Casa pulita senza stress? Bastano cinque minuti

Seguendo pochi gesti quotidiani (e a costo zero) la nostra abitazione sarà sempre in ordine. E i lavori domestici non saranno più un incubo…

Basta un po’ di attenzione. «Non mi aspetto che tutti facciano come me o che abbiano la cura e il rispetto che ho per le mie cose. Se questa cura manca, tuttavia, il lavoro da fare sarà più pesante. Non capisco perché la gente non stia più attenta alle proprie cose. Forse hanno soldi da buttare!» (Kim Woodburn, protagonista insieme ad Aggie MacKenzie della trasmissione tv in onda su Lei, canale 127 di Sky, Case da incubo).

È primavera… pulite casa! Con la primavera, tra le tante cose da fare, arriva anche il momento di dedicarsi alle temute pulizie di casa. Sia che viviate in famiglia, o da soli, o con gli amici, riordinare l’appartamento è qualcosa a cui non si può rinunciare. Ma come fare per eliminare la polvere e il disordine nel minor tempo possibile e spendendo poco o nulla? Ecco le 10 regole d’oro per sopravvivere alle pulizie di primavera di Kim Woodburn e Aggie Mackenzie, le due signore inglesi protagoniste dello show Case da incubo su Sky:

-      coinvolgere tutte le persone che abitano in casa;

-      procurarsi due ceste: una da riempire con le cose di cui sbarazzarsi, l’altra per raccogliere gli oggetti fuori posto da mettere in ordine;

-      procurarsi un porta-documenti per riordinare tutte le bollette e le fatture sparse per la casa;

-      fare una lista delle cose che non pulite da tempo e stilare una tabella di marcia: filtri del condizionatore, tende, pc, materasso, specchi, ecc.;

-      non pulire i vetri (le piogge tipiche della primavera potrebbero rendere inutile quest’operazione);

-      munirsi di musica di sottofondo per rendere meno noiose le pulizie di primavera;

-      riordinare gli armadi, mettendo in un sacco tutto quello che non si indossa più;

-      dare un occhio alla dispensa, controllando i pacchi di pasta aperti e le scadenze dei cibi;

-      prima di iniziare a pulire, controllare che siano presenti in casa tutti i detersivi necessari;

-      procurarsi il numero di una buona pizzeria che faccia consegne a domicilio: «Vorrete mica sporcare subito la cucina che avete pulito con così tanta fatica?».

La dura vita dello studente. I consigli che le due donne dispensano dalla loro trasmissione possono sembrare scontati per le casalinghe o per chi è abituato a occuparsi delle faccende domestiche, ma non altrettanto per i single che vanno sempre di corsa o per gli studenti, che si ritrovano a condividere l’appartamento con altri giovani inquilini inesperti.

Single e studenti, toglietevi le scarpe! Dice la Woodburn: «I giovani che dividono l’appartamento hanno, di solito, una brutta reputazione. Vivono nel disordine e non hanno cura della casa in cui abitano. Basta dedicare ai lavori domestici dieci minuti al giorno, per avere più tempo libero da godere. È fondamentale togliere le scarpe prima di entrare in casa: il 75% di tutto lo sporco arriva proprio dalle calzature. Prima di andare a dormire, è bene buttare l’immondizia, lavare piatti e bicchieri e aspirare le briciole dal pavimento» [fonte: Isa Grassano, il venerdì di Repubblica 9/3/2012].

Un vademecum per le pulizie domestiche. Per venire incontro a chiunque si trovi alle prese con le pulizie domestiche, Kim Woodburn e Aggie Mackenzie hanno scritto anche un libro, La bibbia del pulito. Segreti e tecniche per una casa perfetta (Mondadori Electa 2012, euro 19,90), in cui dispensano consigli e curiosità per gestire al meglio la casa, risparmiando tempo e denaro.

Via il disordine in 10 minuti. Se si adotta questa procedura ogni sera prima di andare a dormire o prima di andare a lavoro, dominare il disordine sarà molto più semplice. Ecco cosa fare:

-      raccogliere tutto ciò che è stato lasciato in giro;

-      svuotare i sacchetti della spesa;

-      destinare al riciclo i quotidiani letti e la pubblicità;

-      preparare ai piedi o in cima alla scala tutto ciò che deve essere portato su o giù;

-      restituire al proprietario ciò che non ci appartiene;

-      se si vive con qualcuno poco ordinato, radunare tutte le sue cose in un apposito spazio.

Affidarsi al semaforo. Quando accumulate roba, è molto utile servirsi di tre scatole (una rossa, una gialla e una verde) e seguire la “regola del semaforo” per sapere cosa fare di ciò che c’è dentro: nella rossa vanno gli oggetti da tenere sempre sotto mano e da usare con regolarità; nella gialla ciò che non si usa da almeno un anno ma che non si vuole buttare; nella verde tutto ciò che va buttato o riciclato.

Poco e spesso, la regola d’oro del pulito. Il segreto per avere una casa pulita e ben organizzata è fare «poco e spesso». Basta dedicare alle pulizie domestiche pochi minuti al giorno. Per esempio, non bisogna passare l’aspirapolvere in tutta la casa, ma si può iniziare con una stanza prima di andare a lavorare e farne un’altra il giorno dopo. Inoltre, è più utile dedicarsi ai lavori maggiormente impegnativi quando si è in forma, al mattino se d’abitudine ci si sveglia presto o la sera se si va a dormire tardi.

Due cose insieme è meglio. Un altro consiglio per massimizzare i tempi è fare due cose insieme. Per esempio: archiviare qualche bolletta mentre si è al telefono; pulire l’alzatina della cucina mentre si aspetta che l’acqua giunga a ebollizione; pulire il lavandino nell’attesa che la vasca da bagno si riempia; ecc.

Mai fare a meno di scopa e paletta. I dieci attrezzi di cui non si può fare a meno per pulire secondo La bibbia del pulito:

1)  aspirapolvere;

2)  scopa;

3)  paletta;

4)  scopino;

5)  mocio per pavimenti;

6)  secchio in plastica per strizzare il mocio;

7)  spazzolone;

8)  pelle di daino;

9)  piumino per spolverare;

10) stracci.

Per chi va di fretta… Infine, ecco alcuni lavori da poter fare in cinque minuti, utili per chi va sempre di fretta (single e studenti in testa, ma non solo) e che, se svolti quotidianamente, permettono di avere casa sempre pulita e in ordine:

-      cambiare lo strofinaccio e ritirare i panni stesi;

-      lavare le tazze della colazione;

-      svuotare la lavastoviglie;

-      svuotare la pattumiera;

-      fare la lista della spesa;

-      pulire le ditate su maniglie e interruttori;

-      aprire le finestre e far prendere aria alle lenzuola;

-      buttare via i vecchi quotidiani;

-      stendere il bucato;

-      fissare un appuntamento;

-      pagare una bolletta e archiviarla;

-      innaffiare le piante;

-      spolverare il soggiorno;

-      lucidare un paio di scarpe.

Altri preziosi consigli si possono trovare, oltre che sul libro, anche sul blog di Leiweb.

redazione


35
0
0
1
 
0

36