Le ricerche sul web

Risultati più pertinenti, ottenuti in modo più rapido: seguendo una serie di indicazioni le ricerche in rete possono essere più proficue. Come fare, passo dopo passo…

L’editoriale di Inès de la Fressange. Nell’ultimo editoriale su D, il femminile di Repubblica, Inès de la Fressange racconta che prima di acquistare qualcosa sul web clicca su Google image per farsene un’idea più precisa. Spesso – prosegue la modella e stilista parigina – per curiosità digita alcune parole sui motori di ricerca per vedere come esse sono illustrate: i risultati, molte volte, sono sorprendenti. Questo avviene perché, con l’aumentare dei siti indicizzati, i risultati restituiti dai motori di ricerca sono numerosissimi e spesso poco pertinenti.

Come funziona la ricerca in rete. Quando si fa una ricerca online, in risposta si ottengono i collegamenti a un certo numero di documenti pubblicati in rete, ordinati per rilevanza. Il meccanismo funziona sulla base della misura del ranking (“classificazione”, “posizione”) delle pagine web rispetto alle parole chiave fornite dall’utente.

La ricerca su Google, regole di base. Google, motore di ricerca più usato al mondo, dà alcune indicazioni per ottimizzare le proprie indagini sul web. La prima regola è la semplicità: se, per esempio, si cerca un luogo, il modo più veloce per avere informazioni a riguardo è digitare il nome seguito dal codice postale. Altra regola, usare parole che potrebbero essere visualizzate con maggiore probabilità: meglio, per intendersi, “mal di testa” di “mi fa male la testa”. Infine, non preoccuparsi degli errori di scrittura (Google usa automaticamente l’ortografia più comune), di punteggiatura, di maiuscole e minuscole. Se i risultati ottenuti con la ricerca di base non sono soddisfacenti si possono utilizzare gli operatori di ricerca, cioè simboli o parole da aggiungere ai termini già inseriti per affinare i risultati.

Virgolette, asterisco e trattino. Usare le virgolette (“”) per cercare una parola o un gruppo di parole esatto: questa soluzione è perfetta per testi di canzoni o versi letterari. Insieme alle virgolette si può ricorrere all’asterisco (*): la query di ricerca “computer portatil*” avrà come risultato pagine contenenti l’espressione “computer portatile” e “computer portatili”. L’asterisco può sostituire lettere ma anche parole: l’espressione “computer *” darà pagine che contengono “computer” seguito da qualsiasi altra parola. Aggiungere un trattino (-) prima di una parola esclude tutti i risultati che includono quella parola. Se, per esempio, nella barra di ricerca si scrive “computer-portatili”, la ricerca scarterà tutte le pagine contenenti le parole “computer portatili”.

Site & related. Inserendo site: nella query si ottengono tutti i risultati in un determinato sito. Se, per esempio, si digita olimpiadi site:lastampa.it si otterranno tutte le istanze di “olimpiadi” su lastampa.it. Per trovare siti simili a un URL conosciuta conviene usare l’operatore related: se per esempio interessano siti correlati a lastampa.it, si troveranno facilmente scrivendo related:lastampa.it

Query OR query. Se si cercano pagine che potrebbero contenere soltanto una di una serie di parole, inserire OR (tutto maiuscolo) tra le parole. Se non si utilizza l’operatore OR in genere nei risultati vengono visualizzate soltanto le pagine contenenti entrambi i termini. Separare i numeri con due punti senza spazi (..) per visualizzare risultati contenenti i numeri compresi in un determinato intervallo di valori come date, prezzi e misure (per esempio “macchina fotografica €50..€100).

Altri parametri di Google. Oltre alle pagine web, Google indicizza anche documenti word, excel, pdf e file mp3. Il parametro filetype: consente di impostare dopo i due punti l’estensione del file che interessa trovare. Digitando filetype:pdf manuale Firefox, quindi, si trovano pdf con le istruzioni per usare Firefox. Altri preziosi parametri di Google sono intitle:, che cerca nei titoli ignorando il testo, e intext:, che cerca solo nel testo ignorando titoli e url e site:, che cerca dentro un sito specifico. Infine per utilizzare la funzione calcolatrice di Google basta immettere il calcolo che si desidera eseguire nella casella di ricerca e premere il tasto Invio oppure fare clic sul pulsante Cerca. La calcolatrice è in grado di risolvere problemi matematici che comportano operazioni aritmetiche di base o più complesse, unità di misura e conversioni.

Virgolette [“”] Usare le virgolette per cercare una parola o un gruppo di parole esatto (soluzione perfetta per testi di canzoni o versi letterari).
Asterisco [*] Usarlo per sostituire lettere e parole.
Trattino [-] Il trattino (-) prima di una parola o di un sito escludono tutti i risultati che includono tale parola o tale sito.
site: Inserendo site: nella query dopo la parola che si vuole cercare si avranno tutte le istanze relative a quella parola in un determinato sito.
related: Per trovare siti simili a un Url già nota usare l’operatore related:
OR Se si cercano pagine che potrebbero contenere soltanto una di una serie di parole, inserisci OR (tutto maiuscolo) tra le parole.
numero..numero Separare i numeri con due punti senza spazi (..) per visualizzare risultati contenenti i numeri compresi in un determinato intervallo di valori.
Filetype: Il parametro filetype: consente di impostare dopo i due punti l’estensione del file che interessa trovare.
Intitle: Intext: Site: intitle: cerca nei titoli ignorando il testo; intext:, cerca solo nel testo ignorando titoli e url; site:, cerca dentro un sito specifico.
redazione


145
0
3
0
 
0

148