I green gadget per la scuola

Dalle calcolatrici all’acqua alle matite da piantare, fino alle chiavette usb di mais. Tutti i prodotti eco-friendly per mandare a scuola i bambini rispettando l’ambiente

Come ogni ottobre migliaia di bambini e di ragazzi sono tornati sui banchi di scuola (gli alunni che quest’anno scolastico stanno frequentando le lezioni sono 7.816.408, per un totale di 370.597 classi). Vi sentite ferrati in materia di “sostenibilità ambientale”? Ecco i nostri consigli per ottenere un 10 e lode con prodotti e oggetti eco-friendly, dalla cancelleria ai dispositivi elettronici, rendendo più ecologico lo zaino dei più piccoli.

Raccoglitori riciclati al 100%. È bene cominciare dagli oggetti indispensabili per i vostri bambini: i quaderni e la cancelleria. Per raccogliere disegni e materiale vario, tenendo tutto in ordine, esistono le cartelline derivate dal riciclo al 100%, disponibili a 1,5 euro. Sono prodotte e distribuite da TerraCycle, un’azienda che da anni si pone l’obiettivo di convertire rifiuti e materiali di scarto, facendone dei contenitori o delle borse originali e del tutto ecosostenibili, destinate a bambini e adulti.

Le matite ecologiche da piantare. Le matite indispensabili, utilissime per imparare a scrivere, per disegnare, per sottolineare, per prendere appunti: meglio allora sceglierle eco-friendly. Come le matite da piantare dopo l’uso, che contengono semi di varie piante. La matita Sprout è disponibile in diverse varianti di piante aromatiche, ortive e fiori: Basilico, Fragola, Girasole, Lavanda, Menta, ecc. Una volta piantata, la matita si può lasciare nel vasetto come etichetta e rimuoverla del tutto in quanto la capsula è biodegradabile. Si tratta di una matita ecologica che non contiene materiali tossici ed è prodotta con legno certificato. Ogni matita contiene un minimo di 4 semi a seconda del tipo di pianta, e costa 3,60 euro (il set di 3 matite a 8,90).

Pennarelli ed evidenziatori ad acqua. Nello zaino o nella cartella di un bambino non mancano mai i pennarelli colorati. Meglio optare per quelli prodotti con materiali riciclati e inchiostro ad acqua. Ad esempio, l’azienda Remarkable propone pennarelli ed evidenziatori totalmente ecocompatibili, acquistabili singolarmente (un evidenziatore costa 1.30 euro) oppure in box da 12 o 20 pennarelli (da 3 a 4.50 euro). Per disegnare e colorare in sintonia con il pianeta.

L’astuccio fatto con i succhi di frutta. Che ne dite di un originalissimo astuccio realizzato riciclando confezioni di succhi di frutta? È un’altra proposta di Remarkable: ogni anno, miliardi di confezioni di bevande finiscono nei cassonetti. Ovviamente il colore di ciascun astuccio varierà a seconda del tipo di bevanda sacchetto utilizzato (a partire da 3 euro).

L’atlante geografico da abbracciare. La geografia può essere una materia ostica per i bambini. Per memorizzare nomi e posizioni di città, fiumi e stati, possono essere utili i coloratissimi mappamondi della linea Hugg a Planet, appositamente pensata per i più piccoli, con i suoi globi in cotone soffici e tutti da abbracciare, prodotti interamente da materiale riciclato. Per imparare a conoscere e abbracciare Terra si parte da 17 euro, a seconda delle dimensioni.

La calcolatrice ad acqua. Dalla geografia  alla matematica: di calcolatrici a batterie solari ne conosciamo, ma da qualche anno esiste una calcolatrice che si ricarica grazie all’acqua. Il funzionamento è semplice: basta versare un po’ di acqua nel serbatoio della calcolatrice e chiudere il tappo. Saranno gli elettroliti immersi nel liquido a ricaricare le batterie. Tra i marchi a produrla c’è Kikkerland.

La chiavetta usb al mais. Un’idea particolarmente adatta ai più grandi, studenti delle scuole superiori e universitari: la prima chiave usb ricavata dal mais o per meglio dire derivante dalla fermentazione dell’amido del granoturco. La chiavetta eco-friendly di QuiBio è disponibile nei formati 2, 4, 8, 16 e 32 gigabyte ed è compatibile con tutti i principali sistemi operativi; il prezzo parte da 13 euro.

Non resta che riempire la cartella e correre a scuola, a piedi o ancora meglio, in bicicletta… buon anno scolastico a tutti!

SERENA GIACOMIN
Serena Giacomin


467
0
0
0
 
0

467