Ho deciso, da grande voglio fare il pasticciere

Torte, pasticcini e delizie varie: essere chef del dolce oggi conviene. Ecco i corsi da seguire e a chi rivolgersi per diventare esperti del settore…

Tempo di pasticcieri. In tempo di crisi, quella del pasticciere, insieme a cuochi, ristoratori e pizzaioli, è una delle professioni più ricercate. E con alti livelli di assunzione. L’Università dei Sapori di Perugia, in occasione del lancio di uno dei suoi corsi in Pasticceria (in partenza da febbraio), ha presentato i dati sul settore relativi al 2011: a un anno dal diploma di base, il 71 per cento degli studenti viene assunto [fonte: www.umbrialeft.it/].

Ecco come si diventa pasticcieri. Ma come si fa a diventare pasticcieri? Innanzitutto, al momento di scegliere il percorso scolastico dopo le medie, è consigliato iscriversi all’istituto professionale “Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera” (nuova denominazione dell’istituto alberghiero), che permette di conseguire il diploma dopo cinque anni.

L’apprendistato, il secondo passo. Il secondo passo per diventare chef del dolce è la gavetta. Lo stipendio, in questi casi, ruota intorno ai mille euro. Imparare e fare esperienza sul campo è fondamentale. Ma come si fa a sapere quale pasticceria sta cercando un apprendista? Un buon punto di partenza è il sito della Federazione italiana cuochi, che raccoglie in un unico portale più di ventimila associati tra cuochi, chef, docenti e allievi degli istituti alberghieri, ristoratori e tutti coloro che operano nel mondo della ristorazione. Sul sito è presente anche una sezione di cerco/offro lavoro, in cui si può lasciare il proprio annuncio.

Il boss delle torte. Il boss delle torte (titolo originale Cake Boss), programma in onda su Real Time. È un reality show a puntate in cui l’italo-americano Buddy Valastro, titolare della pasticceria Carlo’s City Hall Bake Shop (New Jersey), aiutato dalla sua famiglia, si diletta con la preparazione di torte, pasticcini e affini. Il tutto sotto l’occhio delle telecamere. Le specialità di Buddy sono soprattutto le torte, molto amate anche dalle star. Ne prepara per diverse occasioni, compleanni, matrimoni, anniversari ecc., ma tutte colorate e stravaganti.

Piccoli boss delle torte crescono. Per chi volesse diventare come Buddy Valastro esistono in Italia anche diversi corsi specialistici attivati da enti o dalle Regioni. Ecco qualche esempio:

-      l’Università dei Sapori di Perugia ha in programma un corso per pasticcieri in partenza da febbraio 2012. Si tratta di un master professionalizzante, rivolto a chi ha già una qualifica e vuole rispondere in maniera più adeguata alle esigenze del mercato. Il corso si tiene dal 13 febbraio a giugno, dalle 14.30 alle 19.30, per un totale di 200 ore (40 di stage). Al termine verrà rilasciato l’attestato di qualifica riconosciuto dalla legge. Il costo: 3.600 euro, con possibilità di pagare in due rate. «Il corso si pone come obiettivo prioritario quello di sviluppare competenze specialistiche nel settore della pasticceria finalizzate alla formazione di una figura professionale con elevate abilità soprattutto di tipo pratico-operativo e quindi immediatamente spendibili in aziende quali bar-pasticcerie, pasticcerie artigianali, ristorazione di qualità, industrie dolciarie. Dalla panetteria ai prodotti da forno fino alle più alte e raffinate produzioni della pasticceria fine, italiana e internazionale. La storia, le materie prime, le tecniche di produzione, decorazione e assaggio: tutto per acquisire la professionalità di un grande pasticciere»;

-      la stessa Università dei Sapori organizza anche un master professionalizzante per gelatiere. Il corso si svolgerà dal 27 febbraio al 23 marzo 2012, avrà una durata di 160 ore più 40 di stage e un costo di 3.900 euro (comprensivo di materiale didattico, divisa da lavoro della Scuola Italiana di Gelateria e pranzo di lavoro di tutte le 20 giornate di corso). Al termine verrà rilasciato un attestato di qualifica professionale riconosciuto dalla legge;

-      Ascom formazione Bergamo ha organizzato, a partire dal mese di gennaio, il corso “Vorrei fare il pasticciere”: il 16 gennaio 2012 si è svolto il primo di una serie di 12 incontri, per un totale di 92 ore, con lo scopo di introdurre gli appassionati al mondo della pasticceria professionale, partendo dalla gestione del laboratorio fino alla produzione, passando per la realizzazione di prodotti per la colazione, torte classiche e moderne, semifreddi, pasticceria mignon ecc.

-      la Con.Pa.It Lazio, la Confederazione pasticcieri italiani Lazio, ha iniziato a raccogliere le adesioni per i corsi del 2012. La quota di partecipazione è di 100 euro, con 10 euro di rimborso spese a corso. Tra i corsi attivati lo scorso anno: Lievito naturale, Pasticceria d’autore, Dolci sapori del territorio, Torte da ricorrenza, Pasticceria estiva, Torte moderne, Elementi di pasticceria, Dolci da forno, ecc.

-      Corsopasticceria.it, sito dell’Agenzia formativa Dante Alighieri di Rovigo, offre corsi di pasticceria della durata massima di un anno, rivolti a chi ha completato l’obbligo scolastico e suddivisi in una parte teorica e una pratica da svolgere in pasticcerie selezionate nella propria zona di residenza. Il tutto ben si adatta alle esigenze di chi lavora o studia.

redazione


7
0
0
0
 
0

7