Le vie del noleggio sono infinite… e online

Su internet è possibile affittare di tutto: dai trapani ai decespugliatori, dalle borse di lusso ai mariti tuttofare. E i vantaggi sono molteplici…

Capre giardiniere. Qualche anno fa, per evitare la propagazione di incendi intorno al campus di Mountain View in California, Google noleggiò duecento capre da far pascolare nei terreni incolti intorno all’azienda.

Quali sono i vantaggi. Online si noleggia di tutto e i vantaggi sono molteplici: si evitano spese di manutenzione, si hanno prodotti di ultima generazione e sempre funzionanti e si risparmia sull’acquisto di beni che, alla fin fine, si userebbero solo una volta l’anno, per poi finire in cantina.

Il successo del decespugliatore. Edmondo Colliva, fondatore di Italnolo, alla Repubblica: «Spesso prendere in affitto un oggetto è più razionale ed economico che comprarlo». Prendiamo ad esempio il decespugliatore: «Costa qualche centinaio di euro, si usa due volte all´anno e quando serve di solito è rotto. Noi lo noleggiamo a 15 euro al dì e, guarda caso, tira da matti. Si piazzano benissimo anche i trapani, i trabattelli per imbiancare, prezzo 7 euro al giorno. Assieme al risparmio c´è anche l´aspetto ecologico visto che dieci articoli noleggiati evitano di produrne inutilmente cento».

Qualsiasi bene a costo contenuto. Maurizio Gaia, ideatore di noleggiando.com, alla Repubblica: «Il nostro slogan è: tutto quello che ti serve solo quando ti serve. In sostanza: perché acquistare un oggetto che magari userò solo una volta? Meglio noleggiarlo con dei costi contenuti ogni volta che mi serve. In questo modo chiunque può accedere a qualsiasi tipo di bene».

Giochi sempre nuovi. I giocattoli per bambini, ad esempio, oltre ad essere spesso costosi, hanno anche un ciclo di vita molto breve. Sull’esempio dell’americano Babyplays.com, è nato in Italia Bambinigiochi.it: con un abbonamento di 3 mesi e un costo di 40 euro si riceve a casa ogni mese uno scatolone con 4-5 giocattoli. Una volta che il bimbo si è stancato, si imballano, si rispediscono indietro e se ne scelgono di nuovi. Oltre al risparmio, non si occupa inutilmente spazio in casa. Certo, c’è l’inconveniente che il giocattolo si rompa o si rovini tanto da non poter essere più noleggiato, in questo caso si è tenuti al pagamento dell’80% del suo prezzo di mercato (più le spese di spedizione). Se invece siamo noi a ricevere un giocattolo rotto, è sufficiente andare sul sito, alla sezione “Assistenza giocattoli”, compilare un modulo ed entro 48 ore, ci arriverà a casa il gioco in sostituzione.

Borse a portata di mano. L’americano Bag Borrow or Steal è forse il portale più famoso per il noleggio di borse. In Italia, c’è MyLuxury.biz. Come funziona: si sceglie la borsa online, si decide quanto tempo tenerla e si ordina. Entro 48 ore dalla spedizione il modello prescelto arriva a casa. Il costo dipende dal valore della borsa (si parte dai 15 euro). Su Bagandco.it si affittano borse da un minimo di sette giorni fino ad un massimo di trenta con quattro tipi di abbonamento in base alla tipologia dell’accessorio scelto: trendy (da 15 a 54 euro); glamour (da 25 a 98 euro); fashion (da 40 a 158 euro) e fashion limited (il cui prezzo dipende dal valore della borsa). Doppio guadagno poi se, oltre che ad affittare i modelli in catalogo, si decide di noleggiare le proprie borse: si invia una mail con le foto, lo staff valuta l’offerta e, se ci sono i requisiti giusti, si mette a noleggio la propria borsa, ricevendo una percentuale sul canone di affitto.

Come una star. Su Bagandco.it, noleggiare per sette giorni la Tour Effeil Bag creata da Timmy Woods e indossata da Sarah Jessica Parker nel film “Sex and the city” costa 40 €. Prezzo in negozio: 450 dollari.

Un anno di vestiti nuovi. Gli showroom eGo (Ecologico Guardaroba Organizzato) di Milano e Brescia garantiscono un guardaroba nuovo 365 giorni l’anno: con una quota mensile di 130 euro (o settimana di prova a 30 euro) fornisce ogni settimana ai suoi abbonati sette nuovi capi, lavati e stirati. Passati i sette giorni, si riportano i vestiti presi in precedenza e se ne ritirano altri sette. Vantaggi: non si lava, non si stira, si risparmia spazio nell’armadio, si ha un look diverso ogni giorno e si indossano sempre capi alla moda.

L’agilità dei gioielli. Jewmia.com noleggia gioielli di lusso: smeraldi, perle, rubini, diamanti… Basta registrarsi al sito, verificare la disponibilità del prezioso e procedere al pagamento con carta di credito (con blocco del 25% del valore del gioiello, sospeso quando il gioiello viene restituito). Il gioiello arriva a casa insieme al suo astuccio e a una busta antimanomissione numerata, necessaria poi per la restituzione. Marco Matranga, amministratore di Jewmia: «L’idea non è quella di rendere popolare il gioiello di lusso, ma piuttosto quella di renderne agile il suo utilizzo».

Quadri sempre nuovi. Prendere dei quadri ed altre opere d’arte a noleggio è una delle nuove tendenze. In Inghilterra, la Little Van Gogh noleggia quadri di artisti contemporanei inglesi da esporre sia nelle abitazioni private che negli uffici o negozi. Il noleggio comprende la logistica, il trasporto e prevede l’esposizione di 10 opere per un mese, rinnovabili ogni 30 giorni. Lo scopo, oltre il business, è quello di incoraggiare gli artisti contemporanei facendoli conoscere. In Italia, HW Style propone lo stesso servizio, offrendo ai propri clienti la scelta tra diverse 13 collezioni di quadri su tela che hanno come tema la natura.

Per una serata tra amici. Per organizzare una serata tra amici, su noleggiando.com si affitta un set composto da 2 Tavoli con 4 panche, 1 Scalda Hotdog, 1 crepiere, 1 Calcio Balilla, 1 Tavolo Pingpong e 1 Stender attaccapanni con 24 grucce appendiabiti. Costo: 129 euro.

Moglie e marito. Negli Stati Uniti c’è Rent-a-husband.com, in Italia Ilmaritoinaffitto.it. In pratica si affitta “un marito” che aiuti a risolvere i problemi di casa e della vita quotidiana. Le tariffe: 30 euro per cambiare la cinghia di una tapparella, 10 euro per riparare un rubinetto, 20 per cambiare la maniglia di una finestra… Oltreoceano, è nato anche Theoccasionalwife.com, un nuovo servizio che fornisce una persona che si occupi di lavori come risistemare casa, riarredare gli ambienti, organizzare eventi, riordinare i cassetti o la dispensa, fare il cambio dell’armadio, ritirare e consegnare capi in lavanderia, scegliere i fiori o il regalo per la fidanzata…

Matrimonio in affitto. L’agenzia giapponese Hagemashi Tai (“Voglio tirarti su il morale”) ( ATTENZIONE: è in giapponese) affitta attori per far numero ai matrimoni o per improvvisarsi finti fidanzati. Stesso servizio anche per i funerali. Prezzo: 100-120 euro al giorno. Il Comune di Torino ha invece pensato di offrire a noleggio la banda musicale dei Civich, 38 vigili urbani armati di trombe e ottoni, ideali per allietare il banchetto di nozze. Costo: 3.500 euro. Su noleggiareoggi.com, si trova invece tutto quello che riguarda il catering: tavoli, sedie, posate d’argento, bicchieri di cristallo, tovaglie di fiandra, tensostrutture, impianti audio e video…

Quanto puoi risparmiare con i consigli di VoceArancio. Il noleggio di beni, oltre a ridurre i consumi, è un’occasione di risparmio. Su my.luxury.biz. con 50 euro si può affittare per sette giorni (150 € un mese) la borsa culto Falabella di Stella McCartney, che in negozio troviamo a 685 euro. La settimana dopo, alla stessa cifra, potremmo portaci a casa la Tivoli di Louis Vuitton (160 € un mese), invece di spenderne 820 e abbandonarla presto nell’armadio. Su jewmia.com, con  340 euro si può rendere indimenticabile un incontro indossando per una serata un paio di orecchini in oro bianco e brillanti di Repossi del valore di 9.500 euro. Se li si vuole tenere una settimana, il prezzo è di 435 euro (da aggiungere i costi di spedizione: 35 euro). Considerando invece il reparto attrezzatura “fai da te”, un esempio su tutti: un trapano che mediamente pagheremmo sui 120/130 euro, su Italnolo lo si noleggia a circa 7 euro al giorno. Per chi è in dubbio sul vantaggio economico o meno del noleggio, la European Rental Association ha messo a disposizione sul suo sito un foglio di calcolo per verificarne la convenienza rispetto all’acquisto.

redazione


16
0
0
0
 
0

16