Detersivi fai da te, per una casa più verde

Preparare da soli i prodotti per le pulizie domestiche è possibile. Bastano pochi ingredienti… L’ambiente e il portafoglio ringraziano…

La buona massaia. «Dalla pulizia della casa si conosce la buona massaia» (proverbio popolare).

Detersivi fai da te. Pulire casa è assillo di molti. E se ricorrere ad alcuni prodotti è inevitabile per la riuscita dell’operazione, è possibile però farsi i detersivi da sé, riducendo l’impatto sull’ambiente, e anche sul portafoglio.

Prodotti ecologici, economici e naturali. Chiunque può realizzare prodotti ecologici, economici e naturali per la pulizia della casa in maniera semplice.

Aceto, bicarbonato e limone, gli alleati naturali. L’aceto (disinfettante, detergente e anticalcare), il bicarbonato di sodio (per il suo potere sgrassante e brillantante) e il limone (brillantante e profumato) sono tre validi alleati per l’igiene della casa. Alcuni consigli da Kitchens.it:

-      un cucchiaino di bicarbonato di sodio sciolto in un decilitro d’acqua per sgrassare lavandini, piastrelle, superfici del frigorifero e lucidare l’argenteria;

-      l’aceto, non diluito, per togliere il calcare da pentole e bicchieri o per pulire il frigorifero; mezzo bicchiere di aceto bianco in un litro d’acqua  per pulire vetri, piastrelle e pavimenti; oppure diluito con acqua e un cucchiaio di sale per togliere lo sporco dal forno o i residui di latte dal pentolino;

-      il succo del limone per far brillare le pentole in rame.

La soda cristallina contro lo sporco difficile. La soda cristallina, derivata dal bicarbonato di sodio, ma a differenza di quest’ultimo da utilizzare solo per pulire casa e non per la digestione e l’igiene personale, è efficace contro lo sporco all’interno delle bottiglie. Basta riempirle con acqua calda, versarci 100 grammi di soda e lasciar riposare per 24 ore.

Una patata per far brillare le stoviglie. Come il limone, anche la patata può essere utilizzata per togliere le macchie scure dalle stoviglie. Basta passarci sopra la parte viva del tubero e asciugare poi con un panno di cotone. Ed è possibile “riciclare” anche l’acqua di cottura delle patate per rendere brillanti i vasi di vetro.

Per i pavimenti e il parquet. Per lavare i pavimenti diluire un bicchiere di aceto in acqua calda; stessa cosa per il parquet verniciato, utilizzando però un panno in microfibra ben strizzato. Per il parquet oliato, invece, solo acqua.

Lo sgrassatore/pulivetro fai da te. Ricetta per 500 ml di sgrassatore/pulivetro fai da te:

-      100 ml di alcol per liquori;

-      400 ml di acqua (meglio se distillata);

-      8/10 gocce di detersivo per i piatti;

-      5 gocce di olio essenziale a scelta.

Miscelare il tutto. Per i vetri è ottimo anche lo spruzzino all’aceto, che si ottiene semplicemente diluendo il 20, 30 o 40 per cento (a scelta) di aceto nella parte restante di acqua. Una soluzione di questo tipo può essere utilizzata per tutte le superfici, tranne che per quelle su cui non è consigliato l’uso di sostanze acide, come legno, marmo, cotto ecc.

Una banana per lucidare le scarpe. Anche pulire e far brillare le scarpe senza ricorrere ai prodotti tossici è possibile. Un consiglio da Greenme.it: strofinare l’interno di una buccia di banana sulla scarpa e lucidare poi con un panno morbido. Il potassio e gli oli presenti nel frutto hanno la stessa azione dei lucidi in commercio.

Scarichi liberi con il bicarbonato. Anche per i lavandini otturati si può ricorrere al fai da te, senza acquistare i costosi e chimici prodotti in vendita. Basta mescolare 150 grammi di bicarbonato di sodio con 150 grammi di sale da cucina e buttarli nello scarico. A questo punto versare immediatamente una pentola di acqua bollente.

Pulire e lucidare i divani in pelle. Rimedidellanonna.it consiglia acqua e limone per pulire i divani in pelle, mentre per lucidarli è sufficiente una soluzione fatta con due terzi di olio di lino e un terzo di aceto bianco.

redazione


85
0
0
1
 
0

86