomestici – che, riparati in caso di eventuali guasti e poi imballati, vengono rimessi in vendita perfettamente funzionanti a un prezzo scontato. Il vantaggio, in termini economici, è notevole: al momento dell’acquisto si risparmia dal 30% al 50%. E per risparmiare ulteriormente, che c’è la possibilità di rottamare un vecchio dispositivo per acquistarne uno nuovo. Ecco dove si acquistano i prodotti ricondizionati, che garanzie ci sono, a cosa fare attenzione comprando un device rigenerato e quanto si risparmia.

A che cosa fare attenzione quando si comprano prodotti rigenerati. Nella maggior parte dei casi i rigenerati sono prodotti venduti e subito restituiti per via di un difetto (non grave da comprometterne l’utilizzo) oppure per l’esercizio del diritto di recesso nei 14 giorni successivi alla consegna. Non si tratta quindi di prodotti di seconda mano (in quanto non hanno quasi mai subìto un uso protratto), sono “rigenerati” perché rivenduti come nuovi. Chi acquista un prodotto rigenerato spesso non compra un device di ultima generazione: in molti casi si tratta di articoli presenti sul mercato da almeno un paio di anni e i cui ricambi originali, in caso di guasto, possono essere difficili da trovare. Se si vuole un prodotto recente, meglio puntare sui fine serie.

Back Market e gli altri siti per comprare prodotti ricondizionati. A fine luglio è arrivato in Italia Back Market, supermercato online del ricondizionato dove si trova di tutto, dagli smartphone ai frigoriferi. In meno di due anni la piattaforma ha raccolto 40 mila clienti in Francia, Spagna, Germania, Belgio e oggi lavora con 50 aziende ricondizionatrici. Per ora Back Market apre al mercato italiano con due sezioni: smartphone e tablet. Da settembre integrerà altre tipologie di dispositivi per oltre 5 mila prodotti fra casa, cucina e hi-tech. Il sito prevede anche una garanzia di 6 mesi sull’acquisto e una formula “soddisfatti o rimborsati”. Ogni prodotto usato è stato rimesso a nuovo in fabbrica, ripristinando le impostazioni iniziali per garantire ai nuovi proprietari del dispositivo prestazioni equiparabili a quelle di un bene di prima mano. La maggior parte delle catene ha nei suoi store sezioni dedicate ai prodotti ricondizionati. Amazon Warehouse Deals offre a prezzi ridotti articoli resi che hanno subito danneggiamenti in magazzino e che sono stati riparati. Sui prodotti di Amazon Warehouse Deals i consumatori beneficiano della garanzia legale e del diritto di recesso, come sui prodotti nuovi venduti da Amazon. È bene tenere presente, però, che eventuali difetti evidenziati nelle pagine di dettaglio dei prodotti di Amazon Warehouse Deals non saranno coperti dalla garanzia legale: ad esempio, se nella descrizione di un articolo è stato evidenziato un “difetto estetico” (presenza di graffi o altri difetti cosmetici), ma le funzionalità non vengono pregiudicate, il cliente non potrà richiedere la sostituzione o la riparazione del prodotto utilizzando come motivazione “il prodotto è graffiato”. Si trovano prodotti ricondizionati anche su ebay, cellulare rigenerato, eprice ecc.

Ricondizionati dalla casa produttrice. Apple mette a disposizione Mac, Mac, iPod, iPad e Apple TV sottoposti a un rigoroso processo di ricondizionamento a prezzi scontati: il risparmio raggiunge anche il 30% rispetto al prezzo di listino. Apple assicura che i suoi prodotti ricondizionati siano perfettamente funzionanti: poiché, però, sono stati utilizzati, potrebbero presentare piccole imperfezioni estetiche come graffi, segni o zone scolorite. Tutti i prodotti ricondizionati Apple sono coperti da una garanzia di un anno: per una copertura più estesa si può acquistare l’Apple Care Protection Plan. Nella sezione dedicata ai prodotti ricondizionati, Asus mette a disposizione notebook e tablet, prodotti resi ad Asus da clienti che hanno deciso di acquistare un prodotto differente o hanno cancellato l’ordine. Gli articoli resi possono presentare segni d’uso nella confezione e, in alcuni casi, lievi imperfezioni estetiche che non ne compromettono in alcun caso il funzionamento. Tutti i prodotti ricondizionati Asus hanno una garanzia di due anni. HP mette a disposizione dei suoi clienti il programma HP Renew,  che comprende prodotti rifabbricati osservando gli stessi standard dei prodotti HP nuovi. La differenza maggiore rispetto ai device acquistati altrove è che questi hanno la stessa garanzia dei prodotti HP nuovi. La garanzia del prodotto HP Renew decorre dalla data di acquisto e aggiorna la garanzia originale.

L’outlet dei rigenerati. A Camerata Picena, in provincia di Ancona, poco più di un anno fa è stato inaugurato Second Life Italia,  il primo outlet degli elettrodomestici rigenerati, dove apparecchi salvati dalla discarica e aggiustati sono messi in vendita a un costo contenuto. Il negozio si occupa della consegna degli elettrodomestici nuovi e del contestuale ritiro di quelli usati. In una fase successiva, si passa alla valutazione di ogni elettrodomestico usato ritirato, per capire se può essere rigenerato e rivenduto a un prezzo competitivo. L’elettrodomestico usato è fornito con una garanzia di un anno inclusa nel prezzo.

Diritti e garanzie per chi compra elettrodomestici rigenerati. Le garanzie per l’acquirente di prodotti ricondizionati sono le stesse previste per i prodotti “di prima mano”.  Se l’acquisto avviene su internet è previsto il diritto di recesso entro 14 giorni. In alcuni casi, però, per far valere la garanzia ci si deve rivolgere direttamente al centro assistenza della casa produttrice e non al punto vendita. I termini e le condizioni possono variare a seconda del produttore e del venditore: per questo è importante capire chi si occupa dell’eventuale assistenza prima dell’acquisto. L’apparecchio “rigenerato” deve essere accompagnato anche da una scheda di riparazione che illustra gli interventi che ha subito per essere ricondizionato. Se, messo in funzione, l’apparecchio mostra difetti, il commerciante deve ripararlo nel più breve tempo possibile. Se la riparazione è più costosa del valore dell’elettrodomestico, il venditore deve provvedere a sostituirlo con un altro apparecchio identico per resa, qualità ed efficienza.

 

redazione


271
0
0
0
 
0

271