Tutte le novità fiscali del 2016

Ogni anno la Legge di Stabilità introduce alcune novità nelle tasse e agevolazioni dei cittadini. Ecco le più importanti per risparmiare.

Come ogni anno, a dicembre è stata presentata la Legge di Stabilità, che è entrata in vigore il 1 gennaio 2016. Tante le novità fiscali, tra conferme e aggiunte, nei settori casa, famiglia, lavoro, scuola. Spiccano le agevolazioni per la ristrutturazione, specie per gli interventi che puntano ad avere una casa più ecologica, gli aiuti a giovani e cultura col bonus Renzi per i diciottenni, e le detrazioni per chi partecipa al programma di mobilità internazionale Erasmus+. Vediamo insieme quali sono le novità più importanti della Legge di Stabilità.

Case e riqualificazione energetica. Novità sulla seconda casa di proprietà: le imposte saranno dimezzate quando la seconda casa viene concessa in uso gratuito ai figli, ai genitori o al coniuge separato. Ottime notizie anche per chi vuole comprare e ristrutturare. L’agevolazione relativa alla riqualificazione energetica, il famoso Ecobonus, che consiste in una detrazione dall’Irpef o dall’Ires del 65% delle spese sostenute, sarà rinnovata anche per il 2016. Confermati anche gli incentivi alle ristrutturazioni edilizie, da detrarre dall’Irpef per una quota del 50%. Si estende poi alle giovani coppie il bonus mobili per chi acquista la prima casa: prevista detrazione del 50% fino a un limite di spesa di 8mila euro per giovani coppie (anche di fatto) che costituiscono nucleo familiare da almeno 3 anni in cui almeno uno dei componenti ha al massimo 35 anni.

Novità per chi affitta. Date una casa in locazione? Usufruisce di uno sconto del 25% sull’Imu chi affitta a canone concordato, cioè con una rata ridotta, stabilita dalle associazioni di categoria di inquilini e proprietari nelle varie città e provincie (per maggiori informazioni, cercate l’associazione di categoria della vostra città o consultate gli elenchi Sicet e UPPI). Ci sono inoltre nuove misure contro la locazione in nero: gli accordi che prevedono pagamenti di un canone superiore a quello registrato ufficialmente saranno considerati nulli e gli inquilini hanno diritto a farsi restituire le rate di affitto pagate in eccedenza. Per maggiori informazioni sugli affitti, potete consultate la guida sui diritti e doveri di proprietari e inquilini.

Famiglia, conferme e novità. Alle misure già esistenti del governo per le famiglie – le detrazioni per familiari a carico e le numerose detrazioni per i figli – si è aggiunto il bonus di 500 euro per i giovani che compiono 18 anni nel 2016. I nati nel 1998, che secondo la stima sono circa 550mila, riceveranno nel giorno del loro compleanno una carta elettronica dell’importo di 500 euro da spendere in eventi culturali in teatri, cinema e musei, sul territorio nazionale.

Studenti e mobilità internazionale. Partono gli sgravi fiscali per le borse di studio del programma Erasmus+, il programma dell’Unione europea per l’Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport 2014-2020 che nel 2014 ha sostituito il vecchio progetto Leonardo: verranno applicate esenzioni Irpef ai neolaureati e agli studenti che aderiscono al programma. Nella pratica, i redditi generati dalle borse del programma saranno esenti dall’Irpef a condizione che l’importo complessivo annuo non sia superiore a  7.746,85 euro. Sono esenti inoltre le borse di studio corrisposte dalle regioni a statuto ordinario, agli studenti universitari e quelle corrisposte dalle regioni a statuto speciale e dalle province autonome di Trento e Bolzano, le borse di studio corrisposte dalle università e dagli istituti di istruzione universitaria, le borse per la frequenza dei corsi di perfezionamento e delle scuole di specializzazione, per i corsi di dottorato di ricerca, per attività di ricerca post-dottorato e per i corsi di perfezionamento all’estero, per la frequenza delle scuole universitarie di specializzazione delle facoltà di medicina e chirurgia e le borse di studio a vittime del terrorismo e della criminalità organizzata nonché agli orfani ed ai figli di quest’ultimi.

 

redazione


235
0
0
4
 
0

239