Ferie a portata di app

Non solo voli e ristoranti: con le application si risparmia sul volo, si prepara la valigia, ci si abbronza e si fa sport. Tutto quello che serve per vacanze super tecnologiche…

Estate 2.0, a tutta app. Quando parte il volo? Basta un’occhiata allo smartphone. Di che monumento si tratta? Uno scatto e il cellulare di ultima generazione diventa un’enciclopedia. Alla ricerca della pista ciclabile più confortevole? Un’applicazione vi salverà. L’estate 2013 è un tripudio di tecnologia e se – per fortuna – il piacere di scoprire posti nuovi rimane reale, per tutto il resto c’è un’application.

Trovare l’albergo al miglior prezzo. Cominciamo dalla prenotazione del posto in cui dormire. Per risparmiare davvero sull’hotel bisogna sfruttare app che permettono di fare prenotazioni last-second e che allo stesso tempo garantiscono massima affidabilità. Blink Booking, per esempio, riserva sconti fino al 75% sul prezzo di listino di alberghi e boutique hotel in tutta Europa. Ogni giorno, alle 12, propone quattro strutture selezionate in base al rapporto qualità-prezzo e al giudizio dei viaggiatori. In più, Blink Booking regala subito 15 euro al momento della registrazione, e altri 15 per ogni amico che s’invita a entrare nel network: più amici si hanno, più si moltiplicano le possibilità di viaggiare a costo zero.

Prenotato l’hotel, tocca alla valigia. Per preparare un bagaglio a regola d’arte, facendo sempre attenzione al peso, c’è Packing Pro, app che contiene un elenco con gli 800 oggetti più comunemente usati dai viaggiatori e permette di inserire informazioni su partecipanti, durata del viaggio e temperatura alla destinazione così da creare in automatico la ricetta per la valigia perfetta. I più precisi possono perfino inserire il peso di indumenti e oggetti per essere sicuri di arrivare al check-in con bagagli a mano sotto i dieci kg. Disponibile su iOs, per Android hanno funzioni simili TripMate per la to-do list e BagList per preparare i bagagli.

Occhio ai ritardi. Arrivati in aeroporto, può capitare di dover fare i conti con cancellazioni o ritardi. Ci sono app, però, che permettono di monitorare il volo ed essere avvisati su eventuali imprevisti. WorldMate, in più, offre informazioni per orientarsi una volta a destinazione: meteo, trasporti pubblici, indirizzi di ristoranti, locali notturni, negozi ecc.

Wi-Fi free. Per non spendere cifre da capogiro per il roaming dati, all’estero è bene affidarsi soltanto solo alle reti Wi-Fi free (a proposito, in questo pezzo vi diamo qualche dritta per navigare col Wi-Fi in tutta sicurezza). Chi possiede un iPhone, scarichi Wi-Fi-Finder, app che mostra una mappa dettagliatissima degli hot spot vicini e i posti in cui si trovano (alberghi, bar, ristoranti ecc.). Per Android, invece, c’è Wi fi Analizer, app che suggerisce a quale rete connettersi per non correre il pericolo di rimanere off line durante la navigazione.

Per non perdere l’orientamento. Per visitare città che non si conoscono senza perdersi ci sono varie alternative. Con Galileo Offline Maps (app gratuita) le cartine si possono consultare anche senza connessione. L’applicazione forse più elegante è però The Cartographer (1,59 euro su App Store), che propone una grafica in stile pergamena ottocentesca per una vera caccia ai tesori (artistici) delle capitali europee. Anche Tripwolf funziona off line e mette sempre a disposizione mappe, preview fotografiche dei luoghi e consigli su cosa fare e vedere in ogni parte del mondo grazie anche agli update dei viaggiatori.

Mangiare piatti tipici. Chi va al ristorante in una città che non conosce di solito vuole vedere i piatti prima di ordinarli. Foodspotting è l’app che permette di sbirciare per davvero nei menu dei ristoranti più vicini, scorrendo le gallery degli utenti che hanno fotografato in precedenza il loro pasto. Ogni immagine è corredata da una descrizione, da un breve giudizio e da un geotag del ristorante. Il servizio si avvale della posizione geografica dell’utente e mostra tutto ciò che gli altri hanno mangiato nei dintorni, o stanno mangiando in quel preciso momento.

Scegliere la spiaggia e non scottarsi. SpiaggeItalia è l’app con 1.300 aree classificate per distanza, descrizione, tipologia, servizi, gestione e anche frequenza (affollate o meno) che permette di scegliere la spiaggia migliore più vicina al posto in cui ci si trova. Funziona offline in italiano e in inglese. Gli amanti della tintarella (salutare), poi, possono scaricare iBronze: si sceglie il proprio tipo di pelle e l’applicazione – sfruttando la posizione gps del proprio telefonino e le previsioni meteo – suggerisce la protezione da utilizzare per non scottarsi.

Il gelato dopo il mare. Dopo la spiaggia è il momento giusto per gustare un gelato. iGelato, app gratis nata dall’idea di Gluestudio, giovane start-up bresciana, offre la possibilità di trovare un gelato di qualità vicino al luogo in cui ci si trova pescando da un database di 17mila gelaterie italiane. Il giudizio va da 1 a 5 palline in base a tre fattori: qualità del gelato, varietà, servizio della gelateria.

In bici dall’Italia all’Europa. Per trovare il migliore percorso ciclabile per girare l’Europa si può usare Naviki, applicazione scaricabile gratuitamente dall’omonimo sito, frutto di un progetto europeo a più mani. Naviki permette di organizzare un viaggio su due ruote attraverso Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna e Germania, tutti paesi che hanno aderito all’iniziativa. Per usufruire del servizio basta registrarsi, caricare i propri percorsi ciclabili preferiti (registrandoli con lo smartphone anche mentre si percorrono) e condividerli.

Per gli appassionati degli sport all’aria aperta. La migliore app per gli appassionati di sport all’aria aperta è Easytrails, perfetta per chi ama escursioni in montagna, gite al mare, trekking, passeggiate per boschi, giri in moto o in bici e molto altro ancora. Anche quando non si è collegati alla rete, Easytrails permette di calcolare tempo e chilometri, mostra mappe che indicano il percorso fatto, consente di scattare foto ecc.

Concerti (e non solo) a portata di app. Estate e concerti all’aperto sono un tutt’uno, e per ogni evento c’è un’app. Songkick concert evince i gusti dalle librerie musicali salvate sullo smartphone e indica i luoghi nei quali è possibile ascoltare ciò che più è gradito. Show Seek è un’applicazione analoga, pensata però per chi possiede un device Windows Mobile. ConcerTiamo (Windows Phone) si concentra invece sugli eventi musicali in Italia. Sagre, eventi enogastronomici, mercatini feste e fiere sono censite ed elencate su Sagre e Feste d’Italia (Android),  al cui elenco collaborano gli utenti stessi tramite apposite segnalazioni. Per iOS c’è Muvonapp, che permette di inserire eventi direttamente da Facebook.

In discoteca con l’app. Infine, per concludere la giornata divertendosi, c’è Disconews, app che permette di trovare velocemente tutte le informazioni relative alle serate nei migliori locali e discoteche in Italia, in Europa e nel mondo.

redazione


20
0
0
4
 
0

24