Faceskin, il social network dei preferiti

Con Claudio Cecchetto scopriamo un mondo fatto di weblist e di newsjockey. Ecco cosa si è inventato il fondatore di Radio Deejay……

Il social di Cecchetto. Claudio Cecchetto, fondatore di Radio Deejay, ha avuto l’idea di creare un nuovo social network: si chiama Faceskin. Per il momento è ancora in versione “beta”, cioè sperimentale, e conta circa 18 mila iscritti. Spiega Cecchetto: «Chiunque faccia ricerche su motori come Google sa quanto sia difficile ormai trovare su internet ciò che si cerca. Tutto dipende infatti da degli algoritmi matematici che ricercano e organizzano le pagine del web per gli utenti. Ciò che mancava ad internet era un motore di ricerca umano». In pratica? «Ho pensato a un social network dove gli utenti diventano degli esploratori, capaci di indicare agli altri i siti migliori. In questo modo le persone che hanno interessi simili si possono incontrare e allargare le proprie conoscenze». Cecchetto riassume la formula che sta alla base di Faceskin con l’acronimo Roc («senza k»), che significa: «Ricerca, organizza, condividi». “Ricerca” perché «Faceskin permette di registrare i link dei siti preferiti mentre si sta navigando, per poi metterli a disposizone di tutti gli iscritti»; “organizza” perché «con Faceskin si possono organizzare le ricerche, salvandole per argomento, in modo che sia successivamente più facile ritrovarle»; “condividi” perché «le ricerche salvate, le weblist, saranno disponibili per tutti gli iscritti».

Le weblist. In pratica Faceskin è un raccoglitore di weblist, cioè elenchi di siti preferiti, create dall’utente, come se fosse un album ben organizzato, da sfogliare. Inoltre gli utenti possono condividere i risultati delle loro ricerche on line sui più svariati argomenti. Faceskin si può definire infatti anche come «il motore delle ricerche». Per esempio, scrivendo nel campo delle ricerche streaming si ottiene l’elenco delle pagine più inserite dagli utenti nelle loro weblist, così da avere sotto gli occhi i risultati più pertinenti e anche i siti più utili. Un altro modo per condividere le informazioni può essere quello di sbirciare nelle weblist dei propri amici (anche in Faceskin, infatti, si può chiedere l’amicizia agli altri utenti): è come guardare nell’elenco dei siti preferiti altrui.

Le celebrità. Alcuni personaggi famosi hanno subito voluto contribuire al progetto Faceskin iscrivendosi al sito e pubblicando le loro weblist. Tra loro: Jovanotti, Fiorello, Linus, Max Pezzali, Fabio Volo, Filippa Lagerback ecc.

Il newsjockey. Dice ancora Claudio Cecchetto: «In Faceskin ci sono le weblist dei personaggi famosi, dove Jovanotti, Fiorello, Max Pezzali e Linus indicano agli utenti i loro siti preferiti e il perché. E poi ci sono i newsjockey, che stanno ai giornalisti come i deejay stanno ai musicisti». Cioè? «Il newsjockey è un grande lettore. Uno che ama e vive di informazione. Io gli chiedo di diventare un esploratore di notizie e di scegliere i contenuti di internet che meglio raccontano un argomento» (a Gigio Rancilio di Avvenire).

Fase beta. Per il momento Faceskin è ancora in versione sperimentale, avverte Cecchetto: «È la fase beta. È come se avessi costruito una macchina di legno per poterla testare. Dopo avere raccolto tutti i dati e i commenti, stiamo apportando delle modifiche sostanziali. E i risultati si vedranno a breve. Saremo pronti a luglio. Cambieranno molte cose. Forse anche il nome». Infatti sul sito è attivo un sondaggio per far scegliere agli utenti come dovrà chiamarsi questo nuovo social network: in ballottaggio ci sono “Faceskin” e “Memoring” (nel momento in cui scriviamo è in vantaggio quest’ultimo). Obiettivo: raggiungere 300 mila iscritti.

Come funziona Faceskin (versione Beta). Iscriversi è semplice: si va sul sito Faceskin.it e ci si registra inserendo indirizzo e-mail e scegliendo una password. Una volta entrati nella pagina principale si ha una schermata con le immagini di alcuni utenti iscritti. Cliccando sulle foto, si possono sfogliare le loro weblist, suddivise in categorie (per esempio: musica, libri, turismo ecc.). Volendo, si può inviare un messaggio agli altri utenti o chiedere amicizia. Passando con il mouse sui siti registrati da altri, appaiono delle finestre: “commenti”, per esprimere un parere, e “memo” per memorizzare il sito nella propria pagina personale di Faceskin. Nel profilo personale si possono creare le weblist personali suddivise per categorie: basta cliccare su “canali” e stilare un elenco di siti, modificando le categorie già presenti o creandone di nuove. Fare una weblist è molto semplice: basta copiare nello spazio apposito l’indirizzo del sito che si vuole inserire tra i preferiti e salvare.

E poi si potrà personalizzare. L’aspetto della versione sperimentale di Faceskin non è quello definitivo. Adesso si può inserire una foto personale nell’immagine del profilo, sotto cui aggiungere una breve descrizione. Quando partirà il vero Faceskin, si potrà personalizzare l’aspetto della pagina personale (skin) cambiandone il colore.

redazione


10
0
0
0
 
0

10